20 September 2019

Agenti plurimandatari per tour operator cercasi

Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono: 346 8793402
Email: info@travel-makers.it
Provincia: • , , , , ,
Comune:

Settore: • 
Mansione: • 


Testo dell'annuncio

Tour operator specializzato nelle seguenti destinazioni: Stati Uniti , Canada, Messico, Caraibi e Polinesia francese, con sede a Napoli, cerca esperti agenti plurimandatari in Sardegna, Lazio, Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Puglia, per ampliare la sua rete commerciale.
Contattare: 346 8793402; email: info@travel-makers.it


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353075 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => L’Helvetia & Bristol Firenze – Starhotels collezione, aperto nel 1883, riapre le porte dopo la ristrutturazione che, grazie al contributo di maestri artigiani italiani, ha reso all’albergo il suo autentico splendore arricchito dal lusso e dai comfort contemporanei. Le 64 camere di differenti categorie sono state tutte rinnovate e finemente arredate con oggetti di pregio e gli ambienti ripensati ispirandosi alle atmosfere che hanno affascinato i viaggiatori all’epoca del Grand Tour. Anche il Winter Garden, coperto dal soffitto in vetro in stile Liberty novecentesco, è stato ridisegnato per accogliere quello che diventerà un indirizzo di riferimento per gli appassionati di fine dining in città. La location si affaccia sul Tinello, firmato da Riccardo Barthel che ospita il buffet delle colazioni, show cooking ed eventi. La prima parte della ristrutturazione coinvolge infine le facciate del palazzo, la lobby ed il bar, che verranno ultimate in giugno. I lavori nel corpo centrale stanno volgendo al termine, la conclusione dell'intero progetto è attesa per novembre 2019 quando l'annessione dell'edificio adiacente - che precedentemente ospitava il Banco di Roma - arricchirà l'hotel con 25 nuove camere e suite, una spa e spazi per eventi. [post_title] => L'Helvetia & Bristol Firenze torna ad accogliere i suoi ospiti dopo il rinnovo [post_date] => 2019-05-23T15:34:27+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558625667000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352657 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Heiva I Tahiti celebra la cultura polinesiana con una competizione di danza e canto tradizionale che si svolge ogni anno, per l’esattezza da 138 anni, e che per l’edizione 2019 animerà l’isola di Tahiti dal 4 al 20 lugliocoinvolgendo numerosi artisti e spettatori. Questo festival unico prevede sia avvincenti spettacoli serali performati da gruppi molto numerosi, sia, durante il giorno, esibizioni dedicate al mondo delle arti e delle attività tradizionali, tra cui la caratteristica corsa dei portatori di frutta, il sollevamento delle pietre, il lancio del giavellotto, regate e l’apertura della noce di cocco. La storia di Heiva è molto interessante, soprattutto se ricollocata nel contesto storico in cui, dopo la colonizzazione francese e la conversione al cristianesimo, le danze e molte delle forme di divertimento e aggregazione sociale del luogo furono proibite. Fu solo nel 1881 che le danze ripresero ad essere liberamente eseguite in occasione delle celebrazioni per il 14 luglio, dapprima in forma di parate militari e manifestazioni ufficiali e, a seguire, sempre più legate all’espressione delle origini. Per il programma completo e l’elenco dei gruppi partecipanti, visitare il sito internet www.heiva.org.fl [post_title] => Heiva I Tahiti: dal 4 al 20 luglio danza e canto protagonisti sull'isola [post_date] => 2019-05-21T11:45:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558439141000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351955 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Rusconi Viaggi fin dal 1983 organizza e promuove i pellegrinaggi verso Medjugorie quale sperimentato e privilegiato luogo di preghiera. Papa Francesco ha disposto di autorizzare i pellegrinaggi a Medjugorje, che dunque potranno d’ora in poi essere ufficialmente organizzati dalle diocesi e dalle parrocchie e non avverranno più soltanto in forma “privataˮ . Come sempre quindi Rusconi Viaggi continuerà con la programmazione di pellegrinaggi con voli speciali in esclusiva da Malpensa e Orio per Mostar. In affiancamento alla programmazione classica su Medjugorje, su Lourdes, Terra Santa, Giordania, Fatima e Polonia, proseguono inoltre i pellegrinaggi ai santuari di La Salette e Notre Dame du Laus, santuario di Collevalenza, San Giovanni Rotondo, Roma, Libano e Armenia. La Rusconi Viaggi è poi, ancora una volta, foriera di tante nuove proposte: sono numerose infatti le novità della programmazione 2019: San Giovanni Rotondo, Puglia e Matera - nuova formula di sei giorni (in pullman da Varese, Lecco o Milano con possibilità di salita lungo il tragitto ai caselli dell’autostrada Milano – Bologna), che comprende la visita di Matera, Capitale europea della cultura 2019, e di alcune delle località più belle della Puglia; con partenza da Malpensa sarà raggiungibile l’Albania, inserita per la prima volta nel catalogo Rusconi, luogo dal ricchissimo patrimonio storico e dalla lunga tradizione di pacifica convivenza e collaborazione tra le diverse comunità religiose. «Anche quest’anno abbiamo voluto inserire alcune novità per espandere l’offerta verso i nostri clienti, concentrandoci come è nella nostra natura sui tour a carattere religioso curati nei minimi dettagli, con accompagnatore parlante italiano e quote tutto incluso. Le partenze sono possibili durante tutto l’anno, unica eccezione il Messico, per il quale è previsto un unico pellegrinaggio nel periodo di Ognissanti e dei Giorni dei morti. Tra i tour culturali, invece, le novità riguardano l’Europa centrale, dove proponiamo tre nuove formule di viaggio: Praga d’autore, weekend a Budapest e Capitali Mitteleuropee -  spiega Sara Rusconi, responsabile reparto pellegrinaggi e gruppi -. Grande richiesta quest’anno per Israele e Terra Santa, anche in relazione all’introduzione di nuove rotte da parte delle compagnie aeree low cost. Per questo motivo abbiamo affiancato alla nostra programmazione verso queste mete anche nuove formule di durata più breve». [post_title] => Pellegrinaggi Rusconi 2019: novità e trend della stagione [post_date] => 2019-05-14T15:26:34+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557847594000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351564 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Varadero, l’intramontabile. Nonostante il potenziamento, negli ultimi anni, di diverse destinazioni balneari come i cayos (Largo, Ensenachos, Santa Maria, Coco, Guillermo, Paredon…) e le coste, la penisola 140 km a est de La Habana resta un vero caposaldo del turismo de la Isla Gande. Considerato il più importante centro “sol y playa” del paese, Varadero è sorto sulla penisola di Hicacos, sulla costa nord della provincia di Matanzas, e offre mille 754 ettari di spiaggia, oltre 20 km arenile, che hanno una ampiezza (larghezza) media di 22 metri. TripAdvisor la classifica come seconda spiaggia più bella al mondo. L’avventura di Varadero iniziò con il suo vertiginoso sviluppo negli anni '90, anche se la sua fondazione ufficiale risale al 5 dicembre 1887. Le strutture alberghiere, implementate ultimamente per qualità e quantità, offrono 20 mila 600 camere e ospitano, da sole, il 20% circa del turismo isolano. Nei Traveler's Choice Playas awards 2019, che si basano sulla quantità e qualità dei servizi e della bellezza del luogo sono state esaminate complessivamente 352 spiagge per stilare l’elenco delle 25 migliori al mondo, oltre a classificazioni specifiche per continenti e paesi. Varadero vanta 15 siti archeologici, come le grotte e caverne, che servivano come rifugio, ai primi Tainos. Fra queste la grotta più visitata è quella di “Ambrosio”, nel sud della penisola. Dal 1587 e fino al 1961, quando fu chiusa, era la produzione di sale che dominava l’economia e nel 1976 Varadero ha acquisito lo status di municipalità. Sul comparto hoteliero va rimarcato che l'hotel Internacional de Varadero ha recentemente riaperto le porte, dopo i lavori che hanno incluso, oltre alla ristrutturazione, anche un piano per proteggere le dune e l'ambiente. Storicamente il primo albergo il “Varadero” con 10 stanze, costruito nel 1915 e nove anni più tardi convertito in Club Náutico de Varadero. E la storia continua… [post_title] => Varadero, l’intramontabile meta balneare cubana resiste e migliora [post_date] => 2019-05-13T09:00:43+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557738043000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350525 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => «Il dato più importante è l’aumento della spesa dei viaggiatori italiani in Spagna, insieme a un relativo rallentamento degli arrivi. Significa che la nostra strategia per richiamare un turismo di qualità più che di numeri sta funzionando, la nostra Spagna Cosmopolita sta crescendo e piace in Italia»: lo ha sottolineato Jorge Rubio, direttore dell’Ufficio del Turismo Spagnolo a Roma, inaugurando a Bari il Roadshow Spagna 2019, organizzato dal gruppo Travel in quattro città italiane: oggi fa tappa a Napoli il tour di 65 fornitori e istituzioni locali spagnole, domani sarà a Milano e il 9 sarà a Genova. L’italia si conferma intanto quarto mercato per la Spagna, con 4,3 milioni di arrivi nel 2018, quasi il 5% del totale e più 3,8% nel 2018 sul 2017. Lo ha spiegato Rubio agli espositori spagnoli nel briefing che come di consueto precede il workshop, con un'attenta presentazione del mercato italiano giocata su dati di Istat, Gfk e di Ine, l’istituto nazionale spagnolo di statistica. Ma per l’appunto nel 2018 i pernottamenti alberghieri sono aumentati di un sottilissimo 0,8%, mentre la spesa degli italiani in Spagna è salita a 3,373 miliardi di euro, il 3,8% del totale in progresso di oltre 4 punti. La tendenza si è confermata ancora più netta a gennaio del 2019, con arrivi italiani in calo addirittura del 5% e spesa in aumento di quasi  l’1% , con un totale di 183 milioni di euro. Un prodotto da tailor made, sempre di più Altro segnale significativo la vendita di pacchetti in Italia, che dal 2017 al 2018 (dato Gfk) è cresciuta di oltre il 7%, mentre sulla Spagna è diminuita addirittura del 10,8%: dunque la Spagna è sempre più un prodotto tailor made, da costruire in agenzia. Nel frattempo la Spagna si conferma nel segmento pacchetti in Italia la destinazione estiva più richiesta, di fatto la numero uno per 9 mesi l’anno, con il 13,2% del totale. Sui voli 6,3 milioni di posti, e arrivano nuove mete Aiuta la voglia di Spagna l’offerta massiccia di trasporto aereo con 6,3 milioni di posti l’anno, oltre la metà low cost ma con il segmento full service in risalita. E aiuteranno ancora di più i nuovi voli che tra 2018 e 2019 aggiungono ancora altre destinazioni alla fitta rete che collega l’Italia alla Spagna: i voli per Bilbao da Firenze e Napoli, il Napoli Malaga, l’Alghero-Madrid e il Malpensa-Almeria. Esperienza Spagna, la piattaforma degli expat Embajadores Il Roadshow Spagna 2019 è servito a Jorge Rubio anche per presentare insieme a Arturo Escudero Garcia, marketer di Turespaña Italia, le due nuove piattaforme della Spagna, che si sono aggiunte da poco allo Spain Specialist Program, per la formazione dei professionisti del turismo. È appena andata online la geniale Esperienza Spagna che raccoglie le storie di vita e di viaggio in Spagna degli expat italiani: sono le migliaia di ragazzi che vivono e lavorano stabilmente nel Paese e si trasformano per Turespaña in una community capillare di veri e propri Embajadores, con i loro racconti coinvolgenti, da condividere e tradurre in viaggi reali. Nuova anche makeyourboard.com, piattaforma integrata di attrazioni e ultime novità che la Spagna offre a viaggiatori e professionisti del turismo. Stasera appuntamento con la Spagna a Napoli, alle 17,30 all’Hotel Excelsior in via Partenope. [post_title] => Roadshow Spagna 2019. Rubio: «La strategia “cosmopolita” vince in Italia» [post_date] => 2019-05-07T13:06:18+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557234378000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350218 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E' ancora record di Bandiere Blu per la Liguria, che si conferma con ben 30 riconoscimenti al primo posto in Italia. Rispetto al 2018 si tratta comunque di 3 bandiere in più, con l'aggiunta di Imperia, Riva Ligure (Imperia), Sanremo (Imperia). A livello nazionale le bandiere blu sono 183, 8 in più rispetto al 2018: in Liguria si concentra un sesto di tutte le Bandiere blu italiane. Sul fronte degli approdi sono 6, a livello nazionale, quelli che si aggiungono quest’anno alla lista, di cui 2 in Liguria: Goimperia (Imperia) e Marina di Loano (Savona). «La nostra regione – spiega il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – si conferma al vertice nazionale, incrementa il suo bottino e stacca ulteriormente la seconda in classifica, la Toscana con 19 riconoscimenti. Si tratta della conferma di un percorso virtuoso fatto di valorizzazione delle nostre coste, attenzione all’ambiente e ai servizi, che viene premiato di anno in anno: grazie a questo il turismo ligure sta diventando sinonimo di turismo di qualità. Anche se la Liguria offre molto di più, non è il caso di dimenticare che il mare della Liguria è il più bello d’Italia. Il risultato di oggi – aggiunge - è il riconoscimento di un impegno costante, di squadra, fatto di collaborazione tra amministrazione regionale, enti locali e balneari, con l’unico obiettivo di per raggiungere standard sempre più elevati di qualità ambientale per le nostre località turistiche balneari». [post_title] => Bandiere Blu, la Liguria con 30 riconoscimenti si conferma al primo posto in Italia [post_date] => 2019-05-06T10:19:39+00:00 [category] => Array ( [0] => in-evidenza ) [category_name] => Array ( [0] => In evidenza ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557137979000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349643 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_334030" align="alignright" width="300"] Il boom delle crociere continua[/caption] Nuovi record per l'industria crocieristica. Secondo i dati Clia nel 2018 sono stati 28,5 milioni i passeggeri nel mondo, con una crescita del 7% rispetto all’anno precedente. Inoltre, si prevede di raggiungere quota 30 milioni entro questo anno e 40 entro il 2028. Anno dopo anno, il settore delle crociere continua a crescere costantemente e a stabilire nuovi record. L’Europa è ricopre un ruolo centrale, con 7,17 milioni di crocieristi registrati nel 2018, una crescita del 3,3% rispetto al 2017.  Di questi più di 4 milioni vanno sulle navi che solcano il Mediterraneo. In particolare, una grande crescita si è registrata nel Mediterraneo Orientale, con un +8,5% che ha portato a totalizzare 746.000 passeggeri. Si registra poi la crescita dei flussi verso le Canarie (+9,6%) e il Baltico (+9%). Il Mediterraneo Centrale e Occidentale rimangono le destinazioni più gettonate con una crescita dell’1,2%, per un totale di 2,27 milioni di passeggeri, mentre il Nord Europa registra un significativo +4,8% e 1,43 milioni complessivi di crocieristi. «Non sorprende che il trend del turismo crocieristico sia parallelo alla crescita di quello internazionale. Le crociere rendono più accessibili a tutti i viaggi nel mondo, come dimostra il record di passeggeri registrato nel 2018 - spiega Kelly Craighead, presidente e ad di Clia - Grazie a un rinnovato interesse nel Mediterraneo e alle nuove offerte, in particolare quelle per i viaggi di avventura – aggiunge – i turisti sono attratti dalle crociere come mai è successo in passato». [post_title] => Clia, entro il 2028 saranno 40 milioni i crocieristi nel mondo [post_date] => 2019-04-26T12:04:01+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556280241000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 348577 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si celebra il 18 Aprile la Giornata Internazionale dei Monumenti e dei Siti istituita nel 1983 dall’Unesco per stimolare una riflessione sull’importanza del valore formativo ed educativo del patrimonio culturale. Quest’anno il tema portante sarà il “Patrimonio Rurale”, collegandosi al simposio scientifico Icomos 2019 che si terrà a ottobre a Marrakech, in Marocco, che sarà focalizzato sullo stesso argomento. Nel 2018 sono stati recensiti 1073 i siti, tra monumenti, città, luoghi, paesaggi e siti culturali e naturali, designati come “Patrimonio dell’Umanità”. L’Italia ha guidato la classifica con 53 siti, seconda la Cina con 52, terza la Spagna seguita da Germania e Francia. I monumenti e le bellezze naturali in Italia sono distribuiti tra 18 regioni e la Toscana è la 3° regione per Patrimoni dell’Umanità con Firenze, la città dove tutto parla di arte, dai monumenti ai musei, dalle piazze alle grandi mostre. E proprio da Firenze parte l’appello “Building Peace through Heritage”, lanciato dal Movimento Life Beyond Tourism, di cui promotore si fa il Centro Congressi al Duomo con i suoi hotel 4 stelle Laurus al Duomo e Pitti Palace al Ponte Vecchio: un’importante campagna di sensibilizzazione per la tutela del patrimonio, la salvaguardia dell’ambiente, la scoperta della vera identità dei luoghi e del viaggio come incontro e dialogo tra culture.Tutti i viaggiatori che aderiscono al Movimento Life Beyond Tourism condividono il suo messaggio di accoglienza e dialogo. Soggiornando nei due alberghi impegnati quotidianamente a valorizzare Firenze e la ricchezza del suo patrimonio, i membri affiliati avranno diritto ad uno sconto di 25 euro sul prezzo della camera sull’intero soggiorno, pari al valore dell’adesione annuale al Movimento Life Beyond Tourism.     [post_title] => Hotel Laurus al Duomo, campagna per la tutela del territorio [post_date] => 2019-04-15T12:34:09+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1555331649000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 345703 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_345706" align="alignright" width="300"] Da sinistra, Patrizia Di Patrizio e Janice Tan[/caption] Aprirà i battenti in soft opening il prossimo 15 aprile il Raffles Maldives Meradhoo, ultimo gioiello della collezione firmata dallo storico brand alberghiero che affonda le proprie radici nel lontano 1887, a Singapore. Il resort - il secondo a vocazione squisitamente balneare, dopo quello di Seychelles - è situato nell'area più a sud dell'arcipelago maldiviano sull'atollo di Gaafu Alifu, «e si distingue dalle realtà ricettive già esistenti per gli ampi spazi che caratterizzano le sistemazioni - solamente 38 villas di minimo 220 mq -, la natura protagonista e la leggendaria eccellenza del servizio maggiordomo che caratterizza tutti gli alberghi del gruppo», spiega Janice Tan, director of sales & marketing del Raffles Maldives Meradhoo che in questi giorni è in Italia per una serie di incontri con il trade (tour operator e agenzie attentamente selezionati) per promuovere la struttura con la collaborazione di Patrizia Di Patrizio, direttrice di The Luxury Lab, società che rappresenta hotel e resort di alta gamma, supportandoli nel lancio sul mercato italiano. «L'Italia è tra i mercati top five per la destinazione Maldive - ricorda Janice Tan -, e registra un tasso di crescita del 18-20% anche grazie alla riapertura del volo diretto operato da Alitalia. Per questo vogliamo dialogare con operatori fortemente specializzati segmento up-level e sull'area Maldive e oceano Indiano». Nel mirino oltre al mercato italiano quello europeo più in generale, con uno speciale focus sul target nozze, ma anche su famiglie e appassionati di immersioni. La struttura si sviluppa su due isole, una naturale e una overwater, raggiungibile a bordo dei tradizionali dhoni: quest'ultima comprende 14 villa da 230 mq e due residence da 300 mq. Sull'isola naturale ci sono invece due tipologie di sistemazione: 13 Beach Villas da 220 mq e una camera da letto e 5 Deluxe Villa da 260 mq; a queste si aggiungono tre Residente da 260 mq con due camere da letto e un esclusivo Raffles Royal Residence da 1.400 mq, con tre camere da letto che può ospitare 8 persone. Tre i ristoranti a disposizione degli ospiti, oltre ad una Spa, «situata nella sezione overwater che privilegia i trattamenti con ingredienti naturali e locali». Altro punto di forza del resort «è sicuramente la possibilità di praticare snorkelling direttamente, a poche bracciate dalla spiaggia, senza la necessità di uscire in barca per raggiungere il reef, visto che è proprio sotto e attorno all'isola». Raffles Maldives Meradhoo ha creato un pacchetto speciale in vista dell'apertura che prevede «il pagamento di 5 notti per soggiorni di 7 e l'upgrade alla mezza pensione, oltre a un ulteriore sconto del 10% sulla tariffa, per soggiorni fino al 31 ottobre 2019».  [ngg_images source="galleries" container_ids="219" display_type="photocrati-nextgen_basic_thumbnails" override_thumbnail_settings="0" thumbnail_width="100" thumbnail_height="75" thumbnail_crop="1" images_per_page="20" number_of_columns="0" ajax_pagination="0" show_all_in_lightbox="0" use_imagebrowser_effect="0" show_slideshow_link="1" slideshow_link_text="[ Visualizza come presentazione ]" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"] [post_title] => Debutto d'aprile per il Raffles Maldives Meradhoo. Mercato italiano nel mirino [post_date] => 2019-03-21T14:34:11+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1553178851000 ) ) )