22 May 2018

Turismo LGBT, la convention mondiale IGLTA del 2020 un trampolino di lancio per l’Italia

[ 0 ]

Se è vero che il turismo LGBT è un’opportunità per l’Italia di ampliare e destagionalizzare i flussi turistici, è anche vero che la 37 esima convention mondiale Iglta che si terrà a Milano nel 2020 rappresenterà il trampolino di lancio per la città meneghina e per tutta Italia. Durante la scorsa Bit di Milano si è parlato dell’importante vittoria di Milano ad aggiudicarsi la convention mondiale IGLTA (international gay and lesbian travel association), ma anche della necessità di riscattare l’immagine dell’Italia come quella di un paese accogliente e tollerante che ha molto da offrire anche ai viaggiatori LGBT. “L’Italia partiva svantaggiata rispetto ad altri paesi – spiega Alessio Virgili, ambasciatore per l’Italia di IGLTA – ma nonostante ciò è stato fatto un ottimo lavoro di squadra tra il mondo istituzionale , economico ed associativo”. L’Italia sembra aver capito finalmente l’importanza di questo segmento e l’ha dimostrato anche il recente ingresso di ENIT in qualità di global partner di IGLTA. Il mercato del turismo Lgbt presenta un fatturato a livello mondiale di circa 221 miliardi di dollari contro i 2,7 miliardi di euro in Italia. Per questo la convention rappresenta un’importante occasione. L’assessora al turismo Paola Concia ha messo in risalto le caratteristiche di un modello che il comune di Firenze ha messo in atto per garantire al turismo lgbt un’accoglienza ad hoc. “Vogliamo che a Firenze ci siano gli strumenti per questa richiesta – sottolinea Concia – per questo abbiamo avviato, in collaborazione con AITGL e il Convention Bureau di Firenze una serie di incontri formativi rivolti alle strutture ricettive sul tema del turismo e marketing LGBT”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti