19 December 2018

L’Antitrust Ue apre una procedura su Amadeus e Sabre

[ 0 ]

La commissione di Bruxelles dell’Unione europea ha aperto una procedura formale sugli accordi stretti  tra i sistemi di prenotazione di biglietti aerei Amadeus e Sabre, e dall’altra tra le compagnie aeree e le agenzie di viaggio. La Commissione Ue teme infatti che questi possano ridurre la concorrenza violando le regole europee. «La nostra indagine – ha dichiarato la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager – si concentra su possibili restrizioni nei servizi di distribuzione dei biglietti aerei. Siamo preoccupati che queste possano creare barriere all’innovazione e aumentare i costi di distribuzione dei biglietti, facendo alla fine salire i prezzi per i viaggiatori».

Amadeus e Sabre sono i fornitori mondiali dei sistemi di prenotazione computerizzati che aggregano le informazioni su voli, posti disponibili e tariffe delle varie compagnie aeree, consentendo non solo alle stesse compagnie aeree ma anche alle agenzie di viaggio sia fisiche che online, come per esempio Opodo, Expedia o Kiwi, di comparare i prezzi ed emettere i biglietti.  Bruxelles teme che alcuni termini di accordo tra Amadeus e Sabre con le compagnie aeree e gli agenti di viaggio possa restringere la capacità di questi ultimi di usare fornitori alternativi oltre a rendere difficile l’ingresso di nuovi attori sul mercato che forniscono questo tipo di servizio. 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276304 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Tourism Authority prenderà parte all’Arabian Travel Market in programma dal 24 al 27 aprile 2017 a Dubai, con una delegazione di 38 partner fra hotel, tour operator e altri operatori dell’industria turistica, il 26% in più rispetto allo scorso anno. Principale piattaforma del Medio Oriente per gli operatori dell’industria del turismo, l’Arabian Travel Market è un’opportunità unica per il Qatar per evidenziare i suoi più recenti sviluppi turistici e l’offerta di nuovi prodotti e ospitalità. Allo stand i visitatori potranno scoprire le ricchezze del Paese attraverso attività esperienziali e ampliare la conoscenza sulle migliori strutture alberghiere di lusso, attrazioni culturali, intrattenimento per le famiglie, eventi e festival. Inoltre l'ente e Qatar Airways annunceranno una nuova iniziativa per attrarre un numero sempre maggiore di passeggeri in stop-over e agevolare il loro soggiorno nel Paese. Hassan Al Ibrahim, chief tourism development officer di Qta, ha affermato: «Il 2016 è stato un anno di importanti sviluppi, anche per la semplificazione delle procedure per l’ottenimento del visto e siamo lieti di condividere le opportunità create dall’accesso facilitato alla destinazione con i visitatori e i partner durante questo importante evento. Siamo molto soddisfatti che una delegazione così ampia del settore privato voglia mostrare l’unicità e la diversità dei prodotti turistici del Qatar».  Il Paese si prepara intanto ad ospitare l'Unwto World Tourism Day sul tema “Sustainable Tourism - A Tool for Development”, che si terrà a Doha in settembre. [post_title] => Il Qatar partecipa all'Arabian Travel Market di Dubai [post_date] => 2017-04-21T15:58:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492790301000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276264 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Secondo le rilevazioni effettuate da Aci - Airport Council International anche nel primo trimestre 2017 Roma Fiumicino si attesta al primo posto tra i grandi aeroporti Ue nel gradimento dei viaggiatori, facendo registrare il record storico della valutazione complessiva che ha raggiunto quota 4,34 punti (su una scala di 5). Già il terzo trimestre 2016 aveva visto l’hub romano posizionarsi in testa alla classifica che comprende i grandi scali Ue come Monaco, Londra, Madrid, Parigi, Amsterdam. Questo ulteriore passo in avanti ha consentito di superare anche la qualità di aeroporti europei di dimensioni inferiori, ma molto efficienti, come ad esempio quelli di Zurigo e Copenaghen. Dal 2013 a oggi, l’hub romano ha dunque scalato la classifica di riferimento, passando dall’ultima alla prima posizione. A rendere possibile il nuovo record è stata, anzitutto, l’entrata in operatività della nuova Area internazionale “E”, inaugurata lo scorso 21 dicembre e divenuta punto di riferimento del settore a livello globale per comfort, convenienza e qualità dello shopping e dell’offerta enogastronomica, oltre che per le iniziative di intrattenimento culturale. Inoltre si conferma l’apprezzamento dei viaggiatori sui processi aeroportuali principali del Leonardo da Vinci quali i controlli di security (per cortesia del personale, accuratezza e velocità) e il controllo passaporti (per la rapidità del servizio, ottenuta anche grazie all’installazione da parte di Adr di 32 eGates per la lettura digitale del documento europeo). In ulteriore crescita anche la pulizia generale dei Terminal e il comfort aeroportuale, nonché servizi  come la pulizia delle toilette e la disponibilità dei carrellini. Trend positivo, infine, anche per l’accessibilità dell’aeroporto attraverso mezzi di trasporto collettivo (treno, autobus) e per la qualità dei servizi dei parcheggi di Adr, che il gestore ha recentemente rinnovato. [post_title] => Roma Fiumicino, record storico di gradimento dei passeggeri [post_date] => 2017-04-21T14:15:20+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492784120000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276233 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => AccorHotels aprirà a Dubai la più grande struttura al mondo a marchio Mercure. Il gruppo ha infatti ampliato e trasformato un’esistente struttura di sua proprietà in Sheikh Zayed Road - una delle strade più scenografiche di Dubai – nel Mercure Dubai Barsha Heights Hotel Suites & Apartments. L'apertura è prevista il 19 maggio 2017. Sono state rinnovate 120 esistenti camere che saranno adattate agli standard del marchio e uniranno il design classico a un’estetica moderna e contemporanea. La seconda fase dell'intervento prevede il miglioramento di camere e servizi aggiuntivi per soddisfare gli standard internazionali di AccorHotels, portando la categoria dell’hotel da 4 a 5 stelle per le suite. I lavori di trasformazione e rinnovamento saranno completati entro la fine del 2018, quando l'hotel conterà 1.015 camere. «Con questa operazione di rebranding miriamo a rivitalizzare una proprietà simbolo negli Emirati, grazie ai rigorosi standard qualitativi del marchio Mercure - ha spiegato Olivier Granet, managing director & coo di AccorHotels Medio Oriente e Africa -. Questo è indice dell’impegno del gruppo nell’espandere la propria presenza in ogni segmento mercato, così da soddisfare le aspettative degli ospiti. Con il Mercure Dubai Barsha Heights Hotel Suites & Apartments speriamo di colmare il vuoto nel mercato dell’ospitalità che si registra specialmente negli Eau, anche in vista del loro obiettivo di attrarre 20 milioni di visitatori entro il 2020». Ad oggi AccorHotels conta 38 strutture negli Emirati Arabi, a cui se ne aggiungono 22 in fase di sviluppo. In Medio Oriente il gruppo è presente con 94 hotel per un totale di 28.500 camere in strutture che vanno dal lusso al segmento economy. Il network regionale del gruppo è destinato a raddoppiare con l’aggiunta di altre 26.800 camere circa. [post_title] => AccorHotels apre a Dubai il più grande Mercure del mondo [post_date] => 2017-04-21T11:24:02+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492773842000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276057 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tra i numerosi eventi primaverili in programma in Germania, l'ente del turismo tedesco segnala la mostra sulla storia della bicicletta, inventata nel 1817 a Mannheim dal nobile tedesco Karl von Drais, in programma al Technoseum di Mannheim fino al 25 giugno. Tra gli altri musei che custodiscono i primi modelli di bici, le cosidette draisine, spiccano il Verkehrsmuseum di Karlsruhe, anch'esso nel Baden-Württemberg, e il Deutsches Fahrradmuseum di Bad Brückenau, in Baviera. Inoltre la città di Kassel si appresta a ospitare la 14.ma edizione di Documenta, la mostra internazionale d'arte contemporanea più importante del mondo che si tiene ogni 5 anni e anticipa le tendenze in atto, preceduta per la prima volta da un prologo ad Atene. La rassegna di Kassel si terrà dal 10 giugno al 17 settembre con esposizioni e un migliaio di eventi in vari luoghi, dai parchi del centro storico al museo Fridericianum. Infine un'altro anniversario: 30 anni fa il centro storico di Lubecca veniva inserito nel patrimonio culturale dell'Unesco. Per celebrare l'evento, la città anseatica fondata nel 1143 propone manifestazioni e speciali offerte per i trentenni. Durante il 2017, tutti i nati nel 1987 entreranno gratis nei maggiori musei della città, tra cui la Casa dei Buddenbrooks e l'Europäisches Hansemuseum, e potranno usufruire di pernottamenti a prezzi speciali. Ma anche per gli altri visitatori sono previsti festival, eventi culturali e tour di scoperta. [post_title] => Mostre ed eventi di primavera in Germania [post_date] => 2017-04-20T16:01:33+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492704093000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276028 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo aver registrato a fine 2016 il più alto livello dal 2008, a gennaio 2017 la fiducia dei consumatori dei 28 Paesi dell'Ue è cresciuta di altri due punti, raggiungendo i 19,9 punti, per poi assestarsi a 18,9 a marzo: è quanto risulta da uno studio condotto da Gfk. Di segno opposto i dati relativi all’Italia: nei primi 3 mesi dell’anno le aspettative economiche hanno registrato il livello più basso tra i 28 paesi Ue considerati nell’indagine. Avvenimenti come la Brexit, il rafforzamento dei partiti nazionalisti, il nuovo governo degli Stati Uniti e la guerra in Siria non sembrano aver influenzato negativamente la maggior parte dei paesi analizzati. Rimangono tuttavia delle differenze a livello di singolo Paese, con situazioni di incertezza che permangono nonostante il clima generalmente positivo. Ma queste sembrano dipendere in larga parte da problematiche locali, che riguardano lo sviluppo economico e la situazione del mercato del lavoro. I consumatori italiani continuano a essere i più pessimisti dell'Ue. A fine marzo, l'indicatore segnava -53 punti, ovvero oltre 30 punti in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Per il secondo trimestre di fila, l’Italia ha registrato la valutazione peggiore tra tutti gli Stati europei: segno che i consumatori italiani prevedono un significativo deterioramento della situazione economica nel proprio Paese. Alla fine del trimestre, l'indicatore registrava -8,9 punti, quasi sei in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per la prima volta da maggio 2015, la propensione all'acquisto dei consumatori italiani torna in area negativa, registrando -1,6 punti alla fine del trimestre. Questo indicatore si è quindi ridotto di ben 28 punti rispetto al primo trimestre del 2016. Il clima di incertezza che pesa sui consumatori italiani, sembra avere come conseguenza anche la tendenza a posticipare gli acquisti più importanti, in attesa di un miglioramento delle condizioni economiche generali. [post_title] => Fiducia consumatori: gli italiani sono i più pessimisti dell'Unione Europea [post_date] => 2017-04-19T13:41:12+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492609272000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275943 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Transavia apre domani, mercoledì 19 aprile, le prenotazioni per l’orario invernale 2017/18. L'operativo della winter prevede un aumento dei voli dell’8% dagli hub olandesi e francesi della compagnia rispetto a quello dello scorso anno. Il numero dei posti offerti per l’inverno 2017/18 dai Paesi Bassi è pari a 2.700.548 – ossia il 5% in più se paragonato allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche il totale dei posti offerti dalla Francia cresce, attestandosi a 1.955.205, l’8% in più. «Per il prossimo orario invernale puntiamo soprattutto sui nostri hub nazionali in Olanda e in Francia, dove la percezione del nostro brand è particolarmente alta - ha commentato Hester Bruijninckx, vice president sales di Transavia -.  All’aeroporto di Amsterdam Schiphol, ad esempio, diventano annuali rotte che hanno preso il via durante l’orario estivo e che sono diventate molto popolari – come i collegamenti per Zurigo, Helsinki e Belgrado. Cresce anche il numero dei voli in partenza da Eindhoven, che si aggiudica per il prossimo orario invernale le rotte – già molto popolari da Schiphol tutto l’anno – per Marrakech, Siviglia e Tel Aviv. In generale, aumenta anche il numero dei voli che offriamo dagli aeroporti francesi di Lione, Nantes e Parigi Orly». In Italia, per la prima volta, il volo da Olbia per Amsterdam diventa annuale: il collegamento si è rivelato molto popolare nella stagione estiva e il prossimo inverno Transavia sarà l’unica compagnia ad offrire un volo diretto dall’Olanda alla Sardegna. Anche la rotte recentemente inaugurata da Venezia per l’aeroporto di Rotterdam/L’Aja verrà mantenuta per l’orario invernale 2017/2018. L’orario invernale entrerà in vigore il 1 novembre 2017 e durerà fino al 2 aprile 2017. [post_title] => Transavia apre le vendite per l'inverno. Annuale il volo Olbia-Amsterdam [post_date] => 2017-04-18T15:54:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492530856000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275911 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => FlySafair, la compagnia aerea low cost sudafricana, ha siglato un accordo con Hahn Air per la distribuzione dei propri voli: l’inventario del vettore sarà disponibile per l’emissione di biglietti sul documento HR-169 di Hahn Air nei gds di tutto il mondo. Con questo accordo FlySafair entra a far parte del network di Hahn Air, che comprende oltre 300 partner aerei, ferroviari e altri servizi di trasporto e estende la sua portata commerciale fino a 100.000 agenzie su 190 mercati di tutto il mondo. La compagnia aerea è il nono partner a beneficiare di due prodotti dell’ Hahn Air Group per ottimizzare la propria strategia di distribuzione. FlySafair è basata presso l’Oliver Reginald Tambo International Airport (Jnb) di Johannesburg ed è parte di una compagnia di servizi aerei specializzati con un’esperienza di 51 anni, Safair Operations. La low cost serve 7 destinazioni nazionali con una flotta di nove Boeing 737. L’inventario gds di FlySafair include un bagaglio registrato in franchigia di 23 kg, imbarco prioritario gratuito e due modifiche al volo senza penali, pur essendo applicabili eventuali differenze di tariffa. I limiti temporali di emissione dei biglietti variano per classe tariffaria, da poche ore fino a 48 ore. «Era nostra intenzione trovare una soluzione intelligente ed economicamente sostenibile per rendere tutte le rotte di FlySafair disponibili nei gds - afferma Kirby Gordon, head of sales and Ddistribution del vettore -. Abbiamo completato la prima fase del lancio del nostro gds con l’implementazione di H1-Air a novembre. La fase due consiste in un accordo interline con Hahn Air e integrazioni dirette con Amadeus e Galileo. Ciò ci darà la possibilità di offrire una tariffa leggermente più competitiva nei nostri mercati locali». [post_title] => FlySafair nel circuito distributivo di Hahn Air [post_date] => 2017-04-18T14:40:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492526440000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275891 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => The Reef by Cuisinart, situato nella Merrywing Bay di Anguilla, apre ufficialmente le porte al pubblico e con l’occasione propone tariffe speciali per tutto il 2017. L'hotel, membro degli Small Luxury Hotels of the World, dispone di 80 camere di cui 50 nell’edificio principale inclusive di 25 Junior Suite con vista golf e 25 Junior Suite Vista, e quattro ville fronte mare che dispongono complessivamente di 30 suite: dalle Beachfront Junior Suite, alle Corner Beachfront Junior Suite,  Superior Beachfront Junior Suite e le Deluxe Beachfront Junior Suite. La struttura conta anche un centro benessere all’avanguardia. D'appeal il percorso enogastronomico, che fonda su un approccio “farm-to-table”  (dalla fattoria alla tavola); ciò include anche l'utilizzo di pescato locale. Oltre ai vari ristoranti dell’hotel, gli ospiti del Reef potranno usufruire della cucina proposta della struttura gemella, il CuisinArt Golf Resort & Spa. Al Reef, grande attenzione viene inoltre posta alle attività di benessere degli ospiti: trattamenti benessere all'avanguardia, preparati di succhi freschi e nutrienti provenienti dalla fattoria idroponica, e diverse lezioni di fitness, tra cui lo yoga con meditazione e lezioni di acquagym. Immersioni, guidate da istruttori certificati, possono inoltre essere organizzate per esplorare la barriera corallina dinanzi all’hotel. Tra le altre attività praticabili anche il surf, il kayak e altro ancora. Una navetta gratuita permetterà il trasferimento degli ospiti nelle diverse strutture connesse ai due resort. [gallery ids="275907,275908,275909"] [post_title] => Debutta ad Anguilla The Reef by Cuisinart [post_date] => 2017-04-18T14:27:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492525620000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275867 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Iberostar ha inaugurato a Cuba il nuovo Iberostar Bella Vista Varadero Hotel, struttura 5 stelle Premium Gold - di proprietà della cubana Gaviota - che dispone di 827 camere ed è situato in una delle più belle spiagge della penisola Hicacos, circa 140 a est da L'Avana. «Cuba rappresenta la prima scelta del gruppo per lo sviluppo in America Latina» ha dichiarato Mateo Cardentey, responsabile Iberostar sull'isola, che attualmente gestisce 15 alberghi a Cuba, tra L'Avana, Cayo Largo del Sur, Varadero, Trinidad, Villa Clara e Ciego de Avila. Cardentey, in occasione dell'inaugurazione, ha sottolineato che le attese del gruppo puntano a ospiti provenienti in gran parte dai mercati di Italia, Spagna e Canada. Nei futuri piani di sviluppo del gruppo sulla Isla Grande ci sono le città di Santiago de Cuba e Holguin, dove è prevista entro quest'anno l'apertura del primo hotel gestito da Iberostar a Playa Pesquero. Infine, ci sono altri progetti in collaborazione con Gaviota e Gran Caribe, come la ristrutturazione a L'Avana di due indirizzi storici quali l'Hotel Packard e l'Habana Riviera. [post_title] => Iberostar Bella Vista Varadero apre i battenti [post_date] => 2017-04-18T11:43:33+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492515813000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti