21 May 2019

Niente registratore di cassa per le agenzie dei viaggio

[ 0 ]

Le agenzie di viaggi si salvano dal registratore di cassa grazie a questa modifica introdotto dal direttore dell’Agenzie delle entrate «La memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri può essere effettuata anche utilizzando una procedura web messa gratuitamente a disposizione dei contribuenti in area riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate e usabile anche su dispositivi mobili. Mediante tale procedura è possibile generare il documento commerciale di cui al decreto ministeriale del 7 dicembre 2016». Infatti questa procedura scioglie l’obbligo delle adv di usare il registratore di cassa.

La norma scatta dal 1° luglio 2019 per i titolari di partita Iva che, nel 2018, hanno avuto un volume d’affari superiore a 400mila euro; dal 1° gennaio 2020 si estende a tutti.

Ricordiamo che tutte le associazioni di categoria avevano presentato memorie e richieste affinché le agenzie di viaggio venissero esentate dall’uso dei registratori di cassa. L’Agenzia delle entrate le ha ascoltate.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti