20 September 2019

Direttore tecnico adv Lombardia – regioni limitrofe offresi

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email: direttoretecnicoadv@libero.it
Provincia: • , , ,
Comune:

Settore: • 
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

Esperienza pluridecennale certificata presso albo da commissione esame di abilitazione con ottimi voti. Laurea 109/110 + master di specializzazione + certificato Iata. Gestione completa di front e back office. Compenso da concordare: massima flessibilità. Si garantisce: esperienza – affidabilità. Disponibilità immediata.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353252 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una masseria polo di arte contemporanea su una collina che guarda a Matera, in Basilicata, tra infiniti campi di grano, lenticchie e un uliveto biologico. Rinata nel 2016 per mano dei fratelli baresi Fausta e Gianlorenzo Bolettieri, nel segno della buona accoglienza e della residenza per artisti, Fontana di Vite fu costruita nella seconda metà del 1700 in una delle tenute dei conti Gattini. A 7 chilometri dall’incanto delle chieste rupestri e dei Sassi d’argento di Matera, ha conosciuto il suo primo momento di celebrità nel 1975, quando il fotografo Beni Trutmann si trovò a passare tra queste colline al seguito di una Fiat 126 gialla. Lo svizzero fece qualche buono scatto. La Masseria apparve sulla pagina del mese di maggio del calendario Fiat di quell’anno in compagnia dei mulini olandesi e dei fari di Bretagna. Per Fontana di Vite, il progetto di recupero in chiave di ospitalità prende forma nel 2014 per volontà di mamma Annamaria Lorusso e papà Roberto Bolettieri.  La passione per l’arte contemporanea dei giovani proprietari della masseria fa nascere, nel 2018, il progetto Matera Artist Residency. Il suo scopo è fare dell’antica masseria lucana un hub culturale e un polo di arte contemporanea offrendo la possibilità, due volte l’anno, ad artisti da tutto il mondo, di alloggiare in masseria e lavorare nei grandi capannoni dove si essiccava il tabacco, con l’accordo di lasciare almeno un’opera d’arte al parco scultoreo della Masseria. Fontana di Vite ha 15 camere doppie di cui 1 suite e 1 junior suite distribuite tra il corpo principale e il fabbricato di “lamielle”, dotate di tv, minibar, aria condizionata, wifi e possibilità di letti aggiunti. La Masseria propone un ricco ventaglio di visite guidate a Matera e dintorni, lezioni di cucina, tour e noleggio biciclette e, in autunno, una partecipazione alla raccolta delle olive. I prezzi partono da € 80 per la camera doppia, in pernottamento con la prima colazione.   [post_title] => Masseria Fontana di Vite, come immergersi nella storia e scoprire Matera [post_date] => 2019-05-27T10:48:58+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558954138000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352859 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Airbus celebra la consegna del suo 12.000° aeromobile da quando è stata creata 50 anni fa. Si tratta di un A220-100, assemblato a Mirabel, in Canada, e consegnato a Delta Air Lines. L'aeromobile è il 12° A220 consegnato ad oggi a Delta Air Lines, da quando il vettore ha ricevuto il suo primo A220 nell'ottobre 2018. L'A220 ha iniziato il servizio di linea con Delta nel febbraio 2019. La compagnia è il primo vettore statunitense ad operare l’A220 ed è il più grande cliente dell’A220, con un ordine fermo per 90 aeromobili. Questa importante consegna di un aeromobile Airbus prodotto in Canada ad un vettore con sede negli Stati Uniti, evidenzia la crescente presenza di Airbus nel Nord America. Airbus gestisce il programma A220 dal 1° luglio 2018 e lo scorso gennaio sono iniziati a Mobile, in Alabama, i lavori di costruzione di una seconda linea di assemblaggio per questa famiglia di aeromobili. Questo sito servirà i clienti statunitensi dell’A220 e inizierà ad effettuare le sue prime consegne nel 2020. Airbus ha consegnato il suo primo aeromobile, un A300B2, ad Air France nel 1974. Nel 2010, 36 anni dopo, Airbus ha consegnato il suo 6.000° aeromobile. Il ritmo ha continuato ad accelerare, portando Airbus in soli nove anni a raddoppiare la propria velocità di produzione, raggiungendo il 20 maggio 2019 la consegna del suo 12.000° aeromobile. [post_title] => Airbus consegna il suo 12.000° aeromobile: un A220 Delta Air Lines [post_date] => 2019-05-22T13:06:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558530400000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352282 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il South Australia approda su una delle copertine più prestigiose del mondo. Insieme ad altre sei località internazionali selezionate ad hoc (Costa Rica, Kenya, Exuma, Nassau, Puerto Vallarta e St. Lucia), l’isola dei canguri si aggiudica le pagine più prestigiose del numero più atteso dagli appassionati della rivista, lo Sports Illustrated Swimsuit. La modella protagonista degli scatti in South Australia è Camille Kostek. Le altre copertine vedono imortalate, tra le altre, Tyra Banks alle Bahamas e Alex Morgan a St. Lucia. In vendita in edicola, sulle piattaforme web e disponibile sui social, Sports Illustrated Swimsuit ha un bacino di oltre 70 milioni di lettori a livello globale. Kangaroo Island ha già avuto nel 1985 l’onore di apparire su Sports Illustrated quando Elle Macpherson fu fotografata con i leoni marini in quello che ora è il Seal Bay Conservation Park. Gli scatti sono stati realizzati a Kangaroo Island nel settembre del 2018 e sono caratterizzati da un cast stellare di modelle tra cui Samantha Hoopes, Olivia Culpo, Tara Lynn, Myla Dalbesio, Hailey Clauson e la cover-girl Camille Kostek. Kangaroo Island è la patria di alcuni dei paesaggi più pittoreschi del mondo, di cibi e vini incredibili. Il numero di Sports Illustrated Swimsuit creerà maggiore consapevolezza rispetto al South Australia inteso come destinazione di viaggio sul mercato globale e catturerà l’attenzione di nuovo pubblico.   [post_title] => Kangaroo Island sulla copertina di Sports Illustrated [post_date] => 2019-05-17T09:08:02+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558084082000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352057 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => I Viaggi dell’Airone potenzia la rete commerciale in Lombardia. L'operatore continua a crescere e fa segnare un +14,5% la produzione generale delle vendite che ha dovuto rinforzare il booking unificato di Napoli già dall’inizio dell’anno. In più è stata rinforzata la forza commerciale con due new entry nel Lazio, due figure già conosciute nel campo del turismo con specifiche qualità  commerciali e raffinate capacità professionali che saranno molto apprezzate dal mercato di riferimento. Tante anche le novità sulle incentivazioni offerte al mercato per la vendita dei tradizionali prodotti lungo raggio dell’Airone proposti dal 1975 con numeri a 5 cifre per i normali vacanzieri Oltreoceano e con numeri altrettanto interessanti per i viaggi di nozze. Fra le incentivazioni offerte si va dal transfer da casa all’aeroporto di partenza per tutti i viaggi lungo raggio alla Porche o alla Maserati gratis per il giorno del matrimonio agli sposi che scelgono il viaggio dall’opuscolo Viaggi di Nozze dell'Airone. Oppure dal porta depliant di ferro realizzato da Ciro Pepe al set di carte da gioco o al week end a Napoli al raggiungimento di vendita da uno a cinque pratiche, e così via. Il gruppo cresce anche nel settore dell’offerta alberghiera con l’hotel Airone e le cinque strutture extra alberghiere di lusso in pieno centro a Napoli e con una sesta struttura in dirittura d’arrivo per un totale di oltre cinquanta camere, proposte anche con prezzi convenzionati ai colleghi operatori turistici che decidono di concedersi in soggiorno  a Napoli.     [post_title] => I Viaggi dell'Airone cresce e potenzia la rete commerciale [post_date] => 2019-05-15T10:42:28+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557916948000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351542 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Fondazione Atlante del Gruppo Uvet, con lo scopo di finanziare iniziative solidali intervenendo in maniera concreta su progetti specifici legati anche al turismo - torna a Milano con un torneo serale di calcio a 5 che inizierà il 14 maggio presso lo stadio Scarioni 1925 di Milano e coinvolgerà 14 importanti società al livello nazionale e internazionale: AirFrance, Alitalia, Amadeus, Etihad Airways, Hrs, Ntv, Qatar Airways, Diners, American Express, Aon, Lbs, Nexi, Travelport, Uvet Gbt.  «È il settimo anno che Fondazione Atlante organizza questo torneo di calcio e siamo molto felici nel vedere come società così importanti partecipino con entusiasmo e condividano i valori e gli scopi dell’associazione - ha dichiarato Luca Patanè, presidente Fondazione Atlante – Quest’anno i fondi raccolti contribuiranno alla costruzione di una secondary school in Kenya, proprio vicino al nostro Twiga Beach Resort & Spa a Watamu». La Fondazione ha l’obiettivo di sostenere progetti legati alla promozione del territorio e del turismo grazie a iniziative sociali a livello nazionale e internazionale. Durante le precedenti edizioni del torneo, tra i progetti sostenuti ci sono: il restauro di tre sale di Palazzo Ducale di Mantova “Sale dei Pesci e degli Amori di Giove”, il restauro della Pala di Pigello Portinari, due opere di Francesco Hayez, un’opera di Marino Marini del Museo del Novecento di Milano, la costruzione di un campo di calcio ad Amatrice, oltre a donazioni per le popolazioni colpite dal terremoto ad Haiti. [post_title] => Soccer League 2019, riparte il torneo di calcio solidale promosso da Fondazione Atlante [post_date] => 2019-05-13T17:00:43+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557766843000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351564 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Varadero, l’intramontabile. Nonostante il potenziamento, negli ultimi anni, di diverse destinazioni balneari come i cayos (Largo, Ensenachos, Santa Maria, Coco, Guillermo, Paredon…) e le coste, la penisola 140 km a est de La Habana resta un vero caposaldo del turismo de la Isla Gande. Considerato il più importante centro “sol y playa” del paese, Varadero è sorto sulla penisola di Hicacos, sulla costa nord della provincia di Matanzas, e offre mille 754 ettari di spiaggia, oltre 20 km arenile, che hanno una ampiezza (larghezza) media di 22 metri. TripAdvisor la classifica come seconda spiaggia più bella al mondo. L’avventura di Varadero iniziò con il suo vertiginoso sviluppo negli anni '90, anche se la sua fondazione ufficiale risale al 5 dicembre 1887. Le strutture alberghiere, implementate ultimamente per qualità e quantità, offrono 20 mila 600 camere e ospitano, da sole, il 20% circa del turismo isolano. Nei Traveler's Choice Playas awards 2019, che si basano sulla quantità e qualità dei servizi e della bellezza del luogo sono state esaminate complessivamente 352 spiagge per stilare l’elenco delle 25 migliori al mondo, oltre a classificazioni specifiche per continenti e paesi. Varadero vanta 15 siti archeologici, come le grotte e caverne, che servivano come rifugio, ai primi Tainos. Fra queste la grotta più visitata è quella di “Ambrosio”, nel sud della penisola. Dal 1587 e fino al 1961, quando fu chiusa, era la produzione di sale che dominava l’economia e nel 1976 Varadero ha acquisito lo status di municipalità. Sul comparto hoteliero va rimarcato che l'hotel Internacional de Varadero ha recentemente riaperto le porte, dopo i lavori che hanno incluso, oltre alla ristrutturazione, anche un piano per proteggere le dune e l'ambiente. Storicamente il primo albergo il “Varadero” con 10 stanze, costruito nel 1915 e nove anni più tardi convertito in Club Náutico de Varadero. E la storia continua… [post_title] => Varadero, l’intramontabile meta balneare cubana resiste e migliora [post_date] => 2019-05-13T09:00:43+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557738043000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350246 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_350247" align="alignright" width="300"] L'insegna del Mary's bas di Atlanta[/caption] Sono tantissime le manifestazioni in programma nelle città americane per il primo evento WorldPride negli Stati Uniti, in programma dal 25 al 30 giugno 2019, nella grande mela. Atlanta, Georgia, detta anche “Hotlanta” per i locali, è l'epicentro della comunità LGBT del sud. La presenza LGBT è cresciuta enormemente dalla prima Pride Parade del 1970, organizzata dal Georgia Gay Liberation Front. Quest'anno, il 49esimo Atlanta Pride Festival annuale si svolgerà dall'11 al 13 ottobre e ha tutte le carte in regola per imporsi come la più grande celebrazione del sud. Atlanta è una città ricca di cultura, piena di festival, ottimi ristoranti, una notevole offerta di spettacoli teatrali e bar eccellenti, tra cui il Mary's, premiato come "Best Gay Bar" dalla rivista Out Magazine, ed è anche sede di alcuni dei migliori karaoke della città. Altri eventi di spicco quest'anno includono il Southern Pride Queer Pride Atlanta Festival, che si svolgerà dal 26 al 30 giugno con cinque giorni di eventi, workshop e balli scatenati. L’iniziativa nasce da un’idea del Southern Fried Queer Pride, un'organizzazione basata ad Atlanta che supporta le arti queer e trans e un festival che celebra le comunità degli Stati Uniti meridionali. [post_title] => Il fermento per il WorldPride di giugno, primo negli Usa elettrizza Atlanta [post_date] => 2019-05-06T08:50:22+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557132622000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349924 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_349925" align="alignleft" width="300"] La scultura "Love" nell'omonima piazza di Philadelphia (Robert Indiana)[/caption] La prima importante manifestazione americana per i diritti Lgbt si tenne a Philadelphia, Pennsylvania, nel 1965, quattro anni dopo i moti di Stonewall di New York. Oggi, la città della East Coast è una delle destinazioni più Lgbt-friendly d’America, con una miriade di club, bar, lounge e librerie dedicati; nel “Gayborhood”, nel cuore del Midtown Village, ci sono 36 cartelli stradali decorati da arcobaleni e tantissimi locali tra cui scegliere, dalle luci rosa e i lampadari sfarzosi di Woody's fino al piano bar sotto il Tavern on Camac. La città è anche sede di una serie di importanti eventi come l’Outfest in ottobre, che celebra il National Coming Out Day con street festival nel cuore del quartiere gay, e qFLIX Philadelphia, un Lgbt film festival indipendente che si svolge nel mese di marzo, dedicato alla proiezione di film da tutto il mondo. Tra i luoghi più significativi figura la Barbara Gittings Gay & Lesbian Collection alla Free Library of Philadelphia: Gittings è stata una delle fondatrici del movimento Lgbt e ha curato la prima pubblicazione lesbica della nazione, battendosi per la maggiore presenza di letteratura gay e lesbica nelle biblioteche. [post_title] => Philadelphia: la città dell’amore fraterno declinato in tutti i modi [post_date] => 2019-05-03T09:00:08+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556874008000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349562 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ethiopian Airlines inaugura il prossimo 2 luglio la nuova rotta per Marsiglia, con tre frequenze alla settimana.  «Voliamo a Parigi dal 1971, più di 48 anni, quindi non siamo nuovi nel mercato in Francia - ha dichiarato Tewolde GebreMariam, ceo del Gruppo Ethiopian Airlines -. Siamo molto felici di espandere i nostri servizi a Marsiglia. I collegamenti che stiamo creando tra Europa e Africa sta facilitano il commercio, gli investimenti, il turismo e i legami tra le persone. Mentre proseguiamo sulla strada della crescita, in linea con quanto previsto dal piano strategico Vision 2025, continueremo ad aprire nuove rotte in tutto il mondo». Marsiglia segna la ventesima destinazione di Ethiopian in Europa; la compagnia attualmente serve 120 destinazioni internazionali in cinque continenti con una flotta composta da aeromobili di età media di cinque anni. Porterà il numero dei voli passeggeri nelle città europee a 61 alla settimana. [post_title] => Ethiopian Airlines rilancia sulla Francia: nuova rotta Addis Abeba-Marsiglia [post_date] => 2019-04-26T09:00:35+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556269235000 ) ) )