24 September 2018

Toscana all’ombra degli etruschi, una nuova pubblicazione per raccontare il territorio

[ 0 ]

“Toscana all’ombra degli etruschi” è la nuova pubblicazione che Toscana Promozione Turistica ha voluto dedicare ad un pubblico curioso, un breve viaggio fatto di immagini e parole per conoscere la terra degli Etruschi. La Toscana è una delle regioni più visitate in Italia e in Europa, con 25 milioni di turisti e 90 milioni di presenze nel 2017. «La Toscana propone tantissimi eventi e novità nel 2018 – spiega Alberto Peruzzini, direttore Toscana Promozione – ma anche itinerari nuovi per scoprire luoghi sconosciuti. Tanti tipi di attività per uno sforzo innovativo ed un’attenzione ai mercati internazionali».

Nonostante il libro, intesa come pubblicazione cartacea, sembri passato di moda, rappresenta una scelta interessante in grado di stimolare anche un pubblico millennials. «Una pubblicazione intesa come taccuino di viaggio – aggiunge Stefano Ciuoffo, assessore regionale al turismo regione Toscana – con appunti e disegni. Una guida dove cogliere i dati distintivi del paesaggio e per raccontare la Toscana con una chiave di lettura non scontata. I disegni infatti trasmettono contemporaneità e concretezza. Accessibilità non è solo in termini fisici ma anche trasmissione di contenuti che devono essere comprensibili, elementi in cui il giovane e il turista devono riconoscersi».




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275993 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275994" align="alignleft" width="300"] Jean Claude Ghiotti, presidente e ad di B&B Hotels Italia[/caption] Sono salite a 25, con l’acquisizione di Trento, le strutture in Italia gestite direttamente da B&B Hotels, il gruppo francese di proprietà al 95% del private equity fund Pai Partners. Jean Claude Ghiotti, presidente e ad di B&B Hotels Italia, spiega: «Siamo un gruppo in espansione e ci vogliamo posizionare su un segmento dedicato a quella clientela che preferisce un servizio senza fronzoli, pragmatico e comunque personalizzato. Siamo in Italia da sette anni, ma vogliamo crescere con un ritmo tale da farci arrivare a 50 strutture entro il 2020». B&B Hotels è presente in Triveneto, Emilia-Romagna, Lazio, Abruzzo, Campania, Lombardia, Piemonte e Toscana, e ha un costo medio camera di 58 euro, iva compresa, tutti i servizi inclusi, tranne la colazione (7,20 euro, prodotti di alta gamma) ma con wi-fi a 100 mega e Sky, il che garantisce un’ottima redeem da parte degli ospiti, che hanno attribuito alla catena un voto medio di “8” su tutti i portali di comparazione e ranking alberghiero. Il fatturato Italia, terzo mercato dopo Francia e Germania, è di 35 milioni di euro, con 2.400 camere, 600.000 notti e un incremento del 6% sul 2015, con un tasso di occupazione medio del 70,7%. «Un punto importante è che ci sono pochissimi hotel in franchising, forse il 10%, perché per noi è importante l’omogeneità del modello di business, che tale deve rimanere». [post_title] => B&B Hotels Italia: 25 strutture oggi, 50 previste per il 2020 [post_date] => 2017-04-21T09:03:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492765416000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276038 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un nuovo resort arricchirà l’estate 2017 di Turisanda Club: il Villa Bellarena di Cayo Largo, Cuba, struttura già conosciuta e apprezzata sul mercato italiano, è pronta ad accogliere gli ospiti Turisanda a partire dal 1° maggio. Parte del complesso Iberostar Playa Blanca, il Villa Bellarena – esclusiva per il mercato italiano – è ubicato direttamente sulla spiaggia di sabbia bianca di Playa Blanca in un’area riservata, e consta di 45 villette singole in legno confortevoli e luminose. Come per ogni Turisanda Club saranno a disposizione un assistente residente, un cuoco italiano e un biologo marino, che racconterà le bellezze del mare e dei suoi abitanti. Il ristorante principale - con area show cooking – offre piatti della cucina internazionale con grande attenzione ai sapori italiani, affiancato da tre ristoranti tematici (di cui due à la carte); a disposizione piscina, 4 vasche idromassaggio, palestra, sauna e uno staff di professionisti dedicato all’intrattenimento. I bambini dai 4 ai 10 anni saranno assistiti da personale parlante italiano in un'area dedicata. Tra i plus riservati agli ospiti Turisanda la navetta gratuita giornaliera per Playa Sirena. «Con questa nuova esclusiva – dichiara Fabio Introna, direttore prodotto – Turisanda approda in uno dei luoghi più belli di Cuba, molto ambito dalla clientela italiana. Cayo Largo rappresenta infatti l’immaginario collettivo di isola da sogno con lunghe spiagge di sabbia bianca, palme e calde acque turchesi e cristalline. Abbiamo aspettato a lanciare la destinazione finchè non abbiamo trovato il giusto prodotto che rispecchiasse appieno le caratteristiche dei nostri Turisanda Club. Location, livello di servizio e caratteristiche della struttura sono infatti perfetti per il format delle nostre esclusive nel mondo. Un investimento importante in una destinazione dalle grandi potenzialità e con un prodotto già consolidato sul mercato che, siamo certi, garantirà ottimi riscontri». [post_title] => Nuovo Turisanda Club sulla spiaggia di Cayo Largo (Cuba) [post_date] => 2017-04-19T13:50:21+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492609821000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275832 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un sogno lungo 21 anni diventato, ora più che mai, realtà. Si chiama Australian Travel ed è il progetto di Agatino Falco, agente di viaggio di mestiere, esploratore del mercato e del mondo per passione.  Australian Travel, prima agenzia specializzata, ora tour operator, è una di quelle rare realtà che riesce a unire lo spirito “sartoriale” con le esigenze tecnologiche e strutturali che un mercato sempre più dinamico, come quello del travel, impone. «Spesso sento dare per assodato, quasi fosse un assioma, il concetto specializzazione uguale artigianalità – racconta Falco -. Pur non trovando nulla contro un mood più artigiano, penso anche che ci si può specializzare in maniera strutturata, offrendo un supporto di alto profilo, offrendo un sistema di ricerca in real time, con integrazioni xml e non trascurando le coperture assicurative». Così si viaggia in casa Australian Travel, con tour e itinerari nel Pacifico, ovvero Australia, Nuova Zelanda, Isole Fiji, Isole Cook, Nuova Caledonia, Polinesia Francese ma anche combinati più ricercati che spaziano dall’Australia al Giappone. «Ci rivolgiamo al mercato e ai clienti con la consapevolezza di una trasparenza assoluta – tiene a precisare Falco -. Possiamo soddisfare le richieste di ogni tipologia di clientela, abbiamo anche itinerari rivolti a clienti con disabilità, grazie anche alla preparazione e all’ospitalità della gente che vive e lavora nell’industria turistica dei Paesi che proponiamo». Il solo vero “limite” in casa Australian Travel è quello temporale. «Le nostre proposte, sia per le destinazioni lontane da raggiungere, sia per come sono impostate, necessitano di tempo – conclude il titolare -, difficilmente sono pensabili itinerari da meno di 3 settimane o un mese».   [post_title] => Il sogno australiano di Agatino Falco [post_date] => 2017-04-14T12:23:09+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492172589000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275798 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Transavia inaugura oggi il nuovo collegamento da Pisa per Rotterdam/L’Aia. Il volo sarà operato quattro volte a settimana (martedì, venerdì, sabato e domenica) con tariffe a partire da 29 euro a tratta, tasse e spese incluse. Da Pisa, Transavia opera inoltre già per Amsterdam un collegamento di linea su base annua fino a 9 frequenze settimanali. «Nell’ultimo mese, in Transavia, abbiamo lavorato duramente per rafforzare ed espandere la nostra presenza a Rotterdam - sottolinea Anita Sunter, portavoce di Transavia - Rotterdam è la seconda città dei Paesi Bassi dopo Amsterdam in termini di popolazione, mentre L'Aia è la sede del governo olandese. Inoltre l’aeroporto di Rotterdam/L’Aia, come bacino di utenza, serve la parte meridionale dei Paesi Bassi, che lo rende un mercato in uscita interessante quando si tratta di raggiungere altre destinazioni in Europa, come, ad esempio, la splendida regione Toscana servita da Toscana Aeroporti. Viceversa, gli italiani che voleranno da Pisa avranno a disposizione un’ulteriore connessione per i Paesi Bassi, per viaggi di turismo o di lavoro». «Aggiungere una nuova destinazione aeroportuale - aggiunge Marco Carrai, presidente di Toscana Aeroporti - significa creare nuove opportunità di turismo e di lavoro in entrata e in uscita: è questa la più importante soddisfazione che premia il nostro lavoro quotidiano». Il collegamento è parte della nuova espansione Transavia all’aeroporto di Rotterdam, da dove la compagnia ha annunciato il lancio di cinque nuove destinazioni. L’aggiunta porta a 22 il totale delle mete servite dal vettore dall’aeroporto di Rotterdam/L’Aia. Allo scopo di servire le nuove destinazioni, come Pisa, Transavia ha stazionato un sesto Boeing 737 nella sua base di Rotterdam. Transavia offre già la rotta da Roma Fiumicino per Rotterdam, e ha iniziato a volare da Venezia a Rotterdam lo scorso 6 aprile 2017. [post_title] => Transavia apre oggi la rotta Pisa Rotterdam/L'Aia [post_date] => 2017-04-14T10:37:49+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492166269000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275657 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275658" align="alignright" width="300"] Giorgio Lotti[/caption] Futura Academy, il programma di eventi itineranti lanciato nel 2016, è uno dei punti di forza delle attività riservate agli ospiti dei Futura Club. Sulla scia dell’ottimo riscontro avuto la scorsa estate, per il 2017 l’operatore ha deciso di rendere il calendario ancora più fitto e di differenziare ulteriormente le attività, pensando a tutte le fasce di età e proponendo iniziative che sono in linea con i gusti del pubblico. Le settimane Futura Academy dedicate sono quest'anno 20, programmate nei Club in Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia, Toscana, Campania e Sardegna. Futura Club Le Palme, Futura Club Liscia Eldi,  Futura Club Torre Rinalda, Futura Club Danaide ,Futura Club Casarossa, Futura Club Baia Tropea, Futura Club Nausicaa, Futura Club Victoria, Futura Club Tindari Resort, Futura Club Cilento e Futura Club Tuscany: gli eventi partono l’11 giugno e si concludono il 17 settembre per dare la possibilità a tutti di trovare un Club dove poter seguire i corsi o le lezioni preferiti. Comune denominatore di tutte le iniziative sarà la presenza di personale specializzato nelle differenti attività. Ai piccoli ospiti dello Young Club, dai 7 agli 11 anni, sono state dedicate lezioni di gruppo di Hip Hop Dance. Gli adulti potranno invece apprendere l’arte del cake design o rilassare praticando yoga, seguiti da insegnanti altamente qualificati. Riservati ai ragazzi dell’X Club, dai 12 ai 17 anni,  gli appuntamenti dedicati all’apprendimento delle tecniche di mixaggio musicale e quelli della scuola di basket. «Chi sceglie di trascorrere una o più settimane in un villaggio desidera poter avere la possibilità di vivere una vacanza che offra un’ampia scelta di attività non standardizzate. Le persone voglio rilassarsi, ma anche coltivare le loro passioni o provare a fare qualcosa di nuovo che non sia lo sport o le tradizionali attività giornaliere. Per questo abbiamo pensato a un calendario di eventi itineranti della durata di una settimana che possano essere un plus nel momento in cui il cliente fa la propria scelta. Lo scorso anno abbiamo registrato numeri davvero inattesi e per il 2017 abbiamo intensificato date e programma, pensando davvero a tutti. Ottimi i riscontri da parte del booking e della forza vendite, che registrano le richieste da parte delle agenzie per le nostre attività speciali» commenta Giorgio Lotti, della direzione vendite. [post_title] => Futura Academy: nel 2017 aumentano le settimane a tema [post_date] => 2017-04-13T10:40:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492080022000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275562 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è appena conclusa la convention Uvet Personal Travel Specialist, che si è svolta nell'arco di due giorni al Th Green Park Resort di Tirrenia, grazie anche alla collaborazione del direttore commerciale di Th Resorts, Stefano Simei. Per i Personal Travel Specialist è stato un momento di confronto, di analisi dei dati, di relazione e di presentazione di esperienze reali di lavoro. Sono inoltre stati premiati coloro che si sono contraddistinti nei vari ambiti di vendita nell’arco della stagione invernale.  «Sono davvero contento di vedere come, in solo 16 mesi di lavoro, abbiamo realizzato un progetto distributivo che prima non esisteva - ha dichiarato Glauco Auteri, responsabile Personal Travel Specialist. - Tutto questo si è reso possibile grazie alla grande organizzazione di Uvet ma, soprattutto, grazie all’impegno di ogni Personal Travel Specialist che crede fortemente in questo ruolo e ne decreta il successo. Ora siamo in 72 e copriamo quasi tutte le regioni italiane. Abbiamo voglia di distinguerci non per numeri di agenti ma per la qualità delle persone impiegate, per il modo di comunicare e per lo stile di vendita. I risultati conseguiti dal team sono eccellenti, in costante crescita a dimostrazione effettiva della validità della nostra proposta di servizio. Si notano performance molto interessanti su diverse linee di prodotto e di target, a conferma che un Personal Travel Specialist è in grado di soddisfare diverse esigenze, dal lusso al low cost. La cosa più bella e sorprendente è che sfruttiamo al meglio tutti gli strumenti digitali disponibili dal web al social, ma soprattutto che vendiamo “di persona”». Durante la convention, i Personal Travel Specialist hanno raccontato le proprie esperienze e la propria attività quotidiana, evidenziando come il concetto di “smartworking”, tipico di questa attività, permette a persone che hanno anche impegni familiari importanti, di mantenere il proprio status professionale con buoni redditi e soddisfazioni. [post_title] => I Personal Travel Specialist di Uvet in convention a Tirrenia [post_date] => 2017-04-12T15:27:08+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492010828000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275574 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è conclusa poco fa la prima sessione del webinar dedicato alla Croazia. Il direttore dell’ente del turismo croato, Branko Curic, ha condotto gli agenti di viaggio partecipanti, in un viaggio ideale attraverso la destinazione, dalle spiagge tanto conosciute e amate dalla clientela italiana, fino ai “segreti” dell’entroterra, con regioni ricche di tradizioni, festival e avvenimenti culturali, oltre che di un’offerta enogastronomica capace di conquistare anche la “difficile” clientela tricolore. «Sono molto soddisfatto, mi è piaciuto e mi sono anche divertito – racconta Branko Curic -, per essere la mia “prima volta” in webinar, credo sia andata molto bene. Ogni mercato nel quale lavoriamo ha esigenze diverse ma penso che per l’Italia, questa formula sia l’ideale per scambiare contatti con gli agenti di viaggio e avviare un dialogo necessario per promuovere ogni aspetto della nostra destinazione». La Croazia tornerà protagonista di nuovi webinar, a ridosso dell’estate, il 6 giugno e in seguito nella stagione autunnale, il 17 ottobre. Nei prossimi giorni, per chi se lo fosse perso, sarà disponibile una registrazione integrale del webinar Croazia, sempre sul portale Travel Open Training. [post_title] => Grande successo per il primo webinar Croazia [post_date] => 2017-04-12T15:16:36+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492010196000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275470 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Villaggio medievale trasformato in hotel diffuso, La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena è entrato nella Curio Collection by Hilton, che raggruppa in tutto il mondo 30 hotel e resort indipendenti apprezzati per la propria unicità. Prima struttura Curio Collection by Hilton in Italia, il resort sorge a 12 chilometri da Siena (Patrimonio dell'Umanità nonché una delle destinazioni turistiche più apprezzate d’Italia) e comprende 99 camere di cui 12 suite come la residenza Canonica, che dispone di nove camere da letto, un salone e un giardino. Il ristorante La Voliera ha una terrazza dove si può cenare a lume di candela con vista  sulle colline di Siena, mentre The Buddha Spa utilizza acque termali naturali incanalate all’interno di vasche decorate da colonne classiche e vasi antichi. Fa parte della struttura il Royal Golf Bagnaia, primo campo da golf a 18 buche in Toscana, progettato dal rinomato architetto Robert Trent Jones Jr. La Bagnaia è una location perfetta per matrimoni numerosi (fino a 250 invitati), grazie alla più grande sala da ballo senza pilastri di tutta la regione, con vista sul campo da golf e la campagna. Inoltre, le cinque sale meeting nel Centro Congressi possono ospitare fino a 450 persone. «Siamo onorati di dare il benvenuto tra le proprietà di Curio Collection by Hilton a un incredibile resort che esalta tutto il meglio che la Toscana ha da offrire» ha affermato Mark Nogal, Global Head di Curio Collection by Hilton e Tapestry Collection by Hilton. Su una superficie di 1.100 ettari, il resort ha l’aspetto di un villaggio medievale, suddiviso in diversi edifici e due borghi principali: Borgo La Bagnaia e Borgo la Filetta. Per poter usufruire subito di numerosi benefit (tra cui sconti esclusivi, Wi-Fi gratis, e punti fedeltà per ottenere notti gratuite), gli ospiti si possono iscrivere su Hilton Honors e prenotare direttamente tramite i canali preferenziali Hilton al sito labagnaiaresortsiena.curiocollection.com. [post_title] => La Bagnaia Golf & Spa Resort Siena entra nella Curio Collection di Hilton [post_date] => 2017-04-12T09:03:36+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491987816000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275329 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Zoomarine guarda al trade e organizza una giornata dedicata alle alle agenzie di viaggio insieme a Nicolaus e Msc. Oltre 220 adv e più di 600 persone hanno partecipato alla speciale iniziativa, fortemente voluta da Zoomarine che per il primo anno si sta concentrando sul canale di distribuzione tradizionale, convinto delle forti possibilità di crescita ancora inespresse. «Una giornata importante, stiamo scrivendo la nuova storia del parco, con il primo evento per adv, nato sulla scia della creazione di Zoomarine Travel - ha spiegato Umberto Solimeno, direttore commercialer e marketing -. L'intento è di aprire alle agenzie e questa giornata è stato un modo di fargli vivere il parco, insieme a partner importanti, per dare tutti insieme un segnale positivo al settore. Sono venuti agenti da Roma Napoli, Abruzzo, bassa Toscana, altre città della Campania. Pensiamo che l'agenzia sia un canale interessante, che non abbiamo mai esplorato e che oggi ci può permettere di fare la differenza. Siamo uno dei primi cinque parchi di Italia e siamo convinti di poter crescere insieme alle adv, per questo abbiamo una parte dedicata del sito, dove si possono iscrivere e percepire direttamente la commissione. Abbiamo anche creato dei prodotti apposta per loro, delle combinazioni parco + hotel e transfer». Il prossimo step per il parco sarà il 15 maggio l'apertura della parte delle acque con le piscine e i giochi con interazione di acque. Poi, sarà organizzata un'altra giornata speciale, stavolta dedicata al trasporto, insieme a compagnie aeree e ferroviarie. «Siamo molto contenti di questa iniziativa bellissima, promossa con due partner d'eccezione che ci ha permesso di godere Zoomarine insieme alle famiglie degli agenti di viaggio - ha detto Leonardo Massa, country manager per l'Italia di Msc -. E' stata anche l'occasione per presentare agli agenti due cose importanti: la Grande Estate Msc, una promozione partita il 3 aprile e già realizzata al'anno scorso con un successo straordinario e le nostre Smart Ship. la prima consiste nella possibilità che hanno i clienti delle agenzie di viaggio di avere incluso il pacchetto bevande su una nostra crociera di questa estate. le seconde, invece sono le nostre navi che saranno interamente tecnologiche per un'esperienza di vacanza totalmente nuova». Terzo partner dell'evento è stato il tour operator Nicolaus, presente in forze insieme alla mascotte Nicolino. «La nostra ultima novità importante è l'inaugurazione della nuova sede, allargata in termini di spazio e con una ludoteca, che dà la possibilità ai dipendenti di avere i bimbi in sede. un segnale che l'azienda continua a crescere, in numeri ma anche in programmazione  - ha detto Alberto Giorgio, responsabile vendite Nicolaus -. Dopo il consolidamento nell'area Italia, con un incremento in Sardegna e Sicilia, continuiamo ad investire nel Mediterraneo e dopo la Grecia, con Rodi e Creta, quest'anno avremo due bandierine Nicolaus Club in Spagna, a Minorca e Fuerteventura. Quest'ultimo aperto anche nella stagione invernale. La stagione 2017 è iniziata benissimo, con un più 30% di ordini a fine marzo e i primi giorni di aprile mostrano lo stesso trend».   [post_title] => Zoomarine: giornata per le agenzie con Msc e Nicolaus [post_date] => 2017-04-11T16:15:57+00:00 [category] => Array ( [0] => senza-categoria [1] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Senza categoria [1] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491927357000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti