13 August 2020

Alessandro Nucara nuovo presidente dell’Ente bilaterale nazionale del turismo

[ 1 ]

Alessandro Nucara

E’ Alessandro Nucara il nuovo presidente dell’Ente bilaterale nazionale del turismo. Il direttore generale di Federalberghi è stato eletto durante l’ultima assemblea dell’Ebnt, insieme al vicepresidente Stefano Franzoni, segretario nazionale di Uiltucs. Gli altri membri del consiglio sono Gianni Battaiola (Federalberghi), Michele Carpinetti (Filcams), Aldo Cursano (Fipe), Cecilia De Pantz (Filcams), Fabrizio Ferrari (Fisascat), Giorgio Godeas (Faita), Gabriele Fiorino (Uiltucs), Ivana Ielinic (Fiavet), Riccardo Orlandi (Fipe) ed Elena Maria Vanelli (Fisascat).

L’Ebnt è l’organismo paritetico costituito dalle organizzazioni nazionali rappresentative delle imprese e dei lavoratori del settore turismo (Federalberghi, Fipe, Faita, Fiavet, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs), in rappresentanza di più di 200 mila imprese, nonché di 1 milione e 400 mila lavoratori dipendenti.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353900 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353908" align="alignright" width="274"] Kyriaki Boulasidou[/caption] Grande successo per il webinar "Alla scoperta della Grecia insolita", che ha catturato l'attenzione dei numerosi agenti di viaggio partecipanti. «L’ospitalità greca è unica. Con questo webinar abbiamo voluto invitare gli italiani a visitare la Grecia durante tutto l’anno, mostrando una destinazione insolita capace di attrarre ogni tipologia di cliente, anche per un long weekend alternativo fuori stagione», afferma la direttrice dell'ente del turismo in Italia, Kyriaki Boulasidou. Un viaggio attraverso Atene, Salonicco e le spiagge più belle ed inedite del paese. «La Grecia non è solamente sole e mare. Con un’offerta tanto ricca questa terra è davvero adatta a tutti: famiglie, coppie, sportivi, giovani, over 50, amanti della natura e del vastissimo patrimonio di tradizioni e cultura che ci caratterizza, il nostro passato ed il nostro futuro». [post_title] => La Grecia conferma il suo appeal in agenzia con un webinar esaltante! [post_date] => 2019-05-31T15:15:33+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559315733000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353839 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il 2019 sarà il decimo anno consecutivo di crescita dei flussi turistici dall'Italia alla Thailandia. Non non si parla più, però, di incrementi vicini alla doppia cifra percentuale, come avveniva nel recente passato, ma di un +2% da gennaio a maggio, che a fine anno potrebbe salire fino a un +3%, per un totale di circa 290 mila arriva dalla Penisola. Lo racconta Sandro Botticelli a margine dell’evento Revolution Spring Thai, realizzato a Milano da Easy Market, in collaborazione con Amazing Thailand e Thai Airways. il marketing manager dell'ente nazionale del turismo in Italia sottolinea come a mancare all'appello in questo momento sia proprio la domanda dei to, mentre quella diretta non smette di aumentare: «Colpa della rivalutazione del baht, sicuramente, che sta rendendo la destinazione un po' meno competitiva. Così come non ci ha fatto bene l'abbandono delle rotte Air Italy verso la Thailandia dello scorso marzo». Ecco allora che l'ente sta correndo ai ripari per recuperare il terreno perduto nei confronti del trade. Il piano prevede l'organizzazione a ottobre di un mega fam trip che, allo stesso modo di quanto avvenuto due anni fa, coinvolgerà oltre 120 persone tra agenti, influencer, giornalisti e operatori di to. A settembre partirà invece una serie di attività di sales call, di visite dirette alle agenzie, con l'obiettivo di creare in quattro-cinque anni una banca dati composta da 1.000 - 1.500 adv ben formate sulla destinazione. [post_title] => La Thailandia cresce ma meno. L'ente pensa a sales call con le adv [post_date] => 2019-05-31T09:30:57+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fam-trip [1] => in-evidenza [2] => sales-call [3] => sandro-botticelli [4] => thailandia ) [post_tag_name] => Array ( [0] => fam trip [1] => In evidenza [2] => sales call [3] => Sandro Botticelli [4] => thailandia ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559295057000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353786 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cari agenti di viaggio, vi aspettiamo numerosi al webinar: “Alla scoperta della Grecia insolita”. Domani, venerdì 31 maggio, alle ore 13, la direttrice dell'ente del turismo in Italia, Kyriaki Boulasidou, vi accompagnerà alla scoperta della Grecia come non l’avete mai vista. Non la solita destinazione delle isole e neanche quella delle mete storiche e culturali più battute, ma un luogo capace di stupire e incantare i viaggiatori di tutto il mondo, in qualsiasi stagione, e che racchiude un patrimonio infinito di bellezza e paesaggi talvolta sconosciuti... Siete pronti a partire?  Iscrivetevi!     [post_title] => Partecipa domani (31 maggio alle ore 13) all'insolito webinar della Grecia [post_date] => 2019-05-30T15:47:54+00:00 [category] => Array ( [0] => estero [1] => i-nostri-webinar ) [category_name] => Array ( [0] => Estero [1] => I nostri webinar ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559231274000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353462 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353507" align="alignleft" width="300"] Roxana Ilie[/caption] Evolution Travel continua a espandersi, all’insegna delle proposte di viaggio contraddistinte dalla qualità, e accoglie due nuovi portali tematici dedicati a una meta molto amata come la Giordania e alle proposte su scala mondiale dei viaggi in treno. Le due new entry sono nate in linea con la filosofia aziendale di Evolution Travel, contraddistinta dalla preparazione e dall’elevata professionalità dei promotori tour operator e riferimento prodotto, responsabili della costruzione delle idee di viaggio e dell’accurata personalizzazione di itinerari particolari come quelli caratteristici di questi due nuovi portali. «Siamo molto soddisfatti di queste due novità: la Giordania è una meta che già faceva registrare numerose richieste e ci aspettiamo, come già le previsioni prospettano, ottimi risultati - commenta Alessandra Pressato, responsabile programmazione prodotti Evolution Travel -. I viaggi in treno rappresentano una nicchia in forte crescita e la decisione di creare un portale ad hoc è ancora una volta espressione della capacità di visione e di interpretazione lungimirante dei trend di viaggio da parte di Evolution Travel». La selezione di proposte riguardanti la Giordania spazia dai classici pacchetti composti di volo e soggiorno ai tour individuali che richiedono una creazione dell’itinerario tailor made, studiato con un approccio consulenziale sulla base delle precise esigenze del cliente. Al fine di soddisfare al meglio le necessità dei viaggiatori, la programmazione contempla differenti opzioni relative ai collegamenti aerei con partenze dirette da Milano, Roma, Bergamo e Bologna e la possibilità di volare, effettuando uno scalo, da numerosi aeroporti nazionali. Molto flessibile anche la durata dei soggiorni con permanenze che partono da quattro pernottamenti e l’opportunità di utilizzare unicamente giorni infrasettimanali. «Conosciamo molto bene questa meta che abbiamo avuto modo di mappare di persona scoprendone le meraviglie e gli aspetti meno noti ma fondamentali per fare la differenza in un viaggio - commentano Loris Zucchetti, promotore tour operator, e Federica Biondi, promotore riferimento prodotto Evolution Travel -. Gli strumenti tecnici che caratterizzano il modello di business di Evolution Travel ci hanno permesso di dare vita a questo portale e di valorizzare al meglio il nostro lavoro dedicato alla programmazione, facendoci conoscere online e anche presso le adv che hanno interesse a proporre ai loro clienti itinerari particolari e idee di viaggio tailor made. Il traffico registrato in queste prime settimane di vita è molto elevato e il numero di richieste in costante crescita». All’insegna della particolarità e della varietà la programmazione del portale “Viaggi in treno”, tendenza travel in fortissima ascesa che accomuna un numero sempre più nutrito di appassionati. Questo modo di viaggiare, infatti, non è scelto unicamente da chi non ama l’aereo, ma da chi predilige scoprire un territorio in prospettiva slow, osservandolo con attenzione, in modalità panoramica, dal finestrino. «Questo tema di viaggio mi appassiona personalmente e per questo ho deciso di mettere la mia esperienza in ambito turistico al servizio di una precisa specializzazione. Plus di questo portale è la sua unicità: il tema dei viaggi in treno si sta affermando sempre di più, ma non ci sono operatori monotematici che, come noi, offrano tutte le combinazioni – solo treno, volo e treno, treno e hotel oppure volo, treno e nave – e a pochi giorni dalla messa online del portale abbiamo già venduto differenti proposte incentrate soprattutto sull’Europa - commenta Roxana Ilie, promotore di riferimento prodotto Evolution Travel -. Il target che ama questo genere di viaggi è molto interessante: non ha preclusioni legate alla stagionalità e ha un buon potere di acquisto. E molto nutrito è, infatti, il numero di richieste per viaggi particolari e costosi come quelli a bordo di treni di lusso come l’Eastern & Oriental Express che attraversa Singapore, Malesia e Thailandia. L’offerta tuttavia è variegata e trasversale e coglie il desiderio di arrivare in luoghi lontani dal turismo di massa».           [post_title] => Evolution Travel lancia due nuovi portali su Giordania e viaggi in treno [post_date] => 2019-05-28T12:20:23+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559046023000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352946 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_352951" align="alignleft" width="225"] Alessandro Azzola[/caption] Lusso, servizio, haute cusine, ospitalità, butler, overwater, mare cristallino, romanticismo, honeymoon, sono tutte parole che ben si sposano ad un resort maldiviano. Ce ne sono più di 120 che occupano isole più o meno piccole in una area enorme dell’Oceano Indiano, ormai divenuta un sogno ad occhi aperti, fatta di grandi distanze e atolli da non crederci. E allora come fare a differenziarsi? Lo ha capito Azemar e lo ha capito la mente imprenditoriale della famiglia Azzola, della quale, Alessandro, rappresenta il motore dell’accoglienza alle Maldive. Cocoon è un resort situato sull’isola di Ookolhufinolhu, atollo di Lhaviyani. Fa parte dell’ampia programmazione Azemar sull’arcipelago (50 resort in commercializzazione più due in comproprietà, Cocoon, appunto e You & Me by Cocoon aperto il 1° marzo). Ci sono delle menti creative che hanno concettualizzato il primo hotel di design delle Maldive. Si tratta di Daniele Lago, Simona Fabini, Tomaso Schiaffino e Gian Luca Innocenzi, insieme a Vito Di Bari, il “core” di designer coinvolti nella formazione e nella costituzione di Cocoon. [caption id="attachment_352952" align="alignright" width="225"] Un particolare del doppio lavabo con fondo in vetro[/caption] «Cocoon Maldives è il frutto di uno sforzo collaborativo - spiega Alessandro Azzola, managing director di Cocoon Maldives – fra Daniele Lago, ceo e chief designer della principale società di design italiana, Lago e me. Il nostro incontro è stato foriero di un concetto che oggi rappresenta un successo imprenditoriale innegabile. Leader creativo, inventivo e innovativo, Daniele Lago ha lanciato il successo del marchio Lago sin dal suo esordio ed oggi è molto affermato e riconosciuto in tutto il mondo, in particolare nel settore del mobile. Il marchio ha anche una forte presenza sui social media, con un milione e mezzo di followers». L'alleanza di Cocoon con un'azienda di design come Lago ha portato ad un connubio vincente, un rapporto “win win” dove Lago ha interpretato l'immagine di Cocoon come un marchio di sostenibilità, leggerezza, ospitalità ed empatia con l'ambiente circostante. «Ogni mobile è selezionato per allinearsi al concetto dell'azienda; letti sospesi su lastre di vetro che danno l’effetto “fluttuante”, lavabi con il sistema di scarico contemporaneo di legno antico con il fondo di vetro, appositamente creati, autentici tavoli in ceramica siciliana dipinta a mano e altalene nelle camere e nelle parti comuni, fanno parte di questo concept - spiega ancora Azzola – Ma c’è anche altro...». [post_title] => Cocoon by Azemar: il primo resort di design alle Maldive. Ma cosa c’è dietro? [post_date] => 2019-05-25T09:15:21+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558775721000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353067 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353068" align="alignleft" width="271"] Andrea Gargiullo, a sinistra[/caption] Nei giorni 14 e 15 maggio si sono svolti a Treviso e Bologna due workshop, dedicati al trade, organizzati dell’ente nazionale austriaco per il turismo. «La nuova formula adottata ha riscosso molto successo tra i nostri partner austriaci e soprattutto fra le agenzie di viaggio e i tour operator partecipanti, che finalmente sono riusciti a parlare con le realtà presenti ed a seguire le presentazioni di tutti gli espositori - spiega Andrea Gargiullo, responsabile marketing per l’Italia di Austria Turismo -. Per il mercato italiano crediamo sia ancora fondamentale questo tipo di approccio conoscitivo». La prima fase, riservata agli incontri one to one, ha introdotto la fase vera e propria del workshop, nella quale gli ospiti sono stati divisi in piccoli gruppi per seguire un percorso apposito con soste presso i tavoli di tutti i partner presenti. A seguire la cena servita al tavolo - ciascuno dei quali rappresentante un partner e composto da 6/8 posti - è stata animata da un gioco a quiz, che ha visto premiare il tavolo vincitore. I prossimi incontri saranno a Torino e Brescia il 5 e 6 novembre 2019.   [post_title] => Austria Turismo, la formula workshop per promuovere la destinazione [post_date] => 2019-05-23T14:19:20+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558621160000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352887 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Cwt m&e, agenzia globale specializzata in meeting ed eventi, è stata scelta da Fondazione Cortina 2021 come partner tecnico dei campionati del mondo di sci alpino, che si terranno a Cortina d’Ampezzo, Italia, e che nel corso dei 14 giorni della competizione vedranno gareggiare campioni provenienti da oltre 70 diversi Paesi. L’organismo presieduto da Alessandro Benetton e diretto dall’ad Valerio Giacobbi ha coinvolto Cwt m&e per la grande esperienza acquisita sul campo, come partner delle maggiori federazioni sportive italiane, tra cui la Federazione italiana sport del ghiaccio per l’organizzazione dei recenti campionati mondiali di pattinaggio su ghiaccio di Milano 2018, del Comitato olimpico nazionale italiano per le Olimpiadi di Pyeongchang 2018 e, oltre che, a livello internazionale, di Cio, Uefa e Dorna Sports. Insieme all’associazione albergatori di Cortina, presieduta da Roberta Alverà, Fondazione Cortina 2021 e Cwt m&e sono giunti ad un accordo per l’organizzazione logistica dell’accommodation durante i prossimi appuntamenti iridati che si terranno nell’ampezzano. Coordinamento e gestione che saranno a cura di Cwt m&e Sport.       [post_title] => Cortina, l'agenzia Cwt m&e partner tecnico dei mondiali Sci Fis 2021 [post_date] => 2019-05-22T14:52:16+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558536736000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352637 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_352641" align="alignleft" width="225"] Giovanni De Ambrosis, versione arancio[/caption] Quarantadue anni, da Varese, Giovanni De Ambrosis ha un'importante storia nel mondo della ristorazione che, attraverso una lunga carriera di consulenze e start-up, lo ha portato a divenire il corporate chef di Azemar: «Ho iniziato tanti anni fa e poi mi sono trasferito a Dubai che, per il mio lavoro,  è sia un punto di arrivo sia di partenza - spiega De Ambrosis - Ho fatto molta esperienza soprattutto cercando di capire cosa stia dietro alla creazione di un concept di cucina. Uno chef, o cuoco che dir si voglia, deve essere in grado di cucinare bene a prescindere; questa è la base; quello che lo rende di qualità differente è proprio la personalizzazione, secondo la sua natura della cucina: una caratterizzazione che a volte potrebbe essere estrema, ma che paga». [caption id="attachment_352642" align="alignright" width="300"] De Ambrosis versione fucsia[/caption] Infatti se è vero che a Dubai aprono quattro ristoranti al giorno, è anche vero che l’esperienza in questo ambiente rutilante che De Ambrosis definisce il centro del mondo (oggi) è un grande trampolino di lancio. «Il fatto che io non abbia legami mi ha consentito di incontrare persone e modi differenti e di affinare una peculiarità che sentivo già mia - prosegue - per la creazione di un prodotto tecnicamente avanzato ma permeato di personalità. Credo che uno chef non si debba limitare a cucinare o a organizzare la brigata. Sono certo che debba mettersi in gioco sul "front", essere a contatto costante con la clientela, dare un volto umano a ciò che viene servito, essere protagonista di un dialogo fra il serio e il faceto con gli ospiti, cui dare peso e attenzione per dimostrare che un resort, come sono quelli di Azemar altamente personalizzati, è un luogo con una marcia in più». [caption id="attachment_352648" align="alignleft" width="225"] Show cooking, versione verde acido[/caption] Insomma un cuoco che faccia pr e non impiatti, solamente. L’incontro con Alessandro Azzola è stato importante per ambedue, per la proprietà dei due resort Cocoon e You & Me, alle Maldive (ma anche il Gold di Zanzibar): «Il mio rapporto con Azzola nasce nel 2013. Lavoravo da tempo a Zanzibar e mi contattarono grazie al direttore del Gold per mettere a regime un paio di cose in cucina. Al tempo lavoravo al TriBeCa di Dubai, ristorante gluten free green con divertimento annesso, il mio contratto era in scadenza e così abbiamo iniziato a mettere le basi della odierna collaborazione - continua De Ambrosis, una delle cui caratteristiche sono le divise policrome - Da lì ho accettato questa sfida “maldiviana” con una permanenza limitata… E invece sono tre anni che sono qui a seguire queste due perle dell’accoglienza: il Cocoon prima, ormai consolidato sui mercati di mezzo mondo e questa novità, dal 1° marzo, lo You & Me by Cocoon». [caption id="attachment_352644" align="alignright" width="225"] De Ambrosis e la pasticceria, in bianco[/caption] Un carattere gioviale, spiritoso, aperto, propositivo, declinato al dialogo con l’ospite, alla risoluzione dei problemi e alla creatività è il segreto del grande gradimento non solo della cucina, ineccepibile, ma anche della persona che le sta dietro, che sta trasmettendo capacità, passione e dedizione a due giovani promesse: Davide Bassi da Milano e Daniele Provezza da Brescia, entrambi venticinquenni. E' su di loro che si basa, per la loro abnegazione e professionalità, nonostante la giovane età, il fatto che in cucina vi sia un team molto affiatato. «Credo che oggi la cucina sia una questione di empatia, spettacolo, quasi uno show, oltre alla qualità che non può mancare - conclude De Ambrosis -. E in questa azienda, cui tengo molto, credo di avere espresso ciò che sono e che mi piace trasmettere. [caption id="attachment_352802" align="alignleft" width="300"] De Ambrosis in grigio[/caption] Non ho progetti futuri nel senso di ristoranti in Italia o altrove, ma vedo in questa avventura ancora da completare, magari con un altro progetto da avviare, l'immediato futuro. E, credetemi, questa cosa dà una soddisfazione immensa, perché è davvero “farina del tuo sacco”!». [post_title] => Chef De Ambrosis di Azemar: «Il cuoco oggi deve fare anche pr» [post_date] => 2019-05-21T13:39:55+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558445995000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352684 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_284845" align="alignright" width="300"] Alessandro Seghi[/caption] Easymix è il nome della campagna di incentivazione che Presstour ha lanciato su tutto il mercato distributivo per sostenere l’avvio delle nuove funzionalità sviluppate sulla piattaforma di teleprenotazione. Ogni agenzia potrà accedere a un nuovo e più flessibile sistema di creazione dei pacchetti in grado di combinare volato charter e linea, determinare ogni tipo di durata del viaggio, poter scegliere tra una più ampia gamma di tour, hotel e resort contrattati, accedere a promozioni riservate al tour operator, modificare in autonomia alcuni pacchetti precostituiti da Presstour. In aggiunta, per tutto il mese di maggio, le agenzie che confermeranno una qualsiasi pratica di linea o con una combinazione “charter+linea” o “linea+charter” potranno contare su di un’importante extra commission. «Ci presentiamo nel pieno delle vendite estive -  spiega Alessandro Seghi, amministratore delegato Press&Swan - e all’apertura di quelle del prossimo inverno sul lungo raggio con un sistema di prenotazione del tutto rinnovato. Una piattaforma in grado di unire le funzioni di Easybook a quelle che erano tipiche del prodotto Presstour, aggiungendo strumenti in grado di mixare più efficacemente volato di linea e charter. A questo si aggiunge un allargamento del portafoglio delle destinazioni e delle tipologie di pacchetto messe a disposizione della distribuzione, un booking più strutturato e una promozione in grado di valorizzare maggiormente l’azione delle agenzie. Mai come in questo momento siamo in grado di offrire flessibilità e possibilità di marginalità alle agenzie partner. Per illustrare al meglio le opportunità in termini di flessibilità e redditività stiamo organizzando un roadshow e una serie di webinar che ci aiuteranno a condividere questo nuovo corso».   [post_title] => Presstour: con EasyMix flessibilità e remunerazione per le adv [post_date] => 2019-05-21T13:05:31+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558443931000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti