27 June 2017

Roma: gli Open Bus impattano solo per lo 0,4% sul traffico

[ 0 ]

roma dal busPresentato oggi lo studio sulle linee Open Bus a Roma. A commissionare lo studio è stato il Comitato Trasporto di Linea (che riunisce marchi quali Arrivederci a Roma, Carrani Tours, Green Line, Sata e Sit), che ha anche annunciato la prossima costituzione, in vista del Giubileo, di un osservatorio permanente nell’ambito dell’Ente Bilaterale del Turismo per la valorizzazione del trasporto collettivo passeggeri nella Capitale. Secondo lo studio, l’impatto degli Open Bus sul traffico del centro città rappresenta appena lo 0,4% del totale, contro un 91% del traffico privato (esclusi Atac e Ncc) e un 6 % del trasporto merci. Anche i dati sulle emissioni sono risultati modesti: i bus producono il 2% di So2, il 5% di Pm, l’8% di Nox e quote insignificanti di Co2 rispetto al totale. Per la rappresentante del Comitato Clara Fraticelli: «I risultati della ricerca scientifica della Sapienza confermano il grave errore di prospettiva fin qui commesso dall’amministrazione capitolina. I servizi di trasporto Open Bus offerti dalle aziende private romane contribuiscono infatti a limitare fortemente la congestione del traffico cittadino e suppliscono alle evidenti carenze della rete Atac. Il contrasto alla nostra attività imprenditoriale serve soltanto a compromettere lo sviluppo tanto dell’offerta turistica quanto di un’importante risorsa economica locale».




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti