24 April 2019

Trieste, il futuro delle crociere all’8° edizione di Italian Cruise Day

[ 0 ]
Trieste

Trieste

Occhi puntati sull’ottava edizione di “Italian cruise day”, il forum annuale di riferimento in Italia per il comparto crocieristico ideato e organizzato da Risposte Turismo in partnership con Trieste terminal passeggeri e con il supporto di Clia Europe, in programma venerdì 19 ottobre presso la stazione marittima di Trieste. Come per le precedenti sette edizioni, anche quest’anno “italian cruise day” si caratterizzerà per un’intensa giornata di studio, confronto e dibattito sulle ultime tendenze, le dinamiche, i processi produttivi, gli attori e le prospettive del settore. Sulla base delle iscrizioni già pervenute, saranno oltre 200 i partecipanti che prenderanno parte all’evento, in rappresentanza delle diverse categorie professionali che operano nel comparto: dalle compagnie armatoriali alle realtà portuali, dagli agenti di viaggio ai tour operator fino agli agenti marittimi, alle associazioni di categoria e molti altri ancora. Come da tradizione, grande attenzione sarà dedicata alla presentazione della nuova edizione dell’  “italian cruise watch”, il rapporto di ricerca realizzato da Risposte Turismo contenente i dati più aggiornati e rilevanti sul comparto crocieristico in Italia e le previsioni per l’anno a venire. Secondo i primi dati del report comunicati in anteprima, a fine 2018 l’Italia sarà la prima nazione del Mediterraneo per numero di crocieristi movimentati (imbarchi, sbarchi e transiti) nei propri scali.  «L’Italia – ha affermato Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo – si conferma nazione leader in Europa, e tra le principali nel mondo, nel comparto crocieristico. E’ una leadership di traffico, di ricadute economiche ed occupazionali, di coinvolgimento di porti e territori, di partecipazione al business da parte di un’ampia categoria di aziende. Per consolidare questa posizione, però, e possibilmente farla crescere ulteriormente, è imprescindibile la conoscenza reciproca – in particolare tra compagnie e porti – di priorità, intenti, aree di miglioramento, capendo una volta per tutte che non può esserci crescita strutturale se anche solo uno degli anelli dell’ingranaggio non trovasse le condizioni necessarie per operare e traguardare i propri obiettivi di crescita».

Dopo la presentazione di Italian Cruise Watch 2018 il forum proseguirà con la tavola rotonda di apertura “La crocieristica in Italia: stato dell’arte e prospettive future”, tradizionale appuntamento del forum dedicato alle potenzialità del prodotto crociera, agli investimenti effettuati e in programma da parte di compagnie e terminal crocieristici, alla costruzione degli itinerari crocieristici e alle relazioni all’interno della filiera di produzione. Il pomeriggio di Italian Cruise Day sarà arricchito da tre interessanti tavole rotonda dedicate, rispettivamente, all’intermediazione del prodotto crocieristico (“vendere la crociera: prodotto e distribuzione”), ai servizi e ai prodotti per la nave da crociera del futuro (“attorno alla nave: il business crocieristico di domani”) e ad un momento di confronto (“crocieristica e gestione dei flussi turistici: un contributo alla crescita delle destinazioni”).

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti