15 November 2019

Direttore tecnico agenzia di viaggio Lombardia offresi

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono: 346 3025738
Email: direttoretecnicolom@libero.it
Provincia: • , , , , , , , , , , , , , , , ,
Comune:

Settore: • 
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

DIRETTORE TECNICO ADV LOMBARDIA-REGIONI LIMITROFE OFFRESI.
ESPERIENZA PLURIDECENNALE CERTIFICATA.
REGOLARMENTE ISCRITTO ALBO, A SEGUITO REGOLARE SUPERAMENTO CONCORSO DI ABILITAZIONE DIRIGENTI TURISTICI.
IN POSSESSO DI REALI REQUISITI PROFESSIONALI-TEORICO-PRATICI, CERTIFICATI DA COMMISSIONE D’ESAME.
OTTIMA VOTAZIONE IN TUTTE LE PROVE SOSTENUTE E COMPLIMENTI DELLA COMMISSIONE D’ESAME, COME DA CERTIFICATO SCRITTO. LAUREA 109/110+ MASTER SPECIALIZZAZIONE TOUR LEADER-TOURIST MANAGER.
AGENTE CERTIFICATO IATA. GESTIONE COMPLETA FRONT E BACK-OFFICE.
PROGRAMMAZIONE-ACCOMPAGNAMENTO GRUPPI: DECENNALE ESPERIENZA COME ESPERTO CONSULENTE PRESSO ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE. COMPENSO DA CONCORDARE:MASSIMA FLESSIBILITA’.
SI GARANTISCE: ESPERIENZA-PROFESSIONALITA’-AFFIDABILITA’.
DISPONIBILITA’ IMMEDIATA. RAFFAELLA: 346 3025738, direttoretecnicolom@libero.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353872 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La prima compagnia a introdurre l'acqua calda in camera, ma anche l'aria climatizzata, la televisione, il minibar e le amenities dedicate alle donne. Sono alcuni dei primati del gruppo Hilton, che proprio nel 2019 celebra il secolo di storia: fondata nel 1919 in un’area rurale del Texas, la compagnia conta oggi 5.700 hotel distribuiti in 113 Paesi del mondo. In quest'anno davvero speciale fioccano quindi le iniziative in tutto il globo per celebrare degnamente un compleanno tanto importante. Ieri sera è stata la volta dell'Hilton Milan che nella sua terrazza ha organizzato un evento a tema, dedicato alle atmosfere del country texano. Per l'occasione, il direttore della struttura, Nassos Papazoglou, ha sottolineato anche l'impatto positivo che la presenza degli hotel Hilton ha sui territori in cui opera il gruppo. Nel caso dell'albergo meneghino, merita per esempio citare la collaborazione che dura ormai da otto anni con la onlus Farsi Prossimo, e in particolare con il suo progetto M'ama Food, legato alle mansioni in ambito f&b. A tal fine l'Hilton Milan si è reso infatti disponibile a organizzare momenti di training professionale, giornate di volontariato aziendale e raccolte fondi. Ma pure a ospitare i protagonisti del programma per stage che a volte sono persino sfociati in assunzioni dirette. [post_title] => L'Hilton Milan in festa per i 100 anni della compagnia [post_date] => 2019-05-31T11:23:31+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559301811000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353227 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Valtellina è uno splendido territorio incorniciato dalle Alpi che, oltre a essere uno scenario naturale mozzafiato che richiama escursionisti da tutto il mondo, rappresenta anche il confine naturale con la Svizzera la cui prossimità ha influenzato gli scenari sociali dei valtellinesi. Il sentireo del contrabbando e della memoria e un itinerario che parte da Tirano, paese al confine con la Svizzera, celebre per essere la stazione di partenza del Trenino Rosso del Bernina, patrimonio UNESCO. Il tracciato si snoda lungo il versante retico della Valtellina e sale tra vigneti e piccoli borghi che per molti anni sono stati percorsi dai contrabbandieri che, con "la gerla" a spalla, trasportavano da una parte all’altra del confine le merci. Un percorso lungo 16 chilometri, simbolo della memoria del "contrabbando" che ha caratterizzato la zona del Tiranese in diverse epoche, in particolare quello del dopo guerra del 20° secolo che ha portato numerosi giovani a dedicarsi a questa attività per migliorare le difficili condizioni di vita. Il Sentiero Rusca è un percorso per mountain bike ed escursionismo che da Sondrio porta al Passo del Muretto, un valico posto sul confine tra la Valmalenco e l'Engadina. È un itinerario di 32 chilometri, di rilievo storico e che deve il suo nome all’arciprete Nicolò Rusca che nel 1618 venne rapito a Sondrio da un contingente di soldati svizzeri e condotto, proprio attraverso questo percorso, alla prigionia e alla successiva morte. Il sentiero è stato recentemente sistemato, considerato anche il suo grande valore storico oltre che paesaggistico, così da consentire ai ciclisti o amanti delle escursioni di percorrerlo. Il Sentiero Roma, in Val Masino, è una delle principali Alte Vie della Valtellina che si snoda per circa 52 chilometri tra i 2100 metri del rifugio Omio e i 2950 metri del passo Cameraccio e prevede mediamente tre giorni per la sua percorrenza. La Valtellina ospita inoltre la Via Alpina, una rete di 5 itinerari escursionistici attraverso gli otto Paesi dell'arco alpino (oltre 5000 chilometri e 342 tappe giornaliere) e il Sentiero Italia, uno dei trekking più lunghi del mondo di oltre 6000 chilometri che attraversa gli Appennini e le Alpi. [post_title] => Valtellina, gli itinerari per gli appassionati di trekking [post_date] => 2019-05-27T14:38:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558967913000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353313 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_353316" align="alignleft" width="300"] La facciata dell'Nh Capri[/caption] Nh Hotel Group gestisce due hotel che a La Avana rappresentano “qualcosa”: Nh Capri e Nh Collection Victoria La Habana. Sono due strutture di proprietà del gruppo Gran Caribe che offrono, per la ottima posizione, vista accattivante sia sulla città che sull'Oceano, ma soprattutto una posizione centrale nel cuore del quartiere del Vedado, luogo ideale per i viaggiatori d'affari e per chi è interessato a godersi il Malecón, interagendo con gli abitanti della capitale, restando sedotti dalle notti habanere. Un grande “classico” è l’ Nh Capri, 4 stelle, che nasce nel novembre 1957, combinando il suo stile anni '50 con il comfort e la modernità contemporanea, grazie ai tanti lavori di ristrutturazione subiti. L’offerta è di 220 camere spaziose e luminose, completamente attrezzate; due ristoranti, tre bar, piscina, sale per eventi, business center e servizi esclusivi che si trovano nei quattro piani dedicati all’executive plan. Uno degli hit del suo eccellente restauro è il ristorante selezionato La Florentina. [caption id="attachment_353317" align="alignright" width="300"] L'Nh Victoria Collection La Habana[/caption] L’altro gioiello di Nh è il piccolo, elegante e accogliente 4 stelle Nh Victoria Collection La Habana, consigliato soprattutto agli uomini d'affari, turisti e coppie in viaggio di nozze. L’hotel inaugurato il 14 Luglio 1928 si trova in un edificio sobrio dell'inizio del secolo scorso, in contrasto con i suoi arredi minimalisti e le decorazione d'interni . Dispone di 31 camere confortevoli e ben attrezzate, piscina, lobby bar e offre la connessione Wi-Fi in tutte le sue aree e una cucina squisita che ne arricchiscono il soggiorno. [post_title] => Nh Hoteles: la tradizione dell'hotelerie hispano/habanera [post_date] => 2019-05-27T11:39:14+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558957154000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352569 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Trentadue milioni di passeggeri trasportati nel 2018 (rispetto ai 400.000 del 2004). Secondo vettore nei collegamenti Italia-Spagna, leader sulle rotte Spagna-Francia. Vueling celebra i suoi primi 15 anni di attività, da quando il 1° luglio del 2004 quando l'Airbus A320 con registrazione EC-IZD chiamato Barceloning, decollò dall'aeroporto di Barcellona El Prat, diretto a Ibiza. Parte integrante del gruppo Iag, oggi Vueling è una delle principali compagnie low cost in Europa e conta una flotta composta da 118 aerei. Proprio l'ingresso nel gruppo Iag, nel 2013, ha segnato l'inizio di una fase di consolidamento, che ha portato Vueling ad aprire ulteriori basi operative anche al di fuori dei confini spagnoli. Le basi più importanti sono quella di Roma Fiumicino, dove attualmente sono presenti otto veivoli, e quella di Firenze, dove Vueling si pone come leader con due aerei basati ed un terzo in arrivo a settembre. Anche la Francia è diventata negli anni punto strategico della compagnia, con il suo centro operativo di Parigi che conta quattro aeromobili nell'aeroporto di Parigi Orly e altri tre in quello di Charles de Gaulle.       Il gruppo Iag copre il 31% del mercato in Spagna e metà di questa cifra è attribuibile a Vueling. Pertanto, la compagnia aerea è leader nei flussi tra Spagna e Francia, con una quota di mercato del 30%, ed è seconda nella connettività con l'Italia, trasportando il 23% dei passeggeri totali che si spostano tra questi due paesi. Inoltre, con una quota di mercato del 32%, Vueling è la prima compagnia aerea nel mercato domestico in Spagna, la più importante in Europa. In Italia, Vueling è presente dal 2004 e, da allora, ha trasportato un totale di 46 milioni di passeggeri. Attualmente, la compagnia opera con 275 dipendenti su 80 rotte con 11 aerei in partenza da 17 aeroporti tra cui Roma Fiumicino, secondo hub internazionale della compagnia.   [post_title] => Vueling celebra i suoi primi 15 anni di attività [post_date] => 2019-05-20T15:19:09+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558365549000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352405 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dopo una ristrutturazione di sei mesi, NH Carlton Amsterdam riapre le sue porte sotto il nome di NH Collection Amsterdam Flower Market, diventando il quinto hotel del brand upper upscale NH Collection nei Paesi Bassi. Le 233 camere dell’hotel 4 stelle Superior sono situate in un particolare edificio risalente agli anni ‘20 che sorge nel centro storico della città di Amsterdam. Lo studio di architettura e design d’interni spagnolo TBC Interiorismo è alla sua nona collaborazione con NH Hotel Group, dopo aver già curato gli interni dell’NH Collection Berlin Friedrichstraße e dell’NH Collection Gran Via a Madrid e altri progetti in cantiere, come quello per gli interni dell’NH Collection München Bavaria, che aprirà ad agosto 2019.  «NH Carlton Amsterdam era un hotel molto conosciuto con una lunga storia risalente ai Giochi Olimpici del 1928. Abbiamo quindi pensato che questo hotel unico potesse rientrare perfettamente tra le strutture NH Collection di Amsterdam dopo un’importante ristrutturazione - spiega Maarten Markus, Managing Director Nord Europa di NH Hotel Group - NH Collection Amsterdam Flower Market è un edificio affascinante, incastonato tra piazze e canali, a pochi passi dal Mercato dei fiori. Con la sua inconfondibile eleganza contemporanea, continuerà sicuramente ad affascinare chi soggiorna per piacere o per lavoro e desidera vivere l’esperienza unica del brand NH Collection». Per Isidoro Martinez de la Escalera, Chief Marketing Officer di NH Hotel Group, questo nuovo hotel NH Collection in Benelux conferma la strategia di investimento sul lungo periodo nel segmento upper-upscale: «Grazie al brand NH Collection siamo in grado di rafforzare la nostra leadership in destinazioni strategiche e importanti come Amsterdam, Monaco e New York. Inoltre, abbiamo recentemente sottoscritto un contratto per una nuova proprietà a Roma, NH Collection Roma Fori Imperiali, che diventerà il 13esimo hotel del nostro brand NH Collection in Italia - Isidoro Martinez de la Escalera ha inoltre aggiunto - Il nostro nuovo NH Collection Amsterdam Flower Market conferma la crescita inarrestabile del brand NH Collection nei Paesi Bassi e in Europa, tenendo conto delle nostre prossime aperture in Germania e Belgio, previste per il terzo trimestre di questo anno»   [post_title] => Nh Collection Amsterdam Flower Market, un nuovo hotel del brand upper upscale [post_date] => 2019-05-18T09:32:52+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558171972000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351663 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È una della partecipazioni importanti quella di Cipro alla Biennale Arte di Venezia 2019, aperta al pubblico dall’11 maggio, anche perché avviene all’insegna di un significativo ritorno: protagonista del padiglione cipriota, con la retrospettiva Untimely, again [Di nuovo fuori tempo] allestita presso la sede dell’Associazione Culturale Spiazzi, sarà, infatti, Christoforos Savva, scelto nel 1968, con altri 5 artisti, per rappresentare Cipro nel suo padiglione inaugurale e deceduto improvvisamente pochi giorni dopo l’apertura. L’esposizione veneziana curata da Jacopo Crivelli Visconti, che riprende parzialmente nei contenuti la mostra Untimely on time: Christoforos Savva (1924-1968), allestita lo scorso gennaio per inaugurare con un omaggio all’artista la nuova Galleria Statale di Arte Contemporanea – SPEL di Lefkosia (Nicosia), è una preziosa occasione per avvicinarsi a una delle figure più rivoluzionarie del panorama artistico cipriota del XX secolo. Le opere esposte daranno vita a un vero e proprio viaggio attraverso la visione artistica di Savva. La coesistenza di stili e l'ampia gamma di temi e riferimenti che compaiono nelle sue opere - arte classica greca, arte africana, artigianato cipriota, arte popolare, arte informale, pop art e movimenti d'avanguardia - sembrano suggerire che gli aspetti prettamente formali non fossero per lui un ostacolo o un vincolo. La partecipazione della repubblica di Cipro alla Biennale Arte 2019 è organizzata dal Ministero dell’Istruzione e della Cultura Cipriota, in collaborazione con il Point Centre for Contemporary Art di Lefkosia.     [post_title] => Cipro alla Biennale di Venezia, retrospettiva di Christophoros Savva [post_date] => 2019-05-13T09:36:07+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557740167000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351564 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Varadero, l’intramontabile. Nonostante il potenziamento, negli ultimi anni, di diverse destinazioni balneari come i cayos (Largo, Ensenachos, Santa Maria, Coco, Guillermo, Paredon…) e le coste, la penisola 140 km a est de La Habana resta un vero caposaldo del turismo de la Isla Gande. Considerato il più importante centro “sol y playa” del paese, Varadero è sorto sulla penisola di Hicacos, sulla costa nord della provincia di Matanzas, e offre mille 754 ettari di spiaggia, oltre 20 km arenile, che hanno una ampiezza (larghezza) media di 22 metri. TripAdvisor la classifica come seconda spiaggia più bella al mondo. L’avventura di Varadero iniziò con il suo vertiginoso sviluppo negli anni '90, anche se la sua fondazione ufficiale risale al 5 dicembre 1887. Le strutture alberghiere, implementate ultimamente per qualità e quantità, offrono 20 mila 600 camere e ospitano, da sole, il 20% circa del turismo isolano. Nei Traveler's Choice Playas awards 2019, che si basano sulla quantità e qualità dei servizi e della bellezza del luogo sono state esaminate complessivamente 352 spiagge per stilare l’elenco delle 25 migliori al mondo, oltre a classificazioni specifiche per continenti e paesi. Varadero vanta 15 siti archeologici, come le grotte e caverne, che servivano come rifugio, ai primi Tainos. Fra queste la grotta più visitata è quella di “Ambrosio”, nel sud della penisola. Dal 1587 e fino al 1961, quando fu chiusa, era la produzione di sale che dominava l’economia e nel 1976 Varadero ha acquisito lo status di municipalità. Sul comparto hoteliero va rimarcato che l'hotel Internacional de Varadero ha recentemente riaperto le porte, dopo i lavori che hanno incluso, oltre alla ristrutturazione, anche un piano per proteggere le dune e l'ambiente. Storicamente il primo albergo il “Varadero” con 10 stanze, costruito nel 1915 e nove anni più tardi convertito in Club Náutico de Varadero. E la storia continua… [post_title] => Varadero, l’intramontabile meta balneare cubana resiste e migliora [post_date] => 2019-05-13T09:00:43+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557738043000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350804 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_350808" align="alignleft" width="300"] Gabriel Escarrer, Melià hoteles international[/caption] Per molti anni, la Spagna è stata uno dei principali partner commerciali di Cuba. Con oltre 900 milioni di euro di esportazioni nell'isola, nel 2018, il paese iberico è considerato il principale investitore a Cuba dall'Unione Europea e il terzo a livello mondiale. All'interno di queste somme, il turismo è una delle voci più importanti nel processo di investimento. Il fatto che la Spagna sia il paese ospite d’onore a FitCuba 2019 ha portato tre dei più alti dirigenti di catena alberghiera a parlare del presente e del futuro delle loro aziende nella più grande delle Antille. Per il gruppo Meliá Hotels International  l'avventura iniziò nel 1988 quando aprì la prima joint venture che dette vita al progetto Sol Palmeras a Varadero. Oggi Meliá ha 34 realtà in tutta l'isola, una cifra che arriverà nel 2019 a 38 proprietà con oltre 15mila camere. Gabriel Escarrer, Presidente di Meliá Hotels International, ha sottolineato i valori che Cuba ha come destinazione turistica, elementi che devono essere messi al centro della scena: la sicurezza dei cittadini e la sicurezza legale dell'isola, due fattori importantissimi. «Tutto ciò che ci fu promesso 32 anni fa per la creazione della joint venture è stato onorato, il che dice molto lunga sulla certezza giuridica che Cuba offre. Mi piace ricordare le parole di Fidel Castro nel 1988, durante l'inaugurazione del Sol Palmeras Hotel a Varadero, quando disse che "non si sarebbero mai pentiti" di fare quell'investimento. Dopo 32 anni, non ci siamo pentiti di un solo istante di quella decisione». L'espansione del Meliá Habana Hotel, con un nuovo Centro Congressi, la ristrutturazione totale del Sol Palmeras, così come l'Innside Cienfuegos e l'Innside Camaguey Hotels, sono alcuni dei progetti che Meliá a Cuba sta realizzando, per un importo totale di 200 milioni di euro. Allo stesso modo, con la creazione della nuova joint venture "Miramar" due anni fa, inizierà anche quest'anno la costruzione del Meliá Trinidad Hotel. [post_title] => Cuba: la presenza dell'industria alberghiera spagnola, presente e futuro. Melià Hotels Int. [post_date] => 2019-05-09T10:32:25+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557397945000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350629 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_350630" align="alignright" width="300"] I ministri del turismo di Spagna e Cuba: Maria Reyes Maroto Llera e Manuel Marrero Cruz[/caption] Maria Reyes Maroto Llera è stata l’ospite d’onore assieme alla Spagna alla presentazione ai media presenti (198 da 38 paesi) di FitCuba, come rappresentante istituzionale del paese iberico. «E’ un incontro che da 39 anni si è affermato come il più importante dell’area caraibica - esordisce Maroto Llera, ministro dell’Industria, commercio e turismo del governo Sanchez - e il suo palcoscenico, qui a San Cristobal de La Habana, è la celebrazione della cultura della luce dell’ispirazione artistica di questa città unica al mondo, così come è ammantata da un velo di decadenza che, se solo guardate oltre questo, potrete immaginare lo splendore che ha caratterizzato a partire dal XVI secolo, questa capitale speciale». La Spagna è sempre stata un partner importante del sistema turistico cubano che oggi più che mai si dirige verso una qualificazione del modello andando verso la sostenibilità. «Anche noi, nel comparto turistico iberico, abbiamo fatto notevoli sforzi per accelerare il processo di trasformazione del modello turistico per la conservazione del patrimonio e il miglioramento del servizio, la digitalizzazione, insomma una implementazione con un piano decennale che porti a questi risultati», ha proseguito Maroto Llera. Naturalmente anche gli investimenti spagnoli a Cuba sono aumentati e si sono riqualificati secondo queste guideline, perché comunque il turismo è un driver economico incredibile che non ha ancora raggiunto il proprio massimo delle potenzialità, anche indiretta, su vari aspetti dello sviluppo del paese. Il modello turistico cubano è in evoluzione costante. «Per quel che ci riguarda la Spagna - ha concluso il ministro - non accettiamo la recrudescenza del blocco nei confronti di Cuba da parte degli Usa, e l’applicazione del terzo comma della legge del 1966 Helms Burton, cosa che riteniamo contraria al diritto internazionale. La Spagna non solo intende difendere i propri interessi a Cuba, ma vuole tendere la mano al popolo cubano che non merita queste misure». [post_title] => Cuba: la Spagna paese ospite d’onore nel 500° compleanno dell'Avana, contro l'embargo [post_date] => 2019-05-08T09:47:24+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557308844000 ) ) )