13 December 2018

Giorgio Palmucci sarà il nuovo presidente dell’Enit

[ 0 ]
Palmucci, confindustria, alberghi,

Alla fine il ministro Centinaio è riuscito ad imporsi: il Consiglio dei ministri, ha infatti approvato la nomina a presidente dell’Enit di Giorgio Palmucci, l’uomo che molte voci di corridoio avevano già designato a ricoprire l’incarico più prestigioso dell’Agenzia nazionale per il turismo.

Adesso bisogna attendere i pareri delle commissioni parlamentari, affinché la nomina possa essere operativa. per il resto, cioè per gli altri membri del cda dell’Enit ancora i naviga a vista. Ci sono solo nomi e ipotesi, come quelle di Magda Antonioli, e Giovanni Lolli in rappresentanza delle regioni. Ma ancora non c’è niente di certo.

Diciamo che un primo paso è fatto, ma il nuovo cda non potrà essere sul serio operativo ancora per molto tempo.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276064 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal 29 aprile al 30 luglio Arona ospiterà "Passing Through, Moving Forward", un evento internazionale che rende omaggio all'Arco di Palmira grazie ad una riproduzione in 3D del celebre monumento, già esposta a Londra, New York, Dubai e Firenze, in occasione del G7 culturale. L’Arco di Palmira trionferà in piazza San Graziano ad Arona quale simbolo globale del trionfo della cooperazione in materia di conflitti, e dell’ingegno dell'uomo sulla distruzione insensata. Il 29 aprile la cerimonia d’inaugurazione prevede un’introduzione da parte della nuova Filarmonica aronese, seguita da una performance della cantautrice Matilde Mirotti, al termine il tenore Giorgio Casciarri e il soprano Sara Cervasio, diretti dal maestro Paolo Beretta, condurranno con le loro voci all'unveil dell’Arco, che avverrà verso le 20.30; alle ore 21 un emozionante spettacolo di luci e musica ideato dallo scenografo Sebastiano Romano, che sarà poi ripetuto ogni sera fino al 30 luglio. La struttura originale, situata nel sito archeologico di Palmira e distrutta nell'ottobre 2015 da un gruppo jihadista, è stata ricostruita in scala utilizzando la stampa in 3D dall'Institute for Digital Archaeology di Oxford e realizzata da Torart, un’azienda di Carrara. «La struttura ha un forte valore simbolico – commenta Alberto Gusmeroli, sindaco di Arona - ed è un importante esempio di come la tecnologia possa mettersi a servizio della cultura per ricostruire pezzi di storia che non ci sono più. Il suo arrivo ad Arona sarà celebrato da un evento inaugurale di grande impatto emotivo e la permanenza animata da numerose iniziative, tra cui la possibilità di accedere gratuitamente a una mostra di approfondimento allestita nell’adiacente Civico Museo Archeologico, intitolato a Khaled al-Asaad, l’archeologo siriano custode del sito di Palmira, motivo per cui l'Institute for Digital Archaeology di Oxford ha scelto proprio Arona per la tappa italiana». [post_title] => L'Arco di Palmira trionfa ad Arona con uno spettacolo di suoni e luci [post_date] => 2017-04-19T15:21:03+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492615263000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275886 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Sea Milano Deejay Tri, la gara di triathlon organizzata da Radio Deejay, che per la prima volta arriva a Milano e che vede in qualità di sponsor la società di gestione degli aeroporti milanesi. L’evento si svolgerà all’Idroscalo il 20 e 21 maggio. Con questa iniziativa Sea sostiene lo sport e, insieme al Comune di Milano, rilancia un luogo caro ai milanesi e dalle grandi potenzialità. Nasce così il legame tra Sea Milano Deejay Tri e ViaMilano Parking, i parcheggi ufficiali degli aeroporti di Milano Malpensa, Milano Linate e Orio al Serio. All’interno del pacco gara, gli atleti troveranno uno sconto per accedere ai parcheggi ViaMilano Parking. Le agenzie di viaggio fidelizzate potranno aggiudicarsi uno dei cinque pettorali messi a disposizione da ViaMilano Parking. I più veloci che contatteranno supportoadv.viamilanoparking@promotravel.it potranno infatti partecipare gratuitamente e accedere allo stand del villaggio olimpico per vivere un’esperienza unica di sport, divertimento e partecipazione. All’interno del village dell’Idroscalo sarà allestito uno stand dedicato ViaMilano Parking dove sarà possibile avere informazioni sui servizi offerti dai parcheggi ufficiali degli aeroporti, oltre ai dettagli della promozione che consente di acquistare già dal mese di maggio il proprio parcheggio con forti riduzioni sul prezzo esposto per la prossima estate. [post_title] => Debutta la Sea Milano Deejay Tri: iniziative per agenti e partecipanti [post_date] => 2017-04-18T13:04:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492520694000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275838 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Un trend decisamente in auge ma ancora sottovalutato. Si parla di clciloturismo, all’interno della prima “Twissen Room”, svoltasi a Treviso negli scorsi giorni e voluta proprio per accendere i riflettori su questo comparto. «Quello del cicloturismo è un settore da tenere decisamente in considerazione – spiegano Francesco Redi e Debora Oliosi, fondatore di Twissen -. Negli ultimi anni gli investimenti si sono concentrati sulle infrastrutture da costruire ed è ora il momento di lavorare perché quanto realizzato generi autentico valore per il mercato e per l’economia del territorio». Spostando l’attenzione sull’Europa, la cosiddetta “bike economy” ha un valore di 200 miliardi di euro all’anno e il solo cicloturismo muove circa 44 miliardi all’anno. «In Italia, secondo le stime dell’Enit – proseguono i fondatori -, questo stesso mercato potrebbe arrivare a generare fino a 3,2 miliardi di euro ogni anno. Di più: il cicloturismo non si limita ad un’unica stagione (può coprire il 70% di un anno solare, ndr.) ed è questo un ulteriore incentivo per cui credere ed investire in questo segmento decisamente in crescita». [post_title] => Indagine cicloturismo: una risorsa per turismo e Pil [post_date] => 2017-04-14T12:43:58+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492173838000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275801 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Molto positiva la reazione  di Confindustria alberghi, alla nuova norma che introduce le imposte anche a chi affitta attraverso Airbnb. «Pensiamo sia importante aver considerato nella “manovrina di primavera” l’introduzione di un meccanismo che consentirà la tassazione anche a chi offre alloggi turistici attraverso Airbnb – dichiara Giorgio Palmucci, presidente di associazione italiana Confindustria alberghi - . È innegabile che il mercato si stia arricchendo di forme alternative di accoglienza ed è impensabile voler arrestare un fenomeno così importante e contemporaneo legato alla share economy turistica. Quello che vogliamo, e che speriamo si attiverà già nei prossimi mesi con il meccanismo della cedolare secca, è il pagamento delle imposte anche a chi offre un soggiorno inferiore ai 30 giorni. Ora ci aspettiamo che l’articolo superi gli step successivi in consiglio dei Ministri e in Parlamento per avviare un percorso di regolamentazione necessario al turismo, settore importante per l’intera economia del Paese». [post_title] => Palmucci: «Bene la tassazione su Airbnb» [post_date] => 2017-04-14T10:43:01+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492166581000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275657 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275658" align="alignright" width="300"] Giorgio Lotti[/caption] Futura Academy, il programma di eventi itineranti lanciato nel 2016, è uno dei punti di forza delle attività riservate agli ospiti dei Futura Club. Sulla scia dell’ottimo riscontro avuto la scorsa estate, per il 2017 l’operatore ha deciso di rendere il calendario ancora più fitto e di differenziare ulteriormente le attività, pensando a tutte le fasce di età e proponendo iniziative che sono in linea con i gusti del pubblico. Le settimane Futura Academy dedicate sono quest'anno 20, programmate nei Club in Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia, Toscana, Campania e Sardegna. Futura Club Le Palme, Futura Club Liscia Eldi,  Futura Club Torre Rinalda, Futura Club Danaide ,Futura Club Casarossa, Futura Club Baia Tropea, Futura Club Nausicaa, Futura Club Victoria, Futura Club Tindari Resort, Futura Club Cilento e Futura Club Tuscany: gli eventi partono l’11 giugno e si concludono il 17 settembre per dare la possibilità a tutti di trovare un Club dove poter seguire i corsi o le lezioni preferiti. Comune denominatore di tutte le iniziative sarà la presenza di personale specializzato nelle differenti attività. Ai piccoli ospiti dello Young Club, dai 7 agli 11 anni, sono state dedicate lezioni di gruppo di Hip Hop Dance. Gli adulti potranno invece apprendere l’arte del cake design o rilassare praticando yoga, seguiti da insegnanti altamente qualificati. Riservati ai ragazzi dell’X Club, dai 12 ai 17 anni,  gli appuntamenti dedicati all’apprendimento delle tecniche di mixaggio musicale e quelli della scuola di basket. «Chi sceglie di trascorrere una o più settimane in un villaggio desidera poter avere la possibilità di vivere una vacanza che offra un’ampia scelta di attività non standardizzate. Le persone voglio rilassarsi, ma anche coltivare le loro passioni o provare a fare qualcosa di nuovo che non sia lo sport o le tradizionali attività giornaliere. Per questo abbiamo pensato a un calendario di eventi itineranti della durata di una settimana che possano essere un plus nel momento in cui il cliente fa la propria scelta. Lo scorso anno abbiamo registrato numeri davvero inattesi e per il 2017 abbiamo intensificato date e programma, pensando davvero a tutti. Ottimi i riscontri da parte del booking e della forza vendite, che registrano le richieste da parte delle agenzie per le nostre attività speciali» commenta Giorgio Lotti, della direzione vendite. [post_title] => Futura Academy: nel 2017 aumentano le settimane a tema [post_date] => 2017-04-13T10:40:22+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492080022000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275623 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Cristoforo Colombo di Genova conta di chiudere il 2017 con 1 milione e 300 passeggeri e punta a raggiungere entro il 2021 1 milione e 900 mila. Una crescita importante alla quale contribuirà anche Volotea che ha appena aperto in Liguria la sua 4a base italiana. «Per Genova è un sogno che si avvera - commenta Marco Arato, Presidente di Aeroporto di Genova S.p.A.  - un importante obiettivo raggiunto. Le nuove rotte Volotea consentono di soddisfare clientela business, con i 2 voli al giorno per Napoli e Catania  e clientela leisure». Volotea è presente a Genova dal 2012 ed ha registrato una crescita costante negli anni. «Non solo - aggiunge Arato - ma lo scalo ligure è stato scelto come base per il Nord Ovest. La compagnia, che ha una politica ben precisa, punta infatti sulle città più piccole ed in particolar modo si concentra su città europee che non sono hub, con collegamenti diretti». Ma Genova crescerà anche grazie ad accordi con altri vettori. Nel 2018 verranno aperti voli per Madrid, Copenaghen e Praga . Nel 2019 sarà invece la volta di altri mercati come Germania, Regno Unito, Russia ed Europa dell’est. Uno sviluppo, quello avviato in questi ultimi mesi e che ha preso il via lo scorso anno con l’avvio del nuovo volo per Amsterdam, reso possibile grazie alla collaborazione con Regione e Agenzia In Liguria. Non solo nuovi voli nel futuro del Colombo: «Il Contratto di Programma sottoscritto con ENAC ha posto le basi per avviare l’ampliamento dell’aerostazione, i cui lavori prenderanno il via nel 2019, ma nel frattempo sono già partiti importanti interventi sul terminal esistente -aggiunge Arato  - In particolare sono già stati attivati lavori per oltre 9,2 milioni di euro, tra cui la riqualificazione dei pontili d’imbarco e dei piazzali, la sostituzione delle sedute, l’ammodernamento dei punti di ristorazione, il controllo dei tempi di restituzione dei bagagli, il rifacimento dei bagni e l’installazione dei gate elettronici ai varchi di sicurezza, solo per citare i principali.  Grande attenzione anche ai passeggeri disabili, con i nuovi ascensori, la segnaletica per ipovedenti, l’area di accoglienza in zona partenze e la futura Sala Amica».         [post_title] => Genova aeroporto, 1 milione 900 mila passeggeri entro il 2021 [post_date] => 2017-04-13T10:02:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492077777000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275329 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Zoomarine guarda al trade e organizza una giornata dedicata alle alle agenzie di viaggio insieme a Nicolaus e Msc. Oltre 220 adv e più di 600 persone hanno partecipato alla speciale iniziativa, fortemente voluta da Zoomarine che per il primo anno si sta concentrando sul canale di distribuzione tradizionale, convinto delle forti possibilità di crescita ancora inespresse. «Una giornata importante, stiamo scrivendo la nuova storia del parco, con il primo evento per adv, nato sulla scia della creazione di Zoomarine Travel - ha spiegato Umberto Solimeno, direttore commercialer e marketing -. L'intento è di aprire alle agenzie e questa giornata è stato un modo di fargli vivere il parco, insieme a partner importanti, per dare tutti insieme un segnale positivo al settore. Sono venuti agenti da Roma Napoli, Abruzzo, bassa Toscana, altre città della Campania. Pensiamo che l'agenzia sia un canale interessante, che non abbiamo mai esplorato e che oggi ci può permettere di fare la differenza. Siamo uno dei primi cinque parchi di Italia e siamo convinti di poter crescere insieme alle adv, per questo abbiamo una parte dedicata del sito, dove si possono iscrivere e percepire direttamente la commissione. Abbiamo anche creato dei prodotti apposta per loro, delle combinazioni parco + hotel e transfer». Il prossimo step per il parco sarà il 15 maggio l'apertura della parte delle acque con le piscine e i giochi con interazione di acque. Poi, sarà organizzata un'altra giornata speciale, stavolta dedicata al trasporto, insieme a compagnie aeree e ferroviarie. «Siamo molto contenti di questa iniziativa bellissima, promossa con due partner d'eccezione che ci ha permesso di godere Zoomarine insieme alle famiglie degli agenti di viaggio - ha detto Leonardo Massa, country manager per l'Italia di Msc -. E' stata anche l'occasione per presentare agli agenti due cose importanti: la Grande Estate Msc, una promozione partita il 3 aprile e già realizzata al'anno scorso con un successo straordinario e le nostre Smart Ship. la prima consiste nella possibilità che hanno i clienti delle agenzie di viaggio di avere incluso il pacchetto bevande su una nostra crociera di questa estate. le seconde, invece sono le nostre navi che saranno interamente tecnologiche per un'esperienza di vacanza totalmente nuova». Terzo partner dell'evento è stato il tour operator Nicolaus, presente in forze insieme alla mascotte Nicolino. «La nostra ultima novità importante è l'inaugurazione della nuova sede, allargata in termini di spazio e con una ludoteca, che dà la possibilità ai dipendenti di avere i bimbi in sede. un segnale che l'azienda continua a crescere, in numeri ma anche in programmazione  - ha detto Alberto Giorgio, responsabile vendite Nicolaus -. Dopo il consolidamento nell'area Italia, con un incremento in Sardegna e Sicilia, continuiamo ad investire nel Mediterraneo e dopo la Grecia, con Rodi e Creta, quest'anno avremo due bandierine Nicolaus Club in Spagna, a Minorca e Fuerteventura. Quest'ultimo aperto anche nella stagione invernale. La stagione 2017 è iniziata benissimo, con un più 30% di ordini a fine marzo e i primi giorni di aprile mostrano lo stesso trend».   [post_title] => Zoomarine: giornata per le agenzie con Msc e Nicolaus [post_date] => 2017-04-11T16:15:57+00:00 [category] => Array ( [0] => senza-categoria [1] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Senza categoria [1] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491927357000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275345 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_275346" align="alignright" width="300"] Un momento delle celebrazioni per i 50 anni di Anek Lines[/caption] Il 2017 è un anno importante per la compagnia di navigazione, anno in cui compie mezzo secolo. Dal porto di Ancona, dal 2006 al 2016, sono stati ben 2milioni 600mila i passeggeri e 370mila i TIR che hanno usufruito della tratta gestita dalla compagnia gialloblu, uno dei principali player nel settore dello shipping greco. «Abbiamo deciso di festeggiare questo traguardo - spiega Massimo Di Giacomo, gm della compagnia per il mercato italiano - con tre serata a bordo delle nostre imbarcazioni motonavi per regalare un sapore ellenico agli ospiti. Anek Lines fu fondata a Creta il 10 aprile del 1967 da azionisti del luogo al fine di creare una propria compagnia di bandiera che li potesse unire con la Grecia continentale». Oggi Anek Lines, quotata alla borsa di Atene, è tra i più importanti player nel settore dello shipping greco e collega il continente ellenico con Creta e con l'Italia grazie a 10 moderne navi traghetto. Ad Ancona opera dal 1989 e dal 1999 attraverso la partecipata Anek Lines Italia, una società a responsabilità limitata di diritto italiano e, oggi, unisce lo scalo dorico con quello di Igoumenitsa e Patrasso con due veloci e moderni traghetti: Olympic Champion e Hellenic Spirit. «Competere sul mercato oggi non è facile, ma nonostante le difficoltà congiunturali note a tutti oggi celebriamo un traguardo importantissimo. I miei ringraziamenti vanno a tutti coloro che hanno reso possibile tutto questo, dagli addetti degli uffici di Ancona al management, senza dimenticare tutti gli uomini a bordo delle nostre navi. Dedico proprio a loro questa serata ricordando che questo cinquantesimo è sì un traguardo ma, allo stesso tempo, punto di partenza per iniziative future». [post_title] => Anek lines compie 50 anni e festeggia ad Ancona [post_date] => 2017-04-11T10:25:18+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491906318000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 275178 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Aerolineas Argentinas e Via dell’Abbondanza hanno firmato un accordo secondo cui la compagnia aerea sarà sponsor della sesta edizione del Malbec World Day, che ricorda il giorno in cui nel 1853 il presidente argentino Domingo Faustino Sarmiento iniziò la sua missione per trasformare radicalmente l’industria vinicola argentina. In quegli anni l’esperto francese Michel Aimé Pouget portò in Argentina nuove varietà dal vecchio continente. Verso la fine del XX secolo, oltre 100.000 acri erano dedicati alla cura di questo vigneto, trasformando il Malbec argentino in un vino pregiato ed esportato in tutto il mondo. Nella sesta edizione italiana del Malbec World Day, che si svolgerà il prossimo 19 aprile all’Hotel Westin di Milano, verrà selezionato e premiato il miglior Malbec argentino in Italia tramite una degustazione alla cieca, tra oltre 40 Malbec argentini. Contemporaneamente sarà allestita una sala dove sarà possibile degustare tutti i 60 Malbec. I vini in degustazione sono rappresentativi di tutte le latitudini, dalla Patagonia, passando per le Provincie di Mendoza e San Juan, fino ai quasi 3.000 metri nella provincia di Salta. «Siamo entusiasti di poter partecipare a questo straordinario evento che mette in risalto le eccezionali potenzialità dell’Argentina, con i suoi innumerevoli siti di interesse culturali ed eno-gastronomici e con panorami così diversi che non finiscono mai di sorprendere, tutti raggiungibili con la moderna flotta e la rete capillare di Aerolineas Argentinas» ha commentato Claudio Neri, direttore per l’Italia di Aerolíneas Argentinas. [post_title] => Aerolineas Argentinas è sponsor del Malbec World Day a Milano [post_date] => 2017-04-07T14:47:02+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1491576422000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti