24 February 2020

Offresi direzione tecnica per agenzia regione Lazio

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da: Katia
Telefono: 328 4647094
Email:
Provincia: • ,
Comune: • 

Settore: • 
Mansione: • ,


Testo dell'annuncio

Esperienza pluriennale in agenzia di viaggio come responsabile, booking t.o. tutte le biglietterie: aeree, marittime e ferroviarie, vendita viaggi, cerco lavoro part-time a Roma. Offresi anche direzione tecnica per la regione Lazio.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Visit Brescia invita turisti ed appassionati di musica ad accomodarsi in platea e prendere appunti su una stagione infinita che mescola manifestazioni, concerti, festival. Sabato 8 giugno 2019, dall’alba alla mezzanotte, oltre 50 luoghi della città di Brescia offriranno un palcoscenico d’eccezione all’ottava edizione della Festa dell’Opera, progetto della Fondazione del Teatro Grande di Brescia, per la prima volta programmato alle porte dell’estate.  Tra giugno e luglio, il Teatro Grande di Brescia apre nuovamente il proprio sipario alla città, proponendo un vero e proprio Grand Tour alla scoperta delle storie, delle curiosità, degli aneddoti e dei nascondigli di un luogo sacro per lo spettacolo. A proposito di teatri, vale la pena allontanarsi per qualche ora da Brescia alla volta di Montichiari per accomodarsi in uno dei 300 posti del delizioso Teatro Bonoris. Costruito nel 1773, ma inaugurato solo nell’ottobre del 1890 con una rappresentazione de “Il Trovatore”, la struttura è un gioiello dell’acustica. Ospita importanti spettacoli di opera, di operetta, di prosa e anche i famosi concerti speciali di Santa Lucia e di Natale. La conca marmorea sotto le stelle nella splendida cornice del Vittoriale degli Italiani, che Gabriele d’Annunzio aveva immaginato per ospitare i propri spettacoli, vide la luce solo dopo la morte del Vate e venne inaugurata con un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala diretta da Carlo Maria Giulini l’8 agosto del 1953. Brescia, Museo degli Strumenti musicali e della Liuteria bresciana: è solo grazie all’ostinata passione di Virginio Cattaneo per la musica e per ciò che la produce che questo piccolo museo privato ha lentamente preso corpo nel cuore di Brescia.   [post_title] => Visit Brescia, eventi musicali per scoprire il territorio [post_date] => 2019-05-31T09:05:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559293549000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353745 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Federico Lucarelli legale di Fiavet nazionale e in rappresentanza dell'associazione degli adv ha partecipato all'audizione  dalla Commissione X della Camera dei deputati, in relazione al Disegno di legge C. 1698 “Delega al governo in materia di turismo”, promosso dal ministro del turismo Gian Marco Centinaio, per intervenire con Decreti delegati su aspetti nodali della normativa di settore, che rappresentando una risorsa chiave del Paese necessita della giusta attenzione e di un efficace rilancio. Fiavet ha evidenziato ai deputati l’importanza di due tematiche che rientrano nell’oggetto della delega. Da una parte la necessità, non più rinviabile, di adottare una riforma organica e completa delle professioni turistiche, tra cui la figura del direttore tecnico di agenzia di viaggi, essendo rimasta inattuata la previsione dell’art. 20 del Codice del Turismo del 2011, che ha lasciato un quadro normativo regionale datato e frammentario, oltre a causare una stasi degli esami di abilitazione dei nuovi direttori tecnici. Si rende quindi fondamentale l'emanazione della normativa che fissi i requisiti professionali uniformi a livello nazionale, previa intesa con la Conferenza permanente Stato–Regioni e provincie autonome Dall'altra l'improrogabile esigenza di mettere in atto concrete misure di contrasto a forme di abusivismo nel comparto dei viaggi organizzati, attraverso l’accoglimento dell’emendamento che chiede di potenziare e implementare il portale Infotrav, data base pubblico già esistente e che raccoglie tutte le agenzie di viaggio regolarmente abilitate ad esercitare sul territorio nazionale. Attraverso l’implementazione dello stesso, anche con i dati delle associazioni no-profit, che le regioni hanno abilitato a organizzare viaggi per i propri Associati, si verrebbe a creare un unico riferimento per tutti i soggetti legalmente operanti, ai quali si potrebbe assegnare un Codice identificativo nazionale (Cin), così come prevede lo stesso disegno di legge per il comparto ricettivo. Ciò consentirebbe alle Istituzioni e alle forze di polizia che vigilano e reprimono gli abusi nel settore di verificare, tramite i dati obbligatoriamente pubblicati dai soggetti operanti sui siti e-commerce, o dall’esame dei voucher e della documentazione consegnata alla clientela, l’esistenza del Cin. Uno strumento di grande deterrenza e di facile e immediato utilizzo per verifiche e controlli nei confronti di soggetti abusivi, che sottraggono ogni anno 800 milioni di fatturato al mercato agenziale. [post_title] => Fiavet in audizione al Parlamento. Obiettivi: riformare i direttori tecnici e l'abusivismo [post_date] => 2019-05-30T12:23:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218988000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350629 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_350630" align="alignright" width="300"] I ministri del turismo di Spagna e Cuba: Maria Reyes Maroto Llera e Manuel Marrero Cruz[/caption] Maria Reyes Maroto Llera è stata l’ospite d’onore assieme alla Spagna alla presentazione ai media presenti (198 da 38 paesi) di FitCuba, come rappresentante istituzionale del paese iberico. «E’ un incontro che da 39 anni si è affermato come il più importante dell’area caraibica - esordisce Maroto Llera, ministro dell’Industria, commercio e turismo del governo Sanchez - e il suo palcoscenico, qui a San Cristobal de La Habana, è la celebrazione della cultura della luce dell’ispirazione artistica di questa città unica al mondo, così come è ammantata da un velo di decadenza che, se solo guardate oltre questo, potrete immaginare lo splendore che ha caratterizzato a partire dal XVI secolo, questa capitale speciale». La Spagna è sempre stata un partner importante del sistema turistico cubano che oggi più che mai si dirige verso una qualificazione del modello andando verso la sostenibilità. «Anche noi, nel comparto turistico iberico, abbiamo fatto notevoli sforzi per accelerare il processo di trasformazione del modello turistico per la conservazione del patrimonio e il miglioramento del servizio, la digitalizzazione, insomma una implementazione con un piano decennale che porti a questi risultati», ha proseguito Maroto Llera. Naturalmente anche gli investimenti spagnoli a Cuba sono aumentati e si sono riqualificati secondo queste guideline, perché comunque il turismo è un driver economico incredibile che non ha ancora raggiunto il proprio massimo delle potenzialità, anche indiretta, su vari aspetti dello sviluppo del paese. Il modello turistico cubano è in evoluzione costante. «Per quel che ci riguarda la Spagna - ha concluso il ministro - non accettiamo la recrudescenza del blocco nei confronti di Cuba da parte degli Usa, e l’applicazione del terzo comma della legge del 1966 Helms Burton, cosa che riteniamo contraria al diritto internazionale. La Spagna non solo intende difendere i propri interessi a Cuba, ma vuole tendere la mano al popolo cubano che non merita queste misure». [post_title] => Cuba: la Spagna paese ospite d’onore nel 500° compleanno dell'Avana, contro l'embargo [post_date] => 2019-05-08T09:47:24+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557308844000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350632 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_350633" align="alignright" width="232"] Il ministro del turismo cubano, Manuel Marrero Cruz[/caption] Idee chiare per il ministro del turismo cubano, Manuel Marrero Cruz nella conferenza di presentazione agli ospiti buyers ed alla stampa nello scenario del palazzo dei congressi de La Habana. Dopo il discorso di Maria Reyes Maroto Llera, ministro del Commercio, industria e turismo spagnolo, fortemente improntato all'amicizia fra i due paesi e al rigetto dell'insaprimento dell'embargo americano verso Cuba, l’atteso discorso programmatico del titolare del dicastero cubano, il cui prologo è stato dedicato ai festeggiamenti del mezzo millennio de La Habana. «In attesa del 16 novembre, il vero compleanno della nostra capitale, ogni giorno vi sarà un evento. Per prima cosa voglio dire che siamo vicini agli altri paesi colpiti dai provvedimenti del governo americano, l'inasprimento dell'embargo: Nicaragua e Venezuela, qui presenti attraverso i loro ministri del turismo Mario Salinas e Marlenys Contreras. FitCuba 2019, giunta alla 39° edizione ospita 198 giornalisti 38 paesi che desideriamo siano gli ambasciatori della qualità dell’accoglienza cubana». L’occasione è stata propizia per presentare Juan Carlos Garcia il nuovo primo viceministro del turismo. Non poteva mancare una menzione al titolo 3 della legge Helms Burton (1966) che l’amministrazione Trump ha rispolverato dopo la distensione dell’amministrazione precedente, fattore che unito all’uragano Irma ha certamente rallentato ma non firmato lo sviluppo del turismo cubano. «E’ importantissimo che si sappia - ha aggiunto Marrero - che chi investe a Cuba è garantito dal paese e da parte del Governo. Cuba non abbandonerà chi ci ha dato la mano nei momenti difficili». Un messaggio molto diretto per Canada, EU e soprattutto Spagna. [post_title] => Manuel Marrero Cruz: la tutela degli investitori stranieri innanzitutto [post_date] => 2019-05-08T08:00:48+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557302448000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349936 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per le celebrazioni del primo WorldPride in Usa, le città americane si organizzano per i festeggiamenti e per accogliere al meglio i turisti Lgbt che arriveranno numerosi. Vediamo qualche dettaglio per quelle della East Coast. [caption id="attachment_349937" align="alignleft" width="300"] La skyline di Richmond, Virginia[/caption] Richmond, l’illuminata capitale della Virginia, ha più di 900 ristoranti e club Lgbt-friendly ed è stata anche nominata tra le Top 10 LGBT city ai NatWest British Lgbt Awards. La città storica, una delle più antiche d’America, è teatro di una scena LGBT di arti e intrattenimento molto dinamica, e i Richmond Triangle Players è l’unico gruppo di artisti dell’area Mid-Atlantic che si dedica al teatro a tema Lgbt. In termini di luoghi di ritrovo, vi è ampia scelta: l’artistico Quirk Hotel ha una galleria interna e un rooftop bar; il Barcode, un bar alla moda del centro, offre un indimenticabile drag brunch, così come Godfrey’s, una vera istituzione che da 20 anni offre celebri esperienze culinarie. Infine VA PrideFest è la più grande celebrazione annuale della comunità Lgbt nel Commonwealth. [caption id="attachment_349938" align="alignright" width="300"] Baltimora[/caption] Bawlmer, B’More e Charm City sono solo alcuni dei soprannomi di Baltimora, la bizzarra e dinamica capitale del Maryland. Per molti aspetti è una città tradizionale, ma ha guadagnato consensi per essere una destinazione accogliente per turisti e abitanti LGBT. È anche la città natale del regista John Waters, famoso per successi come Hairspray e Pink Flamingo; un viaggio tra le location cinematografiche dei suoi film è decisamente uno degli highlight di una visita in città. Altri luoghi interessanti includono una serata al Flavour, un ristorante e bar con proprietari LGBT che servono cocktail artigianali e sandwich o al Leon’s, uno dei bar Lgbt più antichi del paese risalente al 1890 e diventato un bar gay dal 1957. Invece il Baltimore Pride è il più grande evento Lgbt del Maryland che celebra le comunità e l’orgoglio gay che si terrà il 15 e 16 giungo 2019. [caption id="attachment_349939" align="alignleft" width="300"] Ithaca[/caption] Soprannominata “empty closet town”, Ithaca è uno dei 10 migliori comuni dello stato di New York per turisti e  abitanti Lgbt per il suo spirito comunitario. È la più grande tra le città intorno ai Finger Lakes e una porta d’accesso a grandi spazi aperti, con canyon e cascate - da qui lo slogan ‘Ithaca is gorges’. Anche se non ha la stessa pulsante vita notturna Lgbt di città come San Francisco, o l’intensa serie di eventi di Salt Lake City, la sua rilassata atmosfera hippy la rende una destinazione ideale per i turisti Lgbt. Se si è in cerca di una vita notturna rilassante e di una buona conversazione, The Watershed su Martin Luther King Jr. Street è la scelta giusta per cocktail e caffè ed è anche il locale preferito da tutti i membri della comunità. Inoltre, la Tompkins County Chamber, la Ithaca Tompkins County CVB, la Downtown Ithaca Alliance e il gruppo no-profit Ithaca is Love hanno recentemente collaborato alla distribuzione di adesivi “Inclusive Space” alle imprese locali, per incoraggiare la condivisione di bar, ristoranti e club. [post_title] => WorldPride: le città della East Coast si organizzano [post_date] => 2019-05-02T09:57:35+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556791055000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349792 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Dal Nord al Sud, passando per il Centro, il consorzio Italy Family Hotels riunisce più di 100 alberghi, con tanti servizi per grandi e piccini e offerte vantaggiose per iniziare la bella stagione. In Calabria, a 10 minuti dal Parco Nazionale del Pollino e a pochi passi dal centro storico di Scalea, incastonato nella meravigliosa Riviera dei Cedri, sorge il San Domenico Family Hotel. La prima settimana di giugno 2019, prezzi a partire da 950 euro per la camera tripla (due adulti e un bambino fino a 12 anni non compiuti) e a partire da 1.100 euro per la camera quadrupla (due adulti e due bambini fino a 12 anni non compiuti), con sistemazione in camera vasistas e trattamento soft all inclusive (pensione completa,  bevande alla spina ai pasti e durante la giornata). Situato a 1 chilometro dal tranquillo centro di Palinuro, l’hotel Saline si affaccia direttamente sul mare ed è immerso nel cuore del parco del Cilento, patrimonio Unesco dal 1998. Fino al 21 giugno 2019 i bambini soggiornano gratis. Dopo, il soggiorno è sempre scontato al 50% con il pacchetto family: due adulti con due bambini (dai 3 ai 12 anni) pagano per tre, un adulto con due bambini (dai 3 ai 12 anni) paga per due. Sull’isola d’Ischia sorge il Family Spa Hotel Le Canne, perfetto per una vacanza in famiglia all’insegna del relax in spiaggia e alle terme. La struttura è immersa nel verde di un ampio giardino privato ma dista solo 500 metri dal mare e 1,7 chilometri dal centro storico e dal porto turistico di Forio. Dal 2 al 30 giugno prezzi a partire da 336 euro a settimana a persona con mezza pensione e accesso alla spa. Soggiornano gratis i bambini fino ai 12 anni, sconto del 50% dai 13 ai 15 anni. All’Hotel Dory & Suite di Riccione dal 2 al 16 giugno 2019 2+2 fa 2: in vacanza con mamma e papà due bambini fino ai 12 anni soggiornano gratis.           [post_title] => Italy Family Hotels presenta le offerte di giugno [post_date] => 2019-04-30T10:46:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => giugno [1] => italy-family-hotels [2] => offerte ) [post_tag_name] => Array ( [0] => giugno [1] => Italy Family Hotels [2] => offerte ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556621183000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349486 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In poco più di un decennio – dal 2007 al 2018 – sono aumentati del 75% i passeggeri del trasporto aereo, passati da 2,48 miliardi a 4,36 miliardi, ma grazie alla tecnologia si sono ridotte le irregolarità e i relativi costi per gli operatori, scesi da 4,22 miliardi a 2,4 miliardi (-43%). È quanto emerge dal Baggage IT Insights di Sita: secondo il report, la percentuale di bagagli disguidati è stata di 5,69 ogni mille viaggiatori nel 2018, anno che come i precedenti ha fissato un nuovo record per il traffico passeggeri superando del 6,6% il dato registrato nel 2017, quando hanno volato 4,09 miliardi di persone. Un risultato significativo, se si considera che nel 2007 la percentuale era di 18,8 bagagli disguidati ogni mille passeggeri. L’edizione 2019 del report di Sita rileva che risultati significativi sono stati ottenuti grazie all’introduzione della tracciatura dei bagagli a più punti chiave del percorso, che ha consentito tassi di miglioramento nella gestione fino al 66%. «Nell’ultimo triennio grazie alla tecnologia il tasso di bagagli disguidati si è stabilizzato - commenta Sergio Colella, presidente Europa di Sita - in controtendenza rispetto ai dati di traffico, che registrano una continua crescita. Nel 2018 con 4,36 miliardi di passeggeri sono stati imbarcati più di 4,27 bagagli. Per gli operatori del trasporto aereo questi numeri si concretizzano in una sfida sempre più grande. Ecco, in questa sfida la tecnologia è un’ottima alleata, e l’adozione di soluzioni sempre più evolute – per esempio, i sistemi di tracciatura – è lo strumento chiave per ottenere il prossimo grande taglio al tasso di bagagli disguidati». Nell’ultimo anno un numero crescente di compagnie aeree e aeroporti ha iniziato a introdurre i sistemi di tracciatura bagagli ai punti chiave del viaggio – check-in, imbarco in stiva, trasferimento fra voli, arrivo – per migliorare la gestione e ridurre il rischio di irregolarità. [post_title] => Aeroporti, per Sita aumentano i passeggeri e migliora la gestione dei bagagli [post_date] => 2019-04-24T12:40:16+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556109616000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349296 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Pobeda, il vettore low cost del gruppo Aeroflo, ha aperto il nuovo collegamento di linea da Genova all'aeroporto di Mosca Vnukovo. La nuova rotta è servita 4 volte alla settimana fino a fine ottobre nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e domenica. La frequenza e gli orari del volo sono ideali sia per i passeggeri in partenza sia per i turisti in arrivo in Liguria. Il programma dei voli prevede la partenza da Genova alle 11:15 e l’arrivo a Mosca alle 15:45. Da Mosca si parte alle 7:50 per arrivare nel capoluogo ligure alle 10:45. Il collegamento è operato con moderni aeromobili B737-800 da 189 posti. In totale saranno in vendita 40.000 sedili da/per Genova tra oggi e la fine della stagione summer (26 ottobre). «La Liguria e la Federazione Russa sono ancora più vicine - commenta Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova -. Siamo molto fiduciosi nel successo di questa rotta, basti pensare che oggi sul primo volo da Mosca erano presenti 180 passeggeri, mentre su quello in partenza ce n’erano 160: dati estremamente positivi, considerando che si trattava della prima rotazione.  I benefici per il turismo saranno tanti, anche perché il mercato russo è uno di quelli con maggiori potenzialità: lo scorso anno gli arrivi dalla Federazione Russa sono stati 74.500, in aumento dell’8% rispetto al 2017, e grazie a questo nuovo volo speriamo possano crescere ancora di più. Tante opportunità anche per il business, sia per la frequenza dei voli, quattro a settimana, sia perché l’aeroporto di Vnukovo è molto ben collegato a Mosca, grazie a un treno speciale che in 30 minuti consente di raggiungere il centro città».     [post_title] => Pobeda collega Genova a Mosca Vnukovo, 4 volte a settimana [post_date] => 2019-04-23T08:30:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556008233000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349220 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Moltissime le novità a Philadelphia. Il Met di Philadelphia è stato recentemente trasformato dall’edificio progettato nel 1908 da Oscar Hammerstein in un moderno locale per spettacoli. L’edificio storico è stato sottoposto ad un “lifting” da 56 milioni di dollari ed è ora il più grande palcoscenico e auditorium teatrale della città. Rail Park: la prima fase dei lavori per questo parco di cinque chilometri è stata recentemente completata, con l’inaugurazione di circa un chilometro aperto tutti i giorni e gratuito dalle 7:00 alle 22:00. La storica Bourse è stata trasformata in una destinazione per gli amanti del cibo e dello shopping nella Old City. L’edificio Beaux Arts del 1891 ha ricevuto un restyling da 40 milioni di dollari per ospitare nuovi prodotti artigianali locali. Il nuovo Four Seasons Hotel, che sarà inaugurato nel 2019, uno degli hotel più alti degli Stati Uniti, avrà 219 camere, tra cui 39 suite, con una lussuosa spa e piscina coperta al 57 ° piano con un’eccezionale vista della città.  Adiacente all’East Market, il Fashion District di Philadelphia, un mix di vendita al dettaglio, ristorazione e intrattenimento, aprirà il 19 settembre 2019. Il famoso Philadelphia Museum of Art ha intrapreso una ristrutturazione da 196 milioni di dollari per creare un nuovo spazio pubblico al suo interno, aggiungendo 2.200 metri quadrati di nuovo spazio espositivo. [post_title] => Philadelphia: musei, alberghi e nuovi spazi per vivere la città [post_date] => 2019-04-19T11:05:49+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1555671949000 ) ) )