24 February 2020

Agente di viaggio, consulente di viaggio offresi

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono: 349 6120035
Email:
Provincia: • ,
Comune:

Settore: • 
Mansione: • ,


Testo dell'annuncio

Stefania, agente di viaggi da più di 10 anni, banconista giovane dinamica e precisa, ottima conoscenza Amadeus, Galileo e Sabre, vendita di pacchetti individuali, di gruppo e su misura, emissione di tutte le biglietterie, disponibile per Bergamo e provincia sia come addetta vendita sia come consulente viaggi. Disponibilità immediata, cell 349 6120035.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353774 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Visit Brescia invita turisti ed appassionati di musica ad accomodarsi in platea e prendere appunti su una stagione infinita che mescola manifestazioni, concerti, festival. Sabato 8 giugno 2019, dall’alba alla mezzanotte, oltre 50 luoghi della città di Brescia offriranno un palcoscenico d’eccezione all’ottava edizione della Festa dell’Opera, progetto della Fondazione del Teatro Grande di Brescia, per la prima volta programmato alle porte dell’estate.  Tra giugno e luglio, il Teatro Grande di Brescia apre nuovamente il proprio sipario alla città, proponendo un vero e proprio Grand Tour alla scoperta delle storie, delle curiosità, degli aneddoti e dei nascondigli di un luogo sacro per lo spettacolo. A proposito di teatri, vale la pena allontanarsi per qualche ora da Brescia alla volta di Montichiari per accomodarsi in uno dei 300 posti del delizioso Teatro Bonoris. Costruito nel 1773, ma inaugurato solo nell’ottobre del 1890 con una rappresentazione de “Il Trovatore”, la struttura è un gioiello dell’acustica. Ospita importanti spettacoli di opera, di operetta, di prosa e anche i famosi concerti speciali di Santa Lucia e di Natale. La conca marmorea sotto le stelle nella splendida cornice del Vittoriale degli Italiani, che Gabriele d’Annunzio aveva immaginato per ospitare i propri spettacoli, vide la luce solo dopo la morte del Vate e venne inaugurata con un concerto dell’Orchestra del Teatro alla Scala diretta da Carlo Maria Giulini l’8 agosto del 1953. Brescia, Museo degli Strumenti musicali e della Liuteria bresciana: è solo grazie all’ostinata passione di Virginio Cattaneo per la musica e per ciò che la produce che questo piccolo museo privato ha lentamente preso corpo nel cuore di Brescia.   [post_title] => Visit Brescia, eventi musicali per scoprire il territorio [post_date] => 2019-05-31T09:05:49+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559293549000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353765 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa ha presentato oggi, all’aeroporto di Alghero-Fertilia, alla presenza di alcune delle più importanti agenzie di viaggio presenti in Sardegna, la nuova tratta che collegherà Alghero a Madrid. Dal prossimo 27 giugno sarà attiva la nuova rotta operata, due volte la settimana, con Boeing 737-800 da 185 posti, dotati di wifi e streaming di bordo. «Siamo lieti di annunciare questa nuova iniziativa che permetterà a Air Europa di consolidare la sua presenza sul mercato italiano - commenta Renato Scaffidi, general manager Italia di Air Europa -. Un mercato in crescita di oltre il 10% rispetto al pari periodo dello scorso anno. L’Italia, continua così ad essere il secondo mercato per importanza, solo dopo la Spagna e riserva potenzialità ancora da cogliere» «Questa operazione non solo collegherà la Sardegna con la Spagna e l’America facendo crescere l’outgoing ma avrà un impatto molto importante sull’incoming, andando innanzitutto a potenziare l’offerta di Travelplan. ll tour operator del gruppo Globalia potrà infatti ampliare la sua offerta, rispondendo ad una crescente richiesta di soggiorni in quest’isola meravigliosa, abbinandoli a comodissimi collegamenti aerei, creando nuovi flussi turistici» Conclude Scaffidi. «Siamo lieti di dare il benvenuto ad Air Europa, vettore di riferimento per la Spagna e per i voli tra l’Europa e l’America, con una flotta tra le più moderne ed un servizio di bordo di qualità a prezzi contenuti. Un’iniziativa che permette all’aeroporto di Alghero di ampliare il proprio network che conta oltre 50 destinazioni per 17 Paesi, un’ottima occasione per promuovere il nord Sardegna ed un’opportunità per i sardi di volare a Madrid o in sud America»Commenta Fabio Gallo, cfo & business development director. [post_title] => Air Europa vola da Alghero verso Madrid [post_date] => 2019-05-30T14:52:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559227921000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352236 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L'assemblea del Trieste Airport ha approvato il bilancio 2018 con un margine Ebitda superiore al 30%. L'incontro odierno è stata occasione anche per un aggiornamento sugli investimenti e i traffici che delineano sempre più quanto l’aeroporto sia diventato l’hub di riferimento e snodo cruciale per lo sviluppo della mobilità dell’intera regione. Nel quadriennio 2016-2019 sono stati investiti 40 milioni di euro (di cui 26 milioni autofinanziati) che sono stati impiegati per la realizzazione del polo intermodale (17 milioni) che ha collegato il terminal dell’aeroporto con la ferrovia, il potenziamento delle infrastrutture di volo e il miglioramento delle aree e dei servizi dell’aerostazione. Dal 15 al 30 giugno avranno luogo i lavori per la riqualificazione della pista di volo (10 milioni di euro) che renderà lo scalo ancora più competitivo e attraente per le compagnie aeree internazionali. In termini di traffico, nel 2018 i passeggeri sono stati 772 mila come nel 2017 nonostante la decisione di Ryanair di cancellare i collegamenti con Ciampino (Roma) e Trapani; di questi 708 mila sono passeggeri di voli linea e 58,8 mila hanno volato sui charter. Per l’estate del 2019 si segnalano le nuove rotte verso Colonia con Eurowings (dal 2 giugno con frequenza bisettimanale), i voli estivi di Alitalia verso la Sardegna (Olbia e Alghero) e i voli per le isole greche di Lefkada e Cefalonia operati da Adria Airways ed organizzati in collaborazione con l’agenzia Palma Viaggi. Infine, da quando è stata aperta la stazione ferroviaria Trieste Airport (marzo 2019) i treni regionali hanno movimentato un totale di 195 mila passeggeri di cui il 20% (quasi 40mila persone) si poi recato direttamente in aerostazione per un volo (in arrivo o in partenza). Un andamento che, nei primi cinque mesi dell’anno 2019 è in deciso miglioramento. Il trend dei passeggeri che utilizzano la ferrovia per arrivare o partire dallo scalo di Ronchi è infatti in crescita del 30%, facendo registrare già 97mila passeggeri dal 1° gennaio 2019 a oggi. A questi dati vanno aggiunti anche i passeggeri giornalieri delle 6 Frecce veloci che dal 2018 transitano per la fermata Trieste Airport provenienti da Milano e Venezia (dati al momento in aggiornamento).     [post_title] => Trieste Airport investe 30 milioni di euro per il quadriennio 2020-2023 [post_date] => 2019-05-16T14:44:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558017876000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350695 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo israeliano inaugurerà a metà giugno il Leonardo Royal Hotel Venice Mestre, la quarta struttura in Italia. La nuova apertura accompagnerà la metamorfosi in corso della città: ampliamento di grandi parchi urbani, riqualificazione di intere aree della città, happening rock e ri-apertura delle vie d’acqua. La periferia sta diventando di moda, è noto: dalle sfilate di alta moda all’apertura di fondazioni d’arte nei suburbi cittadini è un continuo annunciare manifestazioni e vernissage lontane dal centro, così come il diffondersi di una estetica meno patinata e più reale su social e carta stampata. Venezia non fa eccezione e Mestre avvia il suo rinascimento: un museo-officina interattivo e tecnologico appena inaugurato – l’M9 - un grattacielo, l’Hybrid Tower 2 che ne ha ridisegnato da un paio di anni lo skyline, un intero quartiere riqualificato e disegnato per accogliere visitatori e turisti, piste ciclabili direttamente collegate al percorso “Ciclyng the Venice Garden” sono alcuni dei progetti già inaugurati. E proprio qui che il Gruppo Leonardo – una catena con più di 200 hotel in oltre 100 destinazioni – ha scelto di approdare per il suo arrivo in laguna, inaugurando la sua quarta struttura in Italia; un opening che rafforza uno dei suoi tratti distintivi e vincenti: inserirsi in aree in via di riqualificazione della città e contribuire, con la qualità della sua offerta e la sua vivace interazione con la città, alla gentrificazione complessiva del quartiere. Leonardo Royal Hotel Venice Mestre si appresta a inaugurare a metà giugno, al 6 di Cà Marcello e punto focale del quartiere MTK riqualificato, un 4 stelle superior – il più alto di gamma nel boulevard degli hotel cittadino - mettendo a disposizione degli ospiti, e della città, oltre alle 244 camere, un ristorante, con dehor, da 185 posti, una lounge per aperitivo e dopocena, una serie di camere interamente dedicate alla clientela femminile, un accesso al binario 1 della stazione “seamless”, direttamente collegato all’hotel, per raggiungere Venezia in 12 minuti complessivi, oltre a una gamma di proposte di esplorazione del territorio che andranno oltre la Serenissima. [post_title] => Leonardo Royal hotel Mestre, il gruppo inaugura a giugno la 4° struttura in Italia [post_date] => 2019-05-08T11:54:52+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557316492000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349936 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Per le celebrazioni del primo WorldPride in Usa, le città americane si organizzano per i festeggiamenti e per accogliere al meglio i turisti Lgbt che arriveranno numerosi. Vediamo qualche dettaglio per quelle della East Coast. [caption id="attachment_349937" align="alignleft" width="300"] La skyline di Richmond, Virginia[/caption] Richmond, l’illuminata capitale della Virginia, ha più di 900 ristoranti e club Lgbt-friendly ed è stata anche nominata tra le Top 10 LGBT city ai NatWest British Lgbt Awards. La città storica, una delle più antiche d’America, è teatro di una scena LGBT di arti e intrattenimento molto dinamica, e i Richmond Triangle Players è l’unico gruppo di artisti dell’area Mid-Atlantic che si dedica al teatro a tema Lgbt. In termini di luoghi di ritrovo, vi è ampia scelta: l’artistico Quirk Hotel ha una galleria interna e un rooftop bar; il Barcode, un bar alla moda del centro, offre un indimenticabile drag brunch, così come Godfrey’s, una vera istituzione che da 20 anni offre celebri esperienze culinarie. Infine VA PrideFest è la più grande celebrazione annuale della comunità Lgbt nel Commonwealth. [caption id="attachment_349938" align="alignright" width="300"] Baltimora[/caption] Bawlmer, B’More e Charm City sono solo alcuni dei soprannomi di Baltimora, la bizzarra e dinamica capitale del Maryland. Per molti aspetti è una città tradizionale, ma ha guadagnato consensi per essere una destinazione accogliente per turisti e abitanti LGBT. È anche la città natale del regista John Waters, famoso per successi come Hairspray e Pink Flamingo; un viaggio tra le location cinematografiche dei suoi film è decisamente uno degli highlight di una visita in città. Altri luoghi interessanti includono una serata al Flavour, un ristorante e bar con proprietari LGBT che servono cocktail artigianali e sandwich o al Leon’s, uno dei bar Lgbt più antichi del paese risalente al 1890 e diventato un bar gay dal 1957. Invece il Baltimore Pride è il più grande evento Lgbt del Maryland che celebra le comunità e l’orgoglio gay che si terrà il 15 e 16 giungo 2019. [caption id="attachment_349939" align="alignleft" width="300"] Ithaca[/caption] Soprannominata “empty closet town”, Ithaca è uno dei 10 migliori comuni dello stato di New York per turisti e  abitanti Lgbt per il suo spirito comunitario. È la più grande tra le città intorno ai Finger Lakes e una porta d’accesso a grandi spazi aperti, con canyon e cascate - da qui lo slogan ‘Ithaca is gorges’. Anche se non ha la stessa pulsante vita notturna Lgbt di città come San Francisco, o l’intensa serie di eventi di Salt Lake City, la sua rilassata atmosfera hippy la rende una destinazione ideale per i turisti Lgbt. Se si è in cerca di una vita notturna rilassante e di una buona conversazione, The Watershed su Martin Luther King Jr. Street è la scelta giusta per cocktail e caffè ed è anche il locale preferito da tutti i membri della comunità. Inoltre, la Tompkins County Chamber, la Ithaca Tompkins County CVB, la Downtown Ithaca Alliance e il gruppo no-profit Ithaca is Love hanno recentemente collaborato alla distribuzione di adesivi “Inclusive Space” alle imprese locali, per incoraggiare la condivisione di bar, ristoranti e club. [post_title] => WorldPride: le città della East Coast si organizzano [post_date] => 2019-05-02T09:57:35+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556791055000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349846 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È un viaggio nel mondo cavalleresco e nei fasti della corte estense quello che nel mese di maggio 2019 si può vivere a Ferrara, dove si celebra il Palio più antico del mondo. Le prime Corse furono disputate nel 1259 ed ancora oggi il Palio di Ferrara è una manifestazione ricca di emozioni, e diventa ancora più coinvolgente grazie ai pacchetti e alle proposte di soggiorno del Consorzio Visit Ferrara. Il programma messo a punto dall’Ente Palio prevede ogni fine settimana di maggio un evento diverso tra rievocazioni storiche, giochi e prove, tra sbandieratori, danzatrici, cene propiziatorie, fino a domenica 2 giugno 2019, quando in Piazza Ariostea, alle 16.00, le 8 contrade si contenderanno i 4 ambiti Palii: il palio rosso di San Romano corrisponde alla Corsa dei Putti, il palio verde di San Paolo alla Corsa delle Putte, il palio bianco dedicato a San Maurelio alla Corsa delle Asine e il palio giallo o dorato di San Giorgio alla Corsa dei Cavalli. Con Visit Ferrara, il pacchetto “Il Palio light”, valido nei fine settimana dal 18 maggio al 2 giugno 2019, che include una notte in hotel con colazione, un biglietto per la visita guidata “Raccontare Ferrara” e gli eventi gratuiti del Palio, è a partire da 60 euro a persona. Per il weekend del 25 maggio, quando ci sarà il Corteo Storico, Visit Ferrara propone una notte in hotel con colazione, la visita guidata “Raccontare Ferrara”, un pranzo in ristorante, noleggio biciclette, light lunch alla Caffetteria del Castello Estense, partecipazione agli eventi del Palio, a partire da 130 euro a persona. Per vivere le gare del Palio di Ferrara dal 31 maggio al 2 giugno, si può scegliere tra il pacchetto Light che comprende 2 notti con colazione, la visita “Raccontare Ferrara”, il noleggio bici e una Cena Propiziatoria in una delle contrade del Palio (a partire da 170 euro a persona) e il pacchetto Top, che aggiunge una cena in ristorante tipico e il light lunch alla Caffetteria del Castello Estense (a partire da 195 euro a testa). [post_title] => Ferrara, i pacchetti per vivere il Palio più antico del mondo [post_date] => 2019-04-30T11:40:45+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556624445000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349750 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => American Airlines stima in 350 milioni di dollari l'impatto sui costi del grounding dei 24 Boeing 737 Max: è lo stesso ceo della compagnia, Doug Parker (nella foto) a segnalare le conseguenze sui conti del vettore durante la presentazione dei risultati del primo trimestre 2019. La stima tiene conto di un potenziale ritorno in servizio dei velivoli il 20 agosto prossimo. La messa a terra dei Max (dallo scorso 13 marzo) ha comportato per American la cancellazione di 1.200 voli nel primo trimestre, per una spesa di 50 milioni di dollari nel relativo periodo; complessivamente, dal 13 marzo al prossimo 19 agosto il vettore prevede la cancellazione di 15.000 voli operati dai Max e la riprotezione di 700 mila passeggeri.  Oltre ai 24 Boeing 737 Max 8 in flotta, American ne conta altri 74 in ordine.  Tornando ai conti del trimestre, il grounding dei Max ha comportato un calo del 5,4% del risultato operativo rispetto ai primi tre mesi dell'anno scorso; ma il profitto netto della compagnia è comunque aumentato del 16% raggiungendo i 185 milioni di dollari.   [post_title] => American Airlines: costi fino a 350 milioni di dollari per il grounding dei Max 8 [post_date] => 2019-04-29T12:42:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556541760000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349296 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Pobeda, il vettore low cost del gruppo Aeroflo, ha aperto il nuovo collegamento di linea da Genova all'aeroporto di Mosca Vnukovo. La nuova rotta è servita 4 volte alla settimana fino a fine ottobre nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì e domenica. La frequenza e gli orari del volo sono ideali sia per i passeggeri in partenza sia per i turisti in arrivo in Liguria. Il programma dei voli prevede la partenza da Genova alle 11:15 e l’arrivo a Mosca alle 15:45. Da Mosca si parte alle 7:50 per arrivare nel capoluogo ligure alle 10:45. Il collegamento è operato con moderni aeromobili B737-800 da 189 posti. In totale saranno in vendita 40.000 sedili da/per Genova tra oggi e la fine della stagione summer (26 ottobre). «La Liguria e la Federazione Russa sono ancora più vicine - commenta Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova -. Siamo molto fiduciosi nel successo di questa rotta, basti pensare che oggi sul primo volo da Mosca erano presenti 180 passeggeri, mentre su quello in partenza ce n’erano 160: dati estremamente positivi, considerando che si trattava della prima rotazione.  I benefici per il turismo saranno tanti, anche perché il mercato russo è uno di quelli con maggiori potenzialità: lo scorso anno gli arrivi dalla Federazione Russa sono stati 74.500, in aumento dell’8% rispetto al 2017, e grazie a questo nuovo volo speriamo possano crescere ancora di più. Tante opportunità anche per il business, sia per la frequenza dei voli, quattro a settimana, sia perché l’aeroporto di Vnukovo è molto ben collegato a Mosca, grazie a un treno speciale che in 30 minuti consente di raggiungere il centro città».     [post_title] => Pobeda collega Genova a Mosca Vnukovo, 4 volte a settimana [post_date] => 2019-04-23T08:30:33+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556008233000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349220 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Moltissime le novità a Philadelphia. Il Met di Philadelphia è stato recentemente trasformato dall’edificio progettato nel 1908 da Oscar Hammerstein in un moderno locale per spettacoli. L’edificio storico è stato sottoposto ad un “lifting” da 56 milioni di dollari ed è ora il più grande palcoscenico e auditorium teatrale della città. Rail Park: la prima fase dei lavori per questo parco di cinque chilometri è stata recentemente completata, con l’inaugurazione di circa un chilometro aperto tutti i giorni e gratuito dalle 7:00 alle 22:00. La storica Bourse è stata trasformata in una destinazione per gli amanti del cibo e dello shopping nella Old City. L’edificio Beaux Arts del 1891 ha ricevuto un restyling da 40 milioni di dollari per ospitare nuovi prodotti artigianali locali. Il nuovo Four Seasons Hotel, che sarà inaugurato nel 2019, uno degli hotel più alti degli Stati Uniti, avrà 219 camere, tra cui 39 suite, con una lussuosa spa e piscina coperta al 57 ° piano con un’eccezionale vista della città.  Adiacente all’East Market, il Fashion District di Philadelphia, un mix di vendita al dettaglio, ristorazione e intrattenimento, aprirà il 19 settembre 2019. Il famoso Philadelphia Museum of Art ha intrapreso una ristrutturazione da 196 milioni di dollari per creare un nuovo spazio pubblico al suo interno, aggiungendo 2.200 metri quadrati di nuovo spazio espositivo. [post_title] => Philadelphia: musei, alberghi e nuovi spazi per vivere la città [post_date] => 2019-04-19T11:05:49+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1555671949000 ) ) )