22 May 2019

La Spezia, programmi ed investimenti per rilanciare il territorio

[ 0 ]

La Spezia presenta una serie di programmi ed investimenti volti a rilanciare tutto il territorio e la sua economia. La città ligure sembra proiettata non solo verso un’immagine più dinamica ma anche verso scelte innovative al servizio del territorio e di tutti gli operatori. Su questa linea è nato il progetto della DMO ‘Golfo e Terre dei Poeti’, con l’obiettivo di rafforzare la Spezia e i territori limitrofi, puntando dal Golfo nella sua globalità, un territorio che parte da Ameglia arriva fino a Portovenere passando da Lerici e La Spezia. E’ stata la FTourism Management di Jose Ejarque Bernet, con sede a Torino, ad aggiudicarsi il bando pubblico  emesso dal Comune della Spezia per la progettazione, la realizzazione, lo sviluppo e la supervisione di una “Destinazione Turistica” (DMO). La FTourism Management vanta una grande esperienza in campo nazionale ed internazionale per quanto riguarda la programmazione strategica e le azioni di marketing turistico-territoriale. «Abbiamo fatto una scelta diversa ed innovativa – commenta Paolo Asti assessore al turismo della Spezia – Lasciamo ai nostri funzionari e dirigenti il compito del rigore nella gestione burocratica e affidiamo ad esperti il marketing turistico, la cura del brand ‘Golfo e Terre dei Poeti’, il coordinamento tra offerta turistica e prodotti. Non dimenticando cultura, cucina, attività sportive. E superando i confini comunali per regalare un’offerta turistica vincente. Puntiamo a raccogliere e valorizzare entro primavera 2019 circa un milione di euro da investire in turismo coordinandoci con gli operatori». Il Dmo è stato presentato in Bit ed ora deve essere costituito con i comuni che hanno aderito. «Contiamo di dare il via ad una Fondazione per poter operare – aggiunge Asti –  Il tutto sarà finanziato con la tassa di soggiorno». Di recente è stata presentata una versione innovativa di una mappa turistica semi tridimensionale ed un’applicazione TPhone per accompagnare il turista alla scoperta della città. La Spezia punta su immagine moderna e su servizi concreti per turisti sempre più esigenti. La nuova mappa della città, la prima interamente tratta da Google Earth, nata su iniziativa dell’amministrazione comunale spezzina e realizzata dallo studio milanese Origoni Steiner, offre una fotografia della Spezia scattata direttamente dal satellite, con case, strade, aree verdi e siti culturali facilmente riconoscibili come le vediamo nella realtà. La cartina, oltre a indicare le più importanti mete culturali e le principali vie di arrivo alla città, suggerisce tre itinerari da percorrere (cultura, shopping e centro storico/food). Il QR-code posto all’ultima pagina della mappa, infine, consente di scaricare sul proprio smartphone l’applicazione TPhone, con il quale è possibile navigare in modo interattivo sulla cartina, ricevendo informazioni aggiuntive sugli itinerari e le mete turistiche e culturali.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti