20 October 2018

Toscana, la regione investe oltre 2 milioni per rallentare erosione costiera

[ 0 ]

La regione Toscana investirà 2,2 milioni di euro per rallentare l’erosione costiera tra Massa e Pietrasanta. «Il nostro obiettivo – spiega l’assessore regionale all’ambiente, Federica Fratoni – è quello di rallentare l’erosione delle spiagge nel tratto costiero compreso tra Massa e Marina di Pietrasanta. Per questo investiremo 2,2 milioni di euro di risorse regionali, ottenendo un doppio risultato: ci affiancheremo all’opera di escavo che annualmente l’autorità portuale regionale conduce nell’area del porto di Viareggio e forniremo nuova alimentazione ad un tratto di litorale soggetto ad erosione». La procedura, che ha iniziato il percorso di valutazione di impatto ambientale, prevede l’affidamento tramite gara e la consegna dei lavori tra circa un anno, nel novembre 2018. Da quella data scatteranno i circa sei mesi di tempo necessari a movimentare 104.000 metri cubi di sabbia, trasportandoli via mare dall’area portuale di Viareggio per 17 chilometri fino all’area interessata la ripascimento. Si procederà al ritmo di 800 metri cubi di sabbia movimentati ogni 9 ore e riversati in due aree distanti circa 700 metri l’una dall’altra. Grazie al gioco delle correnti si attendono benefici lungo un tratto di circa due chilometri di costa, fino a Marina di Pietrasanta.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276221 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => EasyJet rilancia la crescita a Napoli dove, nel 2016, ha trasportato 2,3 milioni di passeggeri, in crescita del 16% rispetto all’anno precedente. In totale sono stati più di 17 milioni i viaggiatori che dal 2000, anno in cui easyJet ha iniziato ad operare nel capoluogo campano, hanno scelto easyJet da e per Napoli; un trend positivo che dal 2010 ha visto raddoppiare i passeggeri del vettore a Capodichino. Nel 2017 easyJet continua a credere e puntare su Napoli con un investimento in crescita del 17%, che porta a 2,8 milioni il totale dei posti offerti dalla base campana, e si conferma la prima compagnia per dimensione di investimento e quindi di scelta dei passeggeri in città. Con l’arrivo del quinto aeromobile basato e 8 nuove destinazioni salgono a 36 i collegamenti easyJet nazionali e internazionali con 14 paesi in Europa a disposizione dei passeggeri campani. «Da anni easyJet crede e investe nella città - dichiara Frances Ouseley, direttore di easyJet per l’Italia -. Sono lieta che questo impegno riscuota apprezzamento da parte dei cittadini campani che anno dopo anno ci scelgono sempre più numerosi. Sono anche molto soddisfatta del ruolo strategico e funzionale che easyJet riveste nello sviluppo turistico di Napoli, settore trainante per l’economia italiana, in particolare per le regioni del Sud per le quali è fondamentale intercettare i flussi turistici provenienti dall’estero e dall’Italia. Bene anche le iniziative che le istituzioni e gli attori locali che sostengono il turismo stanno predisponendo perché sarà sempre più fondamentale fare sistema per rilanciare la crescita a beneficio del territorio e dei cittadini. Noi come easyJet continueremo a fare la nostra parte». [post_title] => EasyJet avanza su Napoli: +16% i passeggeri del 2016 [post_date] => 2017-04-21T10:17:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492769856000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275993 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275994" align="alignleft" width="300"] Jean Claude Ghiotti, presidente e ad di B&B Hotels Italia[/caption] Sono salite a 25, con l’acquisizione di Trento, le strutture in Italia gestite direttamente da B&B Hotels, il gruppo francese di proprietà al 95% del private equity fund Pai Partners. Jean Claude Ghiotti, presidente e ad di B&B Hotels Italia, spiega: «Siamo un gruppo in espansione e ci vogliamo posizionare su un segmento dedicato a quella clientela che preferisce un servizio senza fronzoli, pragmatico e comunque personalizzato. Siamo in Italia da sette anni, ma vogliamo crescere con un ritmo tale da farci arrivare a 50 strutture entro il 2020». B&B Hotels è presente in Triveneto, Emilia-Romagna, Lazio, Abruzzo, Campania, Lombardia, Piemonte e Toscana, e ha un costo medio camera di 58 euro, iva compresa, tutti i servizi inclusi, tranne la colazione (7,20 euro, prodotti di alta gamma) ma con wi-fi a 100 mega e Sky, il che garantisce un’ottima redeem da parte degli ospiti, che hanno attribuito alla catena un voto medio di “8” su tutti i portali di comparazione e ranking alberghiero. Il fatturato Italia, terzo mercato dopo Francia e Germania, è di 35 milioni di euro, con 2.400 camere, 600.000 notti e un incremento del 6% sul 2015, con un tasso di occupazione medio del 70,7%. «Un punto importante è che ci sono pochissimi hotel in franchising, forse il 10%, perché per noi è importante l’omogeneità del modello di business, che tale deve rimanere». [post_title] => B&B Hotels Italia: 25 strutture oggi, 50 previste per il 2020 [post_date] => 2017-04-21T09:03:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492765416000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275941 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => ViaggiOggi ha selezionato una serie di hotel relax prenotabili in Grecia, scegliendo il periodo preferito con la garanzia di un prezzo identico per tutta la stagione. Le proposte, valide fino alla fine di ottobre, includono il soggiorno con la pensione completa e le bevande ai pasti e i transfer da e per l’aeroporto di arrivo. Tutte le strutture dispongono di piscina, si trovano vicinissime alla spiaggia e sono l’ideale per trascorrere un periodo di totale relax, senza sorprese o costi extra. Inoltre un bambino fino ai 14 anni non compiuti è ospitato gratuitamente, mentre un eventuale secondo bimbo paga solo il 50% della quota. Un hotel relax si trova nella regione del Peloponneso, a Drepano (8 chilometri dall’antica capitale Nauplia) ed è il The Grove Seaside, che propone soggiorni di 3 notti da 329 euro e di 7 notti da 581 euro a persona. Ad Eretria, sull’isola di Evia (collegata alla terraferma da un ponte e raggiungibile in auto) si trova il Grand Bleu Sea Resort, scelta perfetta per le famiglie che propone tantissime attività sportive e acquatiche. I prezzi partono da 317 euro per un soggiorno di 3 notti e da 552 euro per 7 notti a persona. Eden Beach Resort si trova invece sulla costa di Atene, a Anavyssos, a soli 23 km dall’aeroporto e a 30 dalla capitale. Immerso in una pineta e dotato di ogni comfort offre soggiorni di 3 notti da 350 euro e di 7 notti da 630 euro a persona. I collegamenti per queste strutture si effettuano da Atene. Sull’isola di Creta, ad Agios Nikolaos si trova invece l'Ariadne Beach e qui i prezzi partono da 329 euro per un soggiorno di tre notti e da 581 per 7 notti, a persona. In questo caso si vola su Creta. Le vacanze sono abbinabili a tour, minitour e crociere proposte da ViaggiOggi nelle destinazioni prescelte, in modo da creare il viaggio su misura. I soggiorni firmati ViaggiOggi si possono prenotare direttamente nelle agenzie convenzionate. [post_title] => ViaggiOggi in Grecia all'insegna del relax [post_date] => 2017-04-18T15:55:10+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492530910000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275798 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Transavia inaugura oggi il nuovo collegamento da Pisa per Rotterdam/L’Aia. Il volo sarà operato quattro volte a settimana (martedì, venerdì, sabato e domenica) con tariffe a partire da 29 euro a tratta, tasse e spese incluse. Da Pisa, Transavia opera inoltre già per Amsterdam un collegamento di linea su base annua fino a 9 frequenze settimanali. «Nell’ultimo mese, in Transavia, abbiamo lavorato duramente per rafforzare ed espandere la nostra presenza a Rotterdam - sottolinea Anita Sunter, portavoce di Transavia - Rotterdam è la seconda città dei Paesi Bassi dopo Amsterdam in termini di popolazione, mentre L'Aia è la sede del governo olandese. Inoltre l’aeroporto di Rotterdam/L’Aia, come bacino di utenza, serve la parte meridionale dei Paesi Bassi, che lo rende un mercato in uscita interessante quando si tratta di raggiungere altre destinazioni in Europa, come, ad esempio, la splendida regione Toscana servita da Toscana Aeroporti. Viceversa, gli italiani che voleranno da Pisa avranno a disposizione un’ulteriore connessione per i Paesi Bassi, per viaggi di turismo o di lavoro». «Aggiungere una nuova destinazione aeroportuale - aggiunge Marco Carrai, presidente di Toscana Aeroporti - significa creare nuove opportunità di turismo e di lavoro in entrata e in uscita: è questa la più importante soddisfazione che premia il nostro lavoro quotidiano». Il collegamento è parte della nuova espansione Transavia all’aeroporto di Rotterdam, da dove la compagnia ha annunciato il lancio di cinque nuove destinazioni. L’aggiunta porta a 22 il totale delle mete servite dal vettore dall’aeroporto di Rotterdam/L’Aia. Allo scopo di servire le nuove destinazioni, come Pisa, Transavia ha stazionato un sesto Boeing 737 nella sua base di Rotterdam. Transavia offre già la rotta da Roma Fiumicino per Rotterdam, e ha iniziato a volare da Venezia a Rotterdam lo scorso 6 aprile 2017. [post_title] => Transavia apre oggi la rotta Pisa Rotterdam/L'Aia [post_date] => 2017-04-14T10:37:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492166269000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275657 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275658" align="alignright" width="300"] Giorgio Lotti[/caption] Futura Academy, il programma di eventi itineranti lanciato nel 2016, è uno dei punti di forza delle attività riservate agli ospiti dei Futura Club. Sulla scia dell’ottimo riscontro avuto la scorsa estate, per il 2017 l’operatore ha deciso di rendere il calendario ancora più fitto e di differenziare ulteriormente le attività, pensando a tutte le fasce di età e proponendo iniziative che sono in linea con i gusti del pubblico. Le settimane Futura Academy dedicate sono quest'anno 20, programmate nei Club in Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia, Toscana, Campania e Sardegna. Futura Club Le Palme, Futura Club Liscia Eldi,  Futura Club Torre Rinalda, Futura Club Danaide ,Futura Club Casarossa, Futura Club Baia Tropea, Futura Club Nausicaa, Futura Club Victoria, Futura Club Tindari Resort, Futura Club Cilento e Futura Club Tuscany: gli eventi partono l’11 giugno e si concludono il 17 settembre per dare la possibilità a tutti di trovare un Club dove poter seguire i corsi o le lezioni preferiti. Comune denominatore di tutte le iniziative sarà la presenza di personale specializzato nelle differenti attività. Ai piccoli ospiti dello Young Club, dai 7 agli 11 anni, sono state dedicate lezioni di gruppo di Hip Hop Dance. Gli adulti potranno invece apprendere l’arte del cake design o rilassare praticando yoga, seguiti da insegnanti altamente qualificati. Riservati ai ragazzi dell’X Club, dai 12 ai 17 anni,  gli appuntamenti dedicati all’apprendimento delle tecniche di mixaggio musicale e quelli della scuola di basket. «Chi sceglie di trascorrere una o più settimane in un villaggio desidera poter avere la possibilità di vivere una vacanza che offra un’ampia scelta di attività non standardizzate. Le persone voglio rilassarsi, ma anche coltivare le loro passioni o provare a fare qualcosa di nuovo che non sia lo sport o le tradizionali attività giornaliere. Per questo abbiamo pensato a un calendario di eventi itineranti della durata di una settimana che possano essere un plus nel momento in cui il cliente fa la propria scelta. Lo scorso anno abbiamo registrato numeri davvero inattesi e per il 2017 abbiamo intensificato date e programma, pensando davvero a tutti. Ottimi i riscontri da parte del booking e della forza vendite, che registrano le richieste da parte delle agenzie per le nostre attività speciali» commenta Giorgio Lotti, della direzione vendite. [post_title] => Futura Academy: nel 2017 aumentano le settimane a tema [post_date] => 2017-04-13T10:40:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492080022000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275470 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Villaggio medievale trasformato in hotel diffuso, La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena è entrato nella Curio Collection by Hilton, che raggruppa in tutto il mondo 30 hotel e resort indipendenti apprezzati per la propria unicità. Prima struttura Curio Collection by Hilton in Italia, il resort sorge a 12 chilometri da Siena (Patrimonio dell'Umanità nonché una delle destinazioni turistiche più apprezzate d’Italia) e comprende 99 camere di cui 12 suite come la residenza Canonica, che dispone di nove camere da letto, un salone e un giardino. Il ristorante La Voliera ha una terrazza dove si può cenare a lume di candela con vista  sulle colline di Siena, mentre The Buddha Spa utilizza acque termali naturali incanalate all’interno di vasche decorate da colonne classiche e vasi antichi. Fa parte della struttura il Royal Golf Bagnaia, primo campo da golf a 18 buche in Toscana, progettato dal rinomato architetto Robert Trent Jones Jr. La Bagnaia è una location perfetta per matrimoni numerosi (fino a 250 invitati), grazie alla più grande sala da ballo senza pilastri di tutta la regione, con vista sul campo da golf e la campagna. Inoltre, le cinque sale meeting nel Centro Congressi possono ospitare fino a 450 persone. «Siamo onorati di dare il benvenuto tra le proprietà di Curio Collection by Hilton a un incredibile resort che esalta tutto il meglio che la Toscana ha da offrire» ha affermato Mark Nogal, Global Head di Curio Collection by Hilton e Tapestry Collection by Hilton. Su una superficie di 1.100 ettari, il resort ha l’aspetto di un villaggio medievale, suddiviso in diversi edifici e due borghi principali: Borgo La Bagnaia e Borgo la Filetta. Per poter usufruire subito di numerosi benefit (tra cui sconti esclusivi, Wi-Fi gratis, e punti fedeltà per ottenere notti gratuite), gli ospiti si possono iscrivere su Hilton Honors e prenotare direttamente tramite i canali preferenziali Hilton al sito labagnaiaresortsiena.curiocollection.com. [post_title] => La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena entra nella Curio Collection di Hilton [post_date] => 2017-04-12T09:03:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491987816000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275329 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Zoomarine guarda al trade e organizza una giornata dedicata alle alle agenzie di viaggio insieme a Nicolaus e Msc. Oltre 220 adv e più di 600 persone hanno partecipato alla speciale iniziativa, fortemente voluta da Zoomarine che per il primo anno si sta concentrando sul canale di distribuzione tradizionale, convinto delle forti possibilità di crescita ancora inespresse. «Una giornata importante, stiamo scrivendo la nuova storia del parco, con il primo evento per adv, nato sulla scia della creazione di Zoomarine Travel - ha spiegato Umberto Solimeno, direttore commercialer e marketing -. L'intento è di aprire alle agenzie e questa giornata è stato un modo di fargli vivere il parco, insieme a partner importanti, per dare tutti insieme un segnale positivo al settore. Sono venuti agenti da Roma Napoli, Abruzzo, bassa Toscana, altre città della Campania. Pensiamo che l'agenzia sia un canale interessante, che non abbiamo mai esplorato e che oggi ci può permettere di fare la differenza. Siamo uno dei primi cinque parchi di Italia e siamo convinti di poter crescere insieme alle adv, per questo abbiamo una parte dedicata del sito, dove si possono iscrivere e percepire direttamente la commissione. Abbiamo anche creato dei prodotti apposta per loro, delle combinazioni parco + hotel e transfer». Il prossimo step per il parco sarà il 15 maggio l'apertura della parte delle acque con le piscine e i giochi con interazione di acque. Poi, sarà organizzata un'altra giornata speciale, stavolta dedicata al trasporto, insieme a compagnie aeree e ferroviarie. «Siamo molto contenti di questa iniziativa bellissima, promossa con due partner d'eccezione che ci ha permesso di godere Zoomarine insieme alle famiglie degli agenti di viaggio - ha detto Leonardo Massa, country manager per l'Italia di Msc -. E' stata anche l'occasione per presentare agli agenti due cose importanti: la Grande Estate Msc, una promozione partita il 3 aprile e già realizzata al'anno scorso con un successo straordinario e le nostre Smart Ship. la prima consiste nella possibilità che hanno i clienti delle agenzie di viaggio di avere incluso il pacchetto bevande su una nostra crociera di questa estate. le seconde, invece sono le nostre navi che saranno interamente tecnologiche per un'esperienza di vacanza totalmente nuova». Terzo partner dell'evento è stato il tour operator Nicolaus, presente in forze insieme alla mascotte Nicolino. «La nostra ultima novità importante è l'inaugurazione della nuova sede, allargata in termini di spazio e con una ludoteca, che dà la possibilità ai dipendenti di avere i bimbi in sede. un segnale che l'azienda continua a crescere, in numeri ma anche in programmazione  - ha detto Alberto Giorgio, responsabile vendite Nicolaus -. Dopo il consolidamento nell'area Italia, con un incremento in Sardegna e Sicilia, continuiamo ad investire nel Mediterraneo e dopo la Grecia, con Rodi e Creta, quest'anno avremo due bandierine Nicolaus Club in Spagna, a Minorca e Fuerteventura. Quest'ultimo aperto anche nella stagione invernale. La stagione 2017 è iniziata benissimo, con un più 30% di ordini a fine marzo e i primi giorni di aprile mostrano lo stesso trend».   [post_title] => Zoomarine: giornata per le agenzie con Msc e Nicolaus [post_date] => 2017-04-11T16:15:57+00:00 [category] => Array ( [0] => senza-categoria [1] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Senza categoria [1] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491927357000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275295 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’indice di fiducia del viaggiatore italiano, elaborato da Confturismo-Confcommercio in collaborazione con l’Istituto Piepoli, registra, nella rilevazione di marzo, una leggera diminuzione fino a raggiungere 63 punti. Il valore è sempre nella fascia della sufficienza e registra una sostanziale stabilità.  Nel mese di marzo, il valore è stato pari a 63 punti, identico a quello registrato nello stesso mese del 2016 e superiore di un punto rispetto a marzo del 2015. Il settore turistico continua quindi ad essere un driver importante della crescita economica italiana ma l’inizio del processo di Brexit desta qualche preoccupazione. Oltre un Italiano su tre pensa che esso comporterà una diminuzione della stabilità economico-politica all’interno dell’Unione Europea. I più preoccupati per questa situazione sono i giovani, che evidenziano nell’analisi forti incertezze circa il futuro dell’Unione Europea. Il presidente di Confturismo-Confcommercio Luca Patanè ha affermato: «Le incertezze dovute alla Brexit non sono da sottovalutare, ma il settore turistico continua ad essere in territorio positivo e a spingere l’economia nazionale». L’indagine demoscopica evidenzia che per oltre un terzo degli Italiani la Brexit provocherà una diminuzione della stabilità economico-politica all’interno dell’Unione Europea, con delle chiare conseguenze anche per il nostro Paese. Sono i giovani che mostrano un minore scetticismo rispetto alla situazione economica italiana, gli stessi che indicano come loro meta preferita gli Stati Uniti. Infatti, nella categoria tra 18 e 34 anni, quasi uno su quattro vorrebbe visitare questa destinazione nel corso del 2017. Per i connazionali l’Italia continua a rimanere la meta preferita. Quasi quattro su cinque hanno intenzione di restare nel Paese per trascorrere le proprie vacanze. Toscana, Lazio ed Emilia Romagna sono in cima alle preferenze nel prossimo trimestre, seguite da Puglia e Campania. Per le tre prime destinazioni si evidenzia che la motivazione principale di viaggio è quella culturale-artistica. I prossimi mesi risultano caratterizzati da vacanze relativamente corte, in media 3,6 notti per viaggio, in leggera crescita rispetto allo stesso mese del 2016. Fra gli Italiani che viaggeranno nel prossimo trimestre quasi sei su dieci trascorreranno fuori casa 3 notti o più. Un ulteriore elemento che emerge dalla rilevazione è che oltre un Italiano su due è influenzato dal fattore eco-sostenibile sia quando sceglie la propria meta di viaggio sia per l’individuazione del mezzo di spostamento e della struttura ricettiva. [post_title] => Osservatorio Confturismo-Piepoli: l'indice della fiducia rimane positivo [post_date] => 2017-04-10T14:11:31+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491833491000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275221 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Toscana punta a crescere. «La scommessa – spiega l'assessore regionale Stefano Ciuoffo - è elevare la qualità dell'offerta. Non puntiamo ai numeri enormi ma alla qualità del messaggio. E vogliamo che i territori dialoghino sempre di più, che diventino protagonisti, ognuno con la propria storia ed offerta. Un po' come stiamo facendo con Toscana Ovunque Bella. Perché la Toscana è anche l'Amiata, l'appennino, la campagna, le terme. E anche Pistoia capitale della cultura, i borghi, nell'anno a loro dedicato, i cammini che l'attraversano, dalla GEA, a quelli di Francesco, alla Francigena, l'Arcipelago e tutte le occasioni che questo offre per fare una vacanza indimenticabile, all'insegna dell'avventura e del turismo attivo, in bici, in barca». Il 2016  si è chiuso in modo molto positivo, grazie soprattutto al grande contributo, oltre a metà del totale, del turismo internazionale, ma anche alla crescita di quello italiano. «Due terzi di tutto il movimento - aggiunge Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica  - gravita sulle città d'arte e sul mare ma nei prossimi mesi siamo impegnati a lavorare per ampliare l'orizzonte e potenziare l'offerta dei territori meno battuti. La stima per il 2017 è un +3%, vorremmo mantenere e migliorare i 90 milioni del 2016 e questo ci dà una grande responsabilità a far meglio». [post_title] => Toscana, l'obiettivo è elevare la qualità dell'offerta [post_date] => 2017-04-07T16:02:50+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491580970000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti