22 May 2019

Arezzo Intour, nuovo cda e programmi della fondazione

[ 0 ]

Arezzo Intour  completerà a breve il board della Fondazione. Il 22 gennaio infatti l’assemblea dei soci si riunisce per esprimere i membri del cda e dare il via ai gruppi di lavoro che caratterizzeranno le attività della DMM (Digital Destination Management) di Arezzo nel prossimo futuro. A meno di sei mesi dall’apertura delle adesioni, la partecipazione al progetto è decisamente al di sopra delle aspettative: sono già 35 gli associati di cui 7 comuni, 5 associazioni di categoria, e 23 tra aziende e realtà associative e produttive del territorio che hanno scelto di entrare a far parte della Fondazione. Un percorso volutamente inclusivo che ha cercato di incentivare la presenza anche di piccoli privati, abbattendo barriere economiche limitanti; la Fondazione prevede infatti soci partecipanti (che devono garantire un contributo importante di adesione) e soci sostenitori (a cui è richiesto un contributo minimo valutabile anche in servizi). Durante l’assemblea dei soci verrà completato il board della Fondazione; verranno nominati 3 membri (2 dai soci partecipanti e 1 dai soci sostenitori) che andranno a completare il cda di Arezzo Intour insieme alle 3 persone designate dal comune e operative già dal primo giorno, ovvero il presidente Marcello Comanducci, il consigliere delegato Riccardo Sassoli e il consigliere Vincenzo Raimondo.Tutti i soci avranno la possibilità di partecipare al percorso di costruzione della “destinazione Arezzo”: sono infatti aperte le iscrizioni ai primi gruppi di lavoro che saranno la vera innovazione della Fondazione. E infatti qui, con vero spirito di condivisione, verranno discussi i singoli progetti nei quali i soci stessi potranno portare idee ed esperienze. Tra questi Arezzo Wedding, che si occuperà di coordinare il settore dei matrimoni turistici e che vede la Fondazione Arezzo Intour impegnata nell’organizzazione di un evento internazionale. La città toscana sarà infatti la sede europea di EWPC (Exotic Wedding Planning Conference), esclusivo appuntamento che, dal 2 al 4 giugno 2019 riunirà i più quotati wedding planners del mondo, provenienti da 50 paesi diversi. Oppure Arezzo Cinema che si occuperà di attirare sul territorio le grandi produzioni internazionali, o ancora Arezzo Outdoor che si dedicherà al mondo del turismo “slow” e delle attività all’area aperta e Arezzo Antiquaria gruppo di lavoro pensato per migliorare e mettere a regime l’universo dell’antiquariato, del modernariato e del collezionismo. Nata per gestire e promuovere la destinazione turistica Arezzo con azioni di regia e governance del territorio e di destination marketing, la Fondazione Arezzo Intour è una realtà pubblica senza scopo di lucro, che ha il Comune di Arezzo come socio fondatore.

 

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti