25 May 2018

Toscana, l’obiettivo è elevare la qualità dell’offerta

[ 0 ]

CiuoffoLa Toscana punta a crescere. «La scommessa – spiega l’assessore regionale Stefano Ciuoffo – è elevare la qualità dell’offerta. Non puntiamo ai numeri enormi ma alla qualità del messaggio. E vogliamo che i territori dialoghino sempre di più, che diventino protagonisti, ognuno con la propria storia ed offerta. Un po’ come stiamo facendo con Toscana Ovunque Bella. Perché la Toscana è anche l’Amiata, l’appennino, la campagna, le terme. E anche Pistoia capitale della cultura, i borghi, nell’anno a loro dedicato, i cammini che l’attraversano, dalla GEA, a quelli di Francesco, alla Francigena, l’Arcipelago e tutte le occasioni che questo offre per fare una vacanza indimenticabile, all’insegna dell’avventura e del turismo attivo, in bici, in barca». Il 2016  si è chiuso in modo molto positivo, grazie soprattutto al grande contributo, oltre a metà del totale, del turismo internazionale, ma anche alla crescita di quello italiano. «Due terzi di tutto il movimento – aggiunge Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica  – gravita sulle città d’arte e sul mare ma nei prossimi mesi siamo impegnati a lavorare per ampliare l’orizzonte e potenziare l’offerta dei territori meno battuti. La stima per il 2017 è un +3%, vorremmo mantenere e migliorare i 90 milioni del 2016 e questo ci dà una grande responsabilità a far meglio».




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti