21 October 2019

Aiuto cuoco in hotel, villaggi turistici, navi

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono: 345 7379216
Email:
Provincia:
Comune:

Settore: • ,
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

Diplomata scuola alberghiera di anni 21 cerca lavoro come aiuto cuoca in: villaggi, hotel e navi. Disponibilità a ricoprire altre mansioni presso i villaggi in Italia e all’estero.
Cell. 345 7379216, Valeria.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353872 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La prima compagnia a introdurre l'acqua calda in camera, ma anche l'aria climatizzata, la televisione, il minibar e le amenities dedicate alle donne. Sono alcuni dei primati del gruppo Hilton, che proprio nel 2019 celebra il secolo di storia: fondata nel 1919 in un’area rurale del Texas, la compagnia conta oggi 5.700 hotel distribuiti in 113 Paesi del mondo. In quest'anno davvero speciale fioccano quindi le iniziative in tutto il globo per celebrare degnamente un compleanno tanto importante. Ieri sera è stata la volta dell'Hilton Milan che nella sua terrazza ha organizzato un evento a tema, dedicato alle atmosfere del country texano. Per l'occasione, il direttore della struttura, Nassos Papazoglou, ha sottolineato anche l'impatto positivo che la presenza degli hotel Hilton ha sui territori in cui opera il gruppo. Nel caso dell'albergo meneghino, merita per esempio citare la collaborazione che dura ormai da otto anni con la onlus Farsi Prossimo, e in particolare con il suo progetto M'ama Food, legato alle mansioni in ambito f&b. A tal fine l'Hilton Milan si è reso infatti disponibile a organizzare momenti di training professionale, giornate di volontariato aziendale e raccolte fondi. Ma pure a ospitare i protagonisti del programma per stage che a volte sono persino sfociati in assunzioni dirette. [post_title] => L'Hilton Milan in festa per i 100 anni della compagnia [post_date] => 2019-05-31T11:23:31+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559301811000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353661 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => 30Airbus ha dato il via a una campagna globale per festeggiare il 50° anniversario dell’azienda e mostrare i momenti fondamentali che hanno contrassegnato i progressi pionieristici degli ultimi 50 anni.  La campagna che inizia oggi segna i 50 anni da quando il ministro dei Trasporti francese, Jean Chamant e il ministro tedesco degli Affari Economici, Karl Schiller, hanno siglato un accordo nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Parigi del 1969 finalizzato allo sviluppo congiunto dell’A330, il primo aeromobile bimotore e a corridoio doppio europeo per il medio raggio. Dal 29 maggio al 17 luglio, la campagna per il 50° anniversario darà vita a una serie di “storie” attraverso nuovi e coinvolgenti contenuti pubblicati sui canali Airbus. Con una nuova storia pubblicata ogni giorno, per 50 giorni consecutivi, la campagna metterà in risalto le persone e le innovazioni rivoluzionarie che hanno guidato l'azienda. La campagna metterà inoltre in luce diversi ambiti dell'attività di Airbus, tra cui aeromobili commerciali, elicotteri, spazio e difesa, oltre a una serie di programmi e iniziative. La campagna dedicata al 50° anniversario guarda anche al futuro, mostrando come Airbus continui a plasmare il settore con innovazioni all’avanguardia, che affrontano alcuni degli argomenti più critici della nostra società, quali i voli elettrici pionieristici per ridurre le emissioni, la digitalizzazione del design aerospaziale o lo sviluppo di nuove opzioni di mobilità urbana.  Anche i siti industriali di Airbus celebreranno questo importante traguardo, a cominciare da Tolosa, quando alle ore 12:00 si sono alzati in volo diversi aeromobili della Famiglia di aeromobili commerciali di Airbus accompagnati dalla Patrouille de France. [post_title] => Airbus e i suoi primi 50 anni, una storia di progressi pionieristici [post_date] => 2019-05-30T08:28:13+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559204893000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353633 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Venti anni fa la prima corsa: era venerdì 28 maggio 1999 quando alle ore 9.45 partì da Milano Cadorna il primo Malpensa Express, destinazione Terminal 1. I passeggeri hanno seguito un trend di crescita costante, arrivando al record di 3 milioni registrato nel 2018, per un totale nell’arco dei 20 anni di 40 milioni di passeggeri, con un indice di soddisfazione della clientela costantemente sopra al 90%, in linea con gli standard dei principali servizi omologhi europei. Il servizio è evoluto, in questi vent’anni, non solo grazie alla nuova flotta di treni Coradia, convogli di ultima generazione totalmente accessibili, entrati in servizio da giugno 2010, ma anche grazie a un’infrastruttura sempre più veloce e performante che si estende su rete Ferrovie Nord. «Malpensa Express -  spiega l'amministratore delegato di Trenord, Marco Piuri - è pronto per accogliere la sfida della chiusura di Linate e del trasferimento dei voli a Malpensa, in occasione della quale offriremo 18.500 posti in più al giorno, con l’obiettivo di intercettare un nuovo pubblico: miriamo a conquistare mezzo milione di viaggiatori in più ogni anno. In questi 20 anni di Malpensa Express abbiamo maturato una competenza che mettiamo in campo anche per il servizio sugli altri scali lombardi, in primis Linate - collegato alla stazione Forlanini del Passante Ferroviario - e Bergamo Orio al Serio - quando l’aeroporto sarà raggiunto dai binari». Per tutto il periodo della chiusura di Linate, Trenord incrementerà quasi del +50% l’offerta di posti al giorno sulle corse Malpensa Express, che passerà da poco più di 39.000 a 58.000 grazie a composizioni allungate dei convogli. Nell’ottica del potenziamento del servizio, Trenord lancerà a giugno il sito malpensaexpress.it completamente rinnovato, ottimizzato per smartphone e tablet e ideale per essere consultato da chi è in viaggio. [post_title] => Trenord: 20 anni e 40 milioni di passeggeri sul Malpensa Express [post_date] => 2019-05-29T12:53:57+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559134437000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353177 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si è svolto ieri uno dei due eventi annuali tradizionalmente organizzati dal Best Western Hotel Galles di Milano. Una serata alternativa, rivolta principalmente alla clientela business, con attività di socializzazione e conoscenza accompagnate da un aperitivo al ristorante con vista al sesto piano dell'hotel. Quella di Milano, targata Best Western dal 1999, è una struttura di punta, parte delle 20 presenti nel capoluogo lombardo e delle 120 in Italia. Numero destinato a crescere, ancora. Infatti, dopo un periodo dedicato al perfezionamento degli standard dei livelli di comfort e qualità, torna un anno positivo per le nuove aperture. «In cantiere nuovi progetti in Triveneto e Centro Italia - dichiara Sara Digiesi, chief marketing officer del gruppo alberghiero -. Lo sviluppo del brand ha voluto coinvolgere più imprenditori per estendere l'offerta e includere target diversi: dalla linea economy Sure Hotel, al segmento luxury con la catena Worldhotels, acquisita a febbraio». Riguardo quest'ultima, le intenzioni sono quelle di «potenziare il brand nelle sue caratteristiche. Circa le modalità ci chiariremo presto le idee e forniremo dettagli più precisi riguardo l'operazione entro fine estate». [post_title] => Best Western sul futuro di Worldhotels: novità entro fine estate [post_date] => 2019-05-24T14:26:24+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558707984000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352541 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair archivia in positivo l'anno fiscale chiuso lo scorso 31 marzo: i profitti netti raggiungono quota 1,02 miliardi di euro, ma in calo rispetto al risultato dello scorso anno (1.45 miliardi di euro). La forte crescita del traffico - +7% per un totale di 139 milioni di passeggeri - è stata infatti frenata dalla flessione delle tariffe del 6%; la significativa crescita dei ricavi ancillary (+19%), è stata invece penalizzata dall'elevato costo di carburante e personale. I risultati escludono una perdita di 139,5 milioni di euro relativa all'acquisizione di Laudamotion, completata lo scorso gennaio. Includendo quest'ultima operazione i profitti risultano infatti in diminuzione del 30% (948 milioni di euro). «Come anticipato - ha commentato il ceo della low cost Michael O'Leary - l'utile dopo le tasse si è attestato a 1,02 miliardi di euro. L'aumento di capacità sulle rotte di corto raggio e l'assenza delle festività pasquali nel quarto e conclusivo trimestre dell'anno ha portato a una flessione del 6% delle tariffe, che ha stimolato l'aumento del 7% del traffico. Buono l'andamento dei ricavi ancillary - +19% - che hanno raggiunto i 2,4 miliardi di euro e spinto al rialzo i ricavi totali che con un +6% sono saliti a 7,6 miliardi di euro». Le previsioni per l'anno fiscale 2020 rimangono caute sul pricing. Il traffico aumenterà dell'8% a 153 milioni. Supponendo una crescita dei ricavi per passeggero del 3%, stimiamo un andamento lineari dei profitti, che potrebbero essere compresi tra 750 milioni di euro e 950 milioni di euro. I costi aumenteranno mentre la nostra bolletta del carburante per l'intero anno salirà di altri 460 milioni di euro. I costi extra-fuel aumenteranno del 2%, principalmente a causa della sterlina più forte, l'assenza di confronti dei costi dell'anno precedente per Lauda e dei ritardi di consegna degli aerei B737 Max quest'anno». Si tratta di previsione che, precisa la nota Ryanair, dipendono in modo significativo dall'andamento delle tariffe durante il picco estivo, dall'assenza di eventi imprevisti e  da eventuali sviluppi negativi legati a Brexit». [post_title] => Utili in calo per l'esercizio 2018-19 di Ryanair: pesano il calo tariffe e Brexit [post_date] => 2019-05-20T12:40:54+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558356054000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352322 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'albergo di lusso Alfonso XIII di Siviglia ospita una mostra temporale per rendere omaggio ai 90 anni dell'Esposizione ibero-americana. La ricorrenza mette in risalto lo spirito dell'esposizione che nel 1929 aveva l'obiettivo di unire Spagna ed America. 90 anni fa gli investimenti e gli interventi modificarono urbanisticamente la città di Siviglia, come i giardini, i parchi ed il Quartiere di Santa Croce. L'esposizione ospitata all'interno dell'albergo Alfonso XIII, diretto dall'italiano Carlo Suffredini, mette in mostra numerosi guide turistiche, foto e materiale originale dell'epoca. La mostra temporale è organizzata oltre che dall'albergo di Siviglia anche dal Museo del Turismo  della Spagna, un'associazione culturale, presieduta da Alberto Bosque: l'obiettivo è ricordare e mettere in evidenza storie, vicende e tradizioni del settore turistico., legato a diversi territori. [post_title] => Siviglia, una mostra per ricordare i 90 anni dell'Esposizione ibero-americana [post_date] => 2019-05-17T09:15:42+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558084542000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351960 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Con la collaborazione di grandi maestri artigiani, i dettagli artistici dell’Hotel Mediterraneo tornano a sorprendere. Nel cuore della città capitolina, Bettoja Hotels non arresta l'attività di restyling della struttura e annuncia la conclusione della seconda fase, che svela il sapiente lavoro dei migliori maestri del restauro e 70 nuove camere e suite Premium, già pronte ad accogliere gli ospiti. Il restyling della Collezione, iniziato proprio dal Bettoja Hotel Mediterraneo, ha coinvolto i migliori artigiani italiani che hanno portato nuova vita agli storici dettagli dell’interior design di questo grandioso colosso di Art Déco a Roma. Non solo, quest’anno la Soprintendenza per i Beni culturali ha ufficializzato il vincolo storico che proteggerà per sempre le meraviglie artistiche di questo storico hotel. Giorni e ore di lavoro si sono susseguiti per quasi un anno, nelle camere i punti luce, tra cui le originali applique Venini, e i mobili, originali anni '40, sono stati completamente restaurati. I velluti turchesi, che richiamano il colore del Mar Mediterraneo, da cui il nome dell’hotel, impreziosiscono le testate dei letti e le sedute, anch’esse pazientemente realizzate a mano. Sono ora 70, in totale, le nuove camere Déco Premium, suddivise in Classic, Superior, Deluxe e Junior Suite. Il “Ritorno di Ulisse a Itaca”, mosaico di Franco D’Urso, accoglie gli ospiti nella lobby, mentre nella sala delle Mappe, il prezioso intarsio su bozzetto di Achille Capizzano “Allegoria della scrittura attraverso la storia”, è stato svelato dopo un minuzioso lavoro di restauro. Anche gli intarsi della sala delle Polene, in cui gli ospiti possono gustare la prima colazione, sono nuovamente ammirabili e ritornano a essere parte integrante dell’esperienza Bettoja, dove l’arte e l’ospitalità si uniscono. Nella sala San Giorgio è stato completato il restauro e il riposizionamento del monumentale mosaico del 1939, con San Giorgio che uccide il drago. L’Hotel Mediterraneo è stato il punto di partenza del rinnovamento. Qui anche il polo congressuale della collezione è già completamente rinnovato e operativo; dotato delle più moderne tecnologie, si aggiunge all’offerta totale dei tre hotel della collezione, in uno dei poli meeting più strategici a Roma. [post_title] => Bettoja Hotels: nuovi dettagli artistici al Mediterraneo [post_date] => 2019-05-14T15:38:28+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557848308000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351541 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_351544" align="alignright" width="300"] Il presidente di Iberia linee aereee spagnole, Luis Gallego[/caption] Iberia, compagnia di bandiera del paese ospite d’onore a FitCuba 2019, la Spagna, ha ratificato il suo impegno sui collegamenti con la Isla Grande, nonostante l'intensificazione del blocco economico, finanziario e commerciale imposto dagli Stati Uniti, facendo seguire i fatti alle parole pronunciate nel discorso di apertura dal ministro del turismo iberico, Maria Reyes Maroto Llera. Questo impegno è stato confermato dal presidente della compagnia aerea, Luis Gallego, che presente all’evento fieristico a La Habana, giunto a bordo del nuovo Airbus A330 / 200, intitolato proprio alle capitale cubana. «È un piacere portare il nostro aereo nella città da cui prende il nome - ha affermato Gallego dopo essere atterrato al José Martí, rivolgendosi al ministro del turismo cubano, Manuel Marrero - e soprattutto festeggiare 70 anni di collegamenti con Cuba, iniziati il 21 aprile 1949. Il nostro impegno a Cuba è a lungo termine e la nostra vocazione è quella di rimanervi ancora per molti anni». Iberia firmerà un memorandum d'intesa con il Ministero del Turismo cubano per la promozione turistica di Cuba nei circa 50 paesi che tocca, con l’organizzazione di diversi eventi commerciali e culturali nei prossimi mesi. Nella fattispecie l'A330-200 che collega Madrid a l'Avana è utilizzato su molte rotte, comprese quelle asiatiche, (mercati molto interessanti per l’Isola) ulteriore forma di promozione del turismo verso Cuba nel mondo. L'offerta di Iberia per Cuba arriva dopo che l'amministrazione Donald Trump della scorsa settimana ha attivato il Titolo III della Legge Helms-Burton, che indurisce il blocco blindato di Washington contro l'Avana. [post_title] => Iberia: il presidente Luis Gallego riconferma l’impegno verso Cuba [post_date] => 2019-05-13T08:35:58+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557736558000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351508 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'operatore crocieristico genovese Gioco Viaggi nel presentare le novità di Princess Cruises, che il to rappresenta in Italia, ribadisce i punti di forza della compagnia crocieristica. Sul fronte degli itinerari, Princess Cruises festeggia i suoi primi 50 anni in Alaska e celebra questo prestigioso traguardo introducendo nuove amenities a bordo e in lodge, escursioni a terra, nonché gustose proposte culinarie per rendere ulteriormente appagante l’esperienza dei propri ospiti. La prima compagnia di crociere in Alaska inizia la propria avventura nella Great Land il 3 giugno del 1969 con la nave Princess Italia, che allora trasportava 525 ospiti diretti alla scoperta di una destinazione ancora poco raggiunta. Da allora la compagnia è cresciuta fino a diventare il simbolo delle crociere premium nel mondo, così come è cresciuta la presenza sul territorio alaskano. Nel 2019 Princess posizionerà quindi sette navi in Alaska, operative da maggio a settembre. Fra queste, per la prima volta, la Royal Princess, capostipite dell’innovativa classe Royal, dotata della nuovissima tecnologia Ocean Medallion, capace di offrire un servizio personalizzato grazie alle interazioni avanzate che il tool digitale crea fra ospiti, personale e intrattenimento.   [post_title] => Gioco Viaggi: per Princess Cruises sette navi in Alaska nel 2019 [post_date] => 2019-05-10T15:35:41+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557502541000 ) ) )