21 October 2019

Banconista, direttore tecnico offresi per regione Lombardia

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da: Simona
Telefono: info@travelconfigurator.it
Email:
Provincia: • ,
Comune: • 

Settore: • 
Mansione: • ,


Testo dell'annuncio

Agente di viaggio con esperienza come BANCONISTA e responsabile punto vendita da più di 20 anni, in possesso di patentino di DIRETTORE TECNICO per la Regione Lombardia, ottima conoscenza crs SABRE, GALILEO, SIPAX, sistemi gestionali AS400, SFERA, SIAP ATLANTE PLUS, vendita pacchetti individuali, di gruppo e viaggi su misura, emissione di tutte le biglietterie, disponibile sia come addetta vendite sia come consulente o copertura titolo. Zona di lavoro prov. MONZA e BRIANZA e Nord Milano.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353757 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il consiglio di amministrazione di Four Seasons ha confermato John Davison nel ruolo di ceo e presidente della compagnia. Con un'esperienza di quasi 18 anni nel gruppo canadese dell'ospitalità del lusso, Davison era dalla fine del 2018 amministratore delegato a interim della società, dopo che il suo predecessore, Allen Smith, aveva deciso di non rinnovare il proprio contratto. Il nuovo ceo è entrato in Four Seasons nel 2002, assumendo nel 2005 la carica di chief financial officer, dopo essersi occupato della supervisione del business residenziale della compagnia. Prima di lavorare nel gruppo canadese, Davison ha quindi collaborato per 14 anni con la società specializzata in apparecchiature audiovisive Imax, arrivandone a ricoprire i ruoli di presidente, coo e cfo. Prima ancora aveva invece avuto a che fare con Kpmg. «Sono molto felice della sua nomina - ha dichiarato il fondatore e presidente della compagnia, Isadore Sharp -. Anche perché, da quando John ha assunto la carica a interim, abbiamo registrato dati finanziari record». «E' un vero privilegio continuare a collaborare con il cda di Four Seasons, nonché con il suo team di oltre 45 mila collaboratori - ha quindi rimarcato lo stesso Davison -. Grazie al grande numero di hotel e progetti residenziali in pipeline, il gruppo sta oggi crescendo ai ritmi più veloci della sua storia quasi sessantennale». Fondata nel 1960 da Isadore Sharp, Four Seasons vanta oggi un portfolio di 115 hotel e resort, nonché di 48 proprietà residenziali, distribuiti in 48 differenti Paesi del mondo. [post_title] => John Davison confermato alla guida di Four Seasons [post_date] => 2019-05-30T14:52:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => allen-smith [1] => four-seasons [2] => in-evidenza [3] => isadore-sharp [4] => john-davison ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Allen Smith [1] => Four Seasons [2] => In evidenza [3] => Isadore Sharp [4] => John Davison ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559227943000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353661 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => 30Airbus ha dato il via a una campagna globale per festeggiare il 50° anniversario dell’azienda e mostrare i momenti fondamentali che hanno contrassegnato i progressi pionieristici degli ultimi 50 anni.  La campagna che inizia oggi segna i 50 anni da quando il ministro dei Trasporti francese, Jean Chamant e il ministro tedesco degli Affari Economici, Karl Schiller, hanno siglato un accordo nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Parigi del 1969 finalizzato allo sviluppo congiunto dell’A330, il primo aeromobile bimotore e a corridoio doppio europeo per il medio raggio. Dal 29 maggio al 17 luglio, la campagna per il 50° anniversario darà vita a una serie di “storie” attraverso nuovi e coinvolgenti contenuti pubblicati sui canali Airbus. Con una nuova storia pubblicata ogni giorno, per 50 giorni consecutivi, la campagna metterà in risalto le persone e le innovazioni rivoluzionarie che hanno guidato l'azienda. La campagna metterà inoltre in luce diversi ambiti dell'attività di Airbus, tra cui aeromobili commerciali, elicotteri, spazio e difesa, oltre a una serie di programmi e iniziative. La campagna dedicata al 50° anniversario guarda anche al futuro, mostrando come Airbus continui a plasmare il settore con innovazioni all’avanguardia, che affrontano alcuni degli argomenti più critici della nostra società, quali i voli elettrici pionieristici per ridurre le emissioni, la digitalizzazione del design aerospaziale o lo sviluppo di nuove opzioni di mobilità urbana.  Anche i siti industriali di Airbus celebreranno questo importante traguardo, a cominciare da Tolosa, quando alle ore 12:00 si sono alzati in volo diversi aeromobili della Famiglia di aeromobili commerciali di Airbus accompagnati dalla Patrouille de France. [post_title] => Airbus e i suoi primi 50 anni, una storia di progressi pionieristici [post_date] => 2019-05-30T08:28:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559204893000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352521 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una delle più note banche d'affari del mondo starebbe per mettere le mani sulla compagnia alberghiera B&B Hotels. Lo rivela Bloomberg, che spiega come Goldman Sachs sarebbe prossima a chiudere l'operazione per una cifra complessiva attorno ai 2 miliardi di euro. Se l'accordo dovesse essere finalizzato, l'attuale proprietà del gruppo ricettivo, la società di private equity transalpina Pai, si garantirebbe un ritorno pari a circa tre volte l'investimento iniziale. Pai acquisì infatti B&B Hotels nel 2016 per un ammontare che si aggirava all'epoca sui 790 milioni di euro. Fondato nel 1990, il gruppo alberghiero vanta oggi oltre 480 hotel in Europa, inclusa l'Italia, nonché in Brasile e in Marocco. [post_title] => B&B Hotels: il futuro si chiama Goldman Sachs? [post_date] => 2019-05-20T11:08:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => bb-hotels [1] => goldman-sachs [2] => in-evidenza [3] => pai ) [post_tag_name] => Array ( [0] => B&B Hotels [1] => Goldman Sachs [2] => In evidenza [3] => Pai ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558350504000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352407 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo la recente inaugurazione del nuovo Venice – Sant’Elena, Hnh Hospitality ha chiuso un ulteriore accordo con il marchio Indigo del gruppo Ihg, in vista del prossimo rebranding del Grand Hotel Des Arts di Verona. La società di gestione alberghiera italiana ha infatti appena annunciato di aver aggiunto la struttura scaligera al proprio portfolio attuale di 11 alberghi nella Penisola. Costruito agli inizi degli anni Venti, il palazzo che ospita oggi il Des Arts venne inizialmente adibito a residenza privata della famiglia Reichenbach, di nobile dinastia austriaca, per poi essere successivamente trasformato in hotel. Dal 1990 a oggi, la struttura è stata quindi gestita da una famiglia di imprenditori veronesi, che lo hanno reso uno degli indirizzi di riferimento dell'ospitalità cittadina. Dotato di 62 camere e suite distribuite su cinque piani, l'hotel dispone anche di bar, sala colazioni, due spazi meeting capaci di ospitare fino a 120 delegati e un giardino con cortile annesso. L'albergo andrà ora incontro a un piano di ristrutturazione, per poi riaprire come un hotel Indigo. Hnh agirà quindi in qualità di "white label company". «È con grande soddisfazione che oggi aggiungiamo un tassello importante al piano di crescita e di espansione del nostro gruppo - dichiara Luca Boccato, amministratore delegato di Hnh Hospitality -. Verona è una città strategica per noi e con il Grand Hotel Des Arts entriamo nel centro storico nel segmento Leisure, affiancandoci al Best Western Ctc Hotel Verona: altra struttura del nostro portfolio. Importanti sinergie operative, una volta completata l’attività di rebranding, si svilupperanno anche con l’Hotel Indigo Venice – Sant’Elena che il nostro gruppo ha appena inaugurato a Venezia». [post_title] => Prosegue la collaborazione tra Hnh e Indigo: presto un nuovo hotel a Verona [post_date] => 2019-05-17T15:15:31+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558106131000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352310 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Quinto appuntamento della rassegna “Incontri in Blu. Uomini, donne e storie di mare”al Galata Museo del Mare. Il 30 maggio alle 18 gli Incontri in Blu del Galata Museo del Mare si tingono di rosa con Cecilia Eckelmann Battistello, la donna che proprio di rosa ha colorato le sue navi prima ed i suoi treni e camion dopo, imponendosi nel mondo tradizionalmente maschile dello shipping. Battistello è oggi presidente del Gruppo Contship Italia, uno dei principali attori del settore dei terminal container marittimi e nel trasporto intermodale, presente in Italia negli scali di La Spezia, Ravenna, Cagliari, Salerno e nel centro intermodale di Milano-Melzo ed in Marocco nel porto di Tangeri. L’incontro di giovedì 30 maggio alle 18 – ingresso libero -  è il 5° di un ciclo di 7 appuntamenti che ha visto salire sul palco del Galata l’apneista mondiale Alessia Zecchini, lo skipper di Luna Rossa Max Sirena, il surfista spagnoli Hugo Vau, il velista oro a Rio 2016 Santiago Lange. Prossimi appuntamenti sono il 20 giugno con Michael Bates, meglio conosciuto come Michael di Sealand, l'imprenditore che rivendica il titolo di principe di Sealand, la micronazione fondata dal padre Paddy Roy nel 1967, il quale racconterà l'incredibile storia di questa piattaforma artificiale creata al largo delle coste inglesi per motivi di difesa dal governo britannico sulla quale è stato proclamato un "Principato con sovranità indipendente" che ha battuto moneta e rilasciato passaporti.         [post_title] => Galata Museo del Mare, i grandi personaggi a Genova a "Incontri in Blu" [post_date] => 2019-05-17T10:11:24+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558087884000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352253 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Successo annunciato e ora confermato alla grande per la ‘geo-intelligence’ di Costa Crociere, il sistema che combina big data di molte provenienze – sociodemografici, dalle carte di credito e altre fonti sul territorio – con i database della compagnia. E poi coinvolge le agenzie nella ricerca, finalmente miratissima, di nuovi clienti culturalmente e commercialmente pronti per partire in crociera, scovati dall’avanzatissimo sistema nei luoghi in cui vivono, lavorano, spendono e si divertono. Lo aveva annunciato un anno fa Massimo Brancaleoni, senior vice president world wide sales di Costa Crociere. Ne ha parlato oggi Daniel Caprile, direttore commerciale Italia di Costa Crociere, accogliendo le agenzie ospiti di Costa Favolosa per I protagonisti del Mare 2019, l’evento che ogni anno festeggia i top seller della compagnia, alla 26esima edizione. Da gennaio sono partite 160 attività di marketing strutturate e mirate in base ai dati forniti dalla geo-intelligence di Costa Crociere. «Chi se ne è servito – ha annunciato orgogliosamente Caprile – ha fatto crescere i ricavi su Costa del 168% in media». Il dato fa colpo, e promette sviluppi importanti. Del sistema ha approfittato ad esempio Antonio Tedesco con la sua Andirivieni Travel a Corigliano Calabro, uno dei primi premiati de I Protagonisti del Mare 2019, che nella foto sopra ritira il premio ‘geo-intelligence’ da Daniel Caprile.   [post_title] => Costa Crociere geo-intelligence: ricavi più che raddoppiati in agenzia [post_date] => 2019-05-16T14:55:48+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558018548000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352087 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Airways ha introdotto la poltrona di business class “Qsuite” anche sui voli da Milano Malpensa per Doha. La Qsuite, che ha ridefinito completamente lo standard di comfort e servizi a bordo, è attualmente disponibile su alcuni Boeing 777-300er, Airbus A350-900 e A350-1000 di Qatar Airways. Milano è soltanto l’ultima rotta che si aggiunge ad altre destinazioni servite dalla compagnia che offrirà, su alcuni voli selezionati, l’esclusiva Qsuite fino a destinazione, tra cui Bangkok, Singapore, Tokyo, Maldive, Hong Kong, Sydney e Canberra.  «Sin dal suo lancio, Qsuite ha registrato un enorme successo a livello globale e siamo lieti di presentare questo rivoluzionario prodotto sulla nostra rotta per/da Milano Malpensa - afferma Máté Hoffmann, country Manager Italy & Malta di Qatar Airways -. Con Qsuite, abbiamo veramente ridefinito l’esperienza e la concezione dei viaggi business e leisure e siamo certi che un prodotto così personalizzabile e su misura sarà un'aggiunta molto gradita dai viaggiatori italiani». All'introduzione della Qsuite al pubblico italiano, si aggiunge inoltre l’inserimento di una frequenza aggiuntiva da/per Milano Malpensa a partire da giugno 2019, portando a tre i voli giornalieri da/per il capoluogo lombardo a bordo di un Boeing 777 o un Airbus 350-1000. «Entro giugno, Qatar Airways offrirà 56 voli settimanali da e verso i nostri quattro gateway italiani – ha aggiunto Hoffmann - offrendo a tutti i viaggiatori la flotta di velivoli tecnologicamente più avanzata dei cieli, a dimostrazione dell’importanza del mercato per il nostro network globale. Congiuntamente alla crescita in termini di capacità, siamo lieti di arricchire il nostro servizio con una scelta più ampia di prodotti e servizi premium, come la nostra cabina di business class, oltre ad una migliore accessibilità ai mercati globali sia per viaggi leisure che business, grazie al nostro network di oltre 160 destinazioni».   [post_title] => Qatar Airways porta la Qsuite sulla Milano-Doha e potenzia la capacità [post_date] => 2019-05-15T11:40:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557920459000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351896 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Anche quest'anno Air France è partner e vettore ufficiale del Festival di Cannes, la cui 72ma edizione si terrà dal 14 al 25 maggio 2019. Per l'occasione, l'azienda festeggia 39 anni di collaborazione con la più grande mostra internazionale della settima arte. Air France sta adattando la propria offerta di intrattenimento ‘movie’ a bordo dei voli a lungo raggio con una selezione di film pluripremiati delle precedenti edizioni del Festival di Cannes. A maggio, in particolare, potranno vedere Capharnaüm di Nadine Labaki (2018), Sofia di Meryem Benm'Barek (2018) e Hyènes di Djibril Diop Mambéty (1992). Air France è orgogliosa di aver ospitato le riprese del film Sibyl, della regista Justine Triet e di due delle sue attrici Virginie Efira e Adèle Exarchopoulos, presentato al concorso ufficiale del Festival di Cannes! Il film sarà proiettato il 24 maggio 2019 sulla Croisette, contemporaneamente all'uscita al cinema.  Sin dal primo film proiettato - Un americano a Parigi - a bordo di un Costellation sulla tratta New York - Parigi nel 1951 e successivamente, nel maggio 1966, quando Viva Maria! di Louis Malle ha segnato l'introduzione di due film nel proprio programma di voli a lungo raggio, il cinema fa parte del dna di Air France ed è ora una parte fondamentale dell'esperienza di viaggio.   [post_title] => Air France, 39 anni di collaborazione con il Festival di Cannes [post_date] => 2019-05-14T12:29:22+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557836962000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351663 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È una della partecipazioni importanti quella di Cipro alla Biennale Arte di Venezia 2019, aperta al pubblico dall’11 maggio, anche perché avviene all’insegna di un significativo ritorno: protagonista del padiglione cipriota, con la retrospettiva Untimely, again [Di nuovo fuori tempo] allestita presso la sede dell’Associazione Culturale Spiazzi, sarà, infatti, Christoforos Savva, scelto nel 1968, con altri 5 artisti, per rappresentare Cipro nel suo padiglione inaugurale e deceduto improvvisamente pochi giorni dopo l’apertura. L’esposizione veneziana curata da Jacopo Crivelli Visconti, che riprende parzialmente nei contenuti la mostra Untimely on time: Christoforos Savva (1924-1968), allestita lo scorso gennaio per inaugurare con un omaggio all’artista la nuova Galleria Statale di Arte Contemporanea – SPEL di Lefkosia (Nicosia), è una preziosa occasione per avvicinarsi a una delle figure più rivoluzionarie del panorama artistico cipriota del XX secolo. Le opere esposte daranno vita a un vero e proprio viaggio attraverso la visione artistica di Savva. La coesistenza di stili e l'ampia gamma di temi e riferimenti che compaiono nelle sue opere - arte classica greca, arte africana, artigianato cipriota, arte popolare, arte informale, pop art e movimenti d'avanguardia - sembrano suggerire che gli aspetti prettamente formali non fossero per lui un ostacolo o un vincolo. La partecipazione della repubblica di Cipro alla Biennale Arte 2019 è organizzata dal Ministero dell’Istruzione e della Cultura Cipriota, in collaborazione con il Point Centre for Contemporary Art di Lefkosia.     [post_title] => Cipro alla Biennale di Venezia, retrospettiva di Christophoros Savva [post_date] => 2019-05-13T09:36:07+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557740167000 ) ) )