13 November 2019

1815

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Direttore tecnico per regione Basilicata offfresi con disponibilità immediata.
Max flessibilità. Richiesta economica contenuta. Contattare Mimmo – 348 3889044.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353757 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il consiglio di amministrazione di Four Seasons ha confermato John Davison nel ruolo di ceo e presidente della compagnia. Con un'esperienza di quasi 18 anni nel gruppo canadese dell'ospitalità del lusso, Davison era dalla fine del 2018 amministratore delegato a interim della società, dopo che il suo predecessore, Allen Smith, aveva deciso di non rinnovare il proprio contratto. Il nuovo ceo è entrato in Four Seasons nel 2002, assumendo nel 2005 la carica di chief financial officer, dopo essersi occupato della supervisione del business residenziale della compagnia. Prima di lavorare nel gruppo canadese, Davison ha quindi collaborato per 14 anni con la società specializzata in apparecchiature audiovisive Imax, arrivandone a ricoprire i ruoli di presidente, coo e cfo. Prima ancora aveva invece avuto a che fare con Kpmg. «Sono molto felice della sua nomina - ha dichiarato il fondatore e presidente della compagnia, Isadore Sharp -. Anche perché, da quando John ha assunto la carica a interim, abbiamo registrato dati finanziari record». «E' un vero privilegio continuare a collaborare con il cda di Four Seasons, nonché con il suo team di oltre 45 mila collaboratori - ha quindi rimarcato lo stesso Davison -. Grazie al grande numero di hotel e progetti residenziali in pipeline, il gruppo sta oggi crescendo ai ritmi più veloci della sua storia quasi sessantennale». Fondata nel 1960 da Isadore Sharp, Four Seasons vanta oggi un portfolio di 115 hotel e resort, nonché di 48 proprietà residenziali, distribuiti in 48 differenti Paesi del mondo. [post_title] => John Davison confermato alla guida di Four Seasons [post_date] => 2019-05-30T14:52:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => allen-smith [1] => four-seasons [2] => in-evidenza [3] => isadore-sharp [4] => john-davison ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Allen Smith [1] => Four Seasons [2] => In evidenza [3] => Isadore Sharp [4] => John Davison ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559227943000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353765 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Air Europa ha presentato oggi, all’aeroporto di Alghero-Fertilia, alla presenza di alcune delle più importanti agenzie di viaggio presenti in Sardegna, la nuova tratta che collegherà Alghero a Madrid. Dal prossimo 27 giugno sarà attiva la nuova rotta operata, due volte la settimana, con Boeing 737-800 da 185 posti, dotati di wifi e streaming di bordo. «Siamo lieti di annunciare questa nuova iniziativa che permetterà a Air Europa di consolidare la sua presenza sul mercato italiano - commenta Renato Scaffidi, general manager Italia di Air Europa -. Un mercato in crescita di oltre il 10% rispetto al pari periodo dello scorso anno. L’Italia, continua così ad essere il secondo mercato per importanza, solo dopo la Spagna e riserva potenzialità ancora da cogliere» «Questa operazione non solo collegherà la Sardegna con la Spagna e l’America facendo crescere l’outgoing ma avrà un impatto molto importante sull’incoming, andando innanzitutto a potenziare l’offerta di Travelplan. ll tour operator del gruppo Globalia potrà infatti ampliare la sua offerta, rispondendo ad una crescente richiesta di soggiorni in quest’isola meravigliosa, abbinandoli a comodissimi collegamenti aerei, creando nuovi flussi turistici» Conclude Scaffidi. «Siamo lieti di dare il benvenuto ad Air Europa, vettore di riferimento per la Spagna e per i voli tra l’Europa e l’America, con una flotta tra le più moderne ed un servizio di bordo di qualità a prezzi contenuti. Un’iniziativa che permette all’aeroporto di Alghero di ampliare il proprio network che conta oltre 50 destinazioni per 17 Paesi, un’ottima occasione per promuovere il nord Sardegna ed un’opportunità per i sardi di volare a Madrid o in sud America»Commenta Fabio Gallo, cfo & business development director. [post_title] => Air Europa vola da Alghero verso Madrid [post_date] => 2019-05-30T14:52:01+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559227921000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353398 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Emirates ripropone per i clienti che vogliono viaggiare per Asia e Africa, l'opportunità di usufruire di tariffe speciali e viaggiare per le proprie destinazioni preferite in entrambi i continenti. La promozione è disponibile sia per l’Economy che per la Business Class dal 27 maggio al 9 giugno su tutti i voli per il periodo tra il 14 agosto 2019 e il 31 marzo 2020. La promozione è fruibile da tutti gli aeroporti italiani serviti da Emirates e flydubai - Milano, Roma, Bologna, Venezia, Catania e Napoli. Le tariffe speciali saranno applicate alle migliori destinazioni del network asiatico e africano. Le tariffe promozionali partono da € 469 in Economy Class e € 1.815 in Business Class per viaggi verso destinazioni asiatiche e da 499 euro in Economy Class e 2.220 euro in Business Class per viaggi verso destinazioni africane . I passeggeri Emirates di tutte le classi possono usufruire del pluripremiato sistema di intrattenimento a bordo della compagnia con oltre 4.000 canali di film, musica e show televisivi più recenti. I clienti possono anche gustare gratuitamente bevande e piatti di ispirazione regionale ed essere coccolati della calorosa l'ospitalità del multiculturale personale di cabina della compagnia, inclusi assistenti di volo italiani.   [post_title] => Emirates: le promozioni per viaggiare tra Asia e Africa [post_date] => 2019-05-27T15:41:56+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558971716000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 351564 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Varadero, l’intramontabile. Nonostante il potenziamento, negli ultimi anni, di diverse destinazioni balneari come i cayos (Largo, Ensenachos, Santa Maria, Coco, Guillermo, Paredon…) e le coste, la penisola 140 km a est de La Habana resta un vero caposaldo del turismo de la Isla Gande. Considerato il più importante centro “sol y playa” del paese, Varadero è sorto sulla penisola di Hicacos, sulla costa nord della provincia di Matanzas, e offre mille 754 ettari di spiaggia, oltre 20 km arenile, che hanno una ampiezza (larghezza) media di 22 metri. TripAdvisor la classifica come seconda spiaggia più bella al mondo. L’avventura di Varadero iniziò con il suo vertiginoso sviluppo negli anni '90, anche se la sua fondazione ufficiale risale al 5 dicembre 1887. Le strutture alberghiere, implementate ultimamente per qualità e quantità, offrono 20 mila 600 camere e ospitano, da sole, il 20% circa del turismo isolano. Nei Traveler's Choice Playas awards 2019, che si basano sulla quantità e qualità dei servizi e della bellezza del luogo sono state esaminate complessivamente 352 spiagge per stilare l’elenco delle 25 migliori al mondo, oltre a classificazioni specifiche per continenti e paesi. Varadero vanta 15 siti archeologici, come le grotte e caverne, che servivano come rifugio, ai primi Tainos. Fra queste la grotta più visitata è quella di “Ambrosio”, nel sud della penisola. Dal 1587 e fino al 1961, quando fu chiusa, era la produzione di sale che dominava l’economia e nel 1976 Varadero ha acquisito lo status di municipalità. Sul comparto hoteliero va rimarcato che l'hotel Internacional de Varadero ha recentemente riaperto le porte, dopo i lavori che hanno incluso, oltre alla ristrutturazione, anche un piano per proteggere le dune e l'ambiente. Storicamente il primo albergo il “Varadero” con 10 stanze, costruito nel 1915 e nove anni più tardi convertito in Club Náutico de Varadero. E la storia continua… [post_title] => Varadero, l’intramontabile meta balneare cubana resiste e migliora [post_date] => 2019-05-13T09:00:43+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( [0] => fiereeventi ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Fiere&Eventi ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557738043000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350764 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Si chiama Indigo Venice – Sant’Elena il primo albergo della Laguna del brand Ihg dedicato ai boutique hotel. Gestito da Hnh Hospitality, che agisce in questo caso da "white label company",  la struttura si trova nel cuore della città, vicino a Rio Sant'Elena. Allestito in un monastero degli anni '30, il Venice – Sant’Elena offre 75 camere distribuite su due ali unite al centro da quella che era una cappella. L’hotel vanta anche un cortile interno e un ristorante, nonché ampie finestre e soffitti alti, che richiamano l’atmosfera del quartiere e l’architettura originale. Ma soprattutto la struttura dispone di un giardino privato, una rarità per Venezia, nel quale gli ospiti possono accomodarsi, gustare un cocktail e rilassarsi dopo una giornata di esplorazione. Gli interni ripropongono le caratteristiche originali dell’edificio, con influenze orientali ispirate alla tradizione e alla storia della città e tocchi di modernità a fare da contrappunto al classico stile veneziano. I lussuosi cuscini di velluto disposti sulle poltrone in pelle e le lampade in ottone sparse in tutto l’hotel contrastano con le boiserie della hall e il piano del bar in marmo verde smeraldo. Opere Ebru nelle zone comuni rievocano le storiche carte marmorizzate, introdotte nel repertorio veneziano di stampe in legno, incisioni su rame e rilegature in cuoio. [post_title] => Indigo sbarca nella Laguna con il Venice Sant'Elena [post_date] => 2019-05-08T15:30:29+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557329429000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350765 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => È tutto pronto per l’evento che si terrà il prossimo weekend a Pollina (PA) nell’Aeroviaggi Pollina Resort. Saranno circa 600 partecipanti e oltre 400 agenti di viaggio. Gattinoni ha predisposto e offerto collegamenti da 14 aeroporti: Malpensa, Linate, Fiumicino, Napoli, Bologna, Torino, Bari, Venezia, Firenze, Genova, Trieste, Cagliari, Verona e Brindisi.  “Jump to the future” è il titolo della manifestazione. Franco Gattinoni  sarà portavoce dell’invito, anche della provocazione, a “fare il salto” verso il futuro. La plenaria verterà sulla necessità e l’opportunità di cambiare mentalità, cogliere nuove sfide e sfruttare gli strumenti messi a disposizione del network. L’unico network indipendente del mercato italiano chiederà alle proprie agenzie di osare, di avere una visione importante sul futuro. E ai fornitori di continuare a lavorare insieme. Partner che sono tantissimi e che coprono tutti i segmenti del settore turistico: tour operator, catene alberghiere, vettori, enti e rappresentanze, assicurazioni e servizi ancillari. Ad accogliere gli ospiti, oltre al presidente Franco Gattinoni, ci sarà il management Gattinoni nelle figure di: Sergio Testi, Sabrina Nadaletti, Alberto Alberi, Mario Vercesi, Antonella Ferrari, Isabella Maggi, Eros Candilotti, Michela Bellomo, Sandro Ferrari e Amanda Schüpbach. All’evento saranno inoltre presenti e coinvolti direttamente in momenti dedicati a mini talk show, alcuni tra i protagonisti più rilevanti del mercato del turismo organizzato. Per i tour operator:  Giuliano Gaiba, amministratore delegato e direttore generale Eden Viaggi, Andrea Moscardini, direttore vendite Francorosso/Alpitour, Marco Peci, direttore commerciale e marketing Quality Group, Stefano Pompili direttore generale Veratour. Per le compagnie di navigazione saranno presenti Leonardo Massa country manager Italia MSC,  Carlo Schiavon  country manager Italia Costa Crociere. Infine le compagnie aeree rappresentate da Flavio Ghiringhelli country manager Italia Emirates, Emiliana Limosani vice president business travel sales & vommercial partneship di Alitalia e  Armando Muccifora sales manager Italy, South East Europe & Mediterranean di Thai Airways e presidente Apjc. [post_title] => Gattinoni si prepara alla Convention di Pollina [post_date] => 2019-05-08T15:23:51+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557329031000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350695 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il gruppo israeliano inaugurerà a metà giugno il Leonardo Royal Hotel Venice Mestre, la quarta struttura in Italia. La nuova apertura accompagnerà la metamorfosi in corso della città: ampliamento di grandi parchi urbani, riqualificazione di intere aree della città, happening rock e ri-apertura delle vie d’acqua. La periferia sta diventando di moda, è noto: dalle sfilate di alta moda all’apertura di fondazioni d’arte nei suburbi cittadini è un continuo annunciare manifestazioni e vernissage lontane dal centro, così come il diffondersi di una estetica meno patinata e più reale su social e carta stampata. Venezia non fa eccezione e Mestre avvia il suo rinascimento: un museo-officina interattivo e tecnologico appena inaugurato – l’M9 - un grattacielo, l’Hybrid Tower 2 che ne ha ridisegnato da un paio di anni lo skyline, un intero quartiere riqualificato e disegnato per accogliere visitatori e turisti, piste ciclabili direttamente collegate al percorso “Ciclyng the Venice Garden” sono alcuni dei progetti già inaugurati. E proprio qui che il Gruppo Leonardo – una catena con più di 200 hotel in oltre 100 destinazioni – ha scelto di approdare per il suo arrivo in laguna, inaugurando la sua quarta struttura in Italia; un opening che rafforza uno dei suoi tratti distintivi e vincenti: inserirsi in aree in via di riqualificazione della città e contribuire, con la qualità della sua offerta e la sua vivace interazione con la città, alla gentrificazione complessiva del quartiere. Leonardo Royal Hotel Venice Mestre si appresta a inaugurare a metà giugno, al 6 di Cà Marcello e punto focale del quartiere MTK riqualificato, un 4 stelle superior – il più alto di gamma nel boulevard degli hotel cittadino - mettendo a disposizione degli ospiti, e della città, oltre alle 244 camere, un ristorante, con dehor, da 185 posti, una lounge per aperitivo e dopocena, una serie di camere interamente dedicate alla clientela femminile, un accesso al binario 1 della stazione “seamless”, direttamente collegato all’hotel, per raggiungere Venezia in 12 minuti complessivi, oltre a una gamma di proposte di esplorazione del territorio che andranno oltre la Serenissima. [post_title] => Leonardo Royal hotel Mestre, il gruppo inaugura a giugno la 4° struttura in Italia [post_date] => 2019-05-08T11:54:52+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557316492000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349750 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => American Airlines stima in 350 milioni di dollari l'impatto sui costi del grounding dei 24 Boeing 737 Max: è lo stesso ceo della compagnia, Doug Parker (nella foto) a segnalare le conseguenze sui conti del vettore durante la presentazione dei risultati del primo trimestre 2019. La stima tiene conto di un potenziale ritorno in servizio dei velivoli il 20 agosto prossimo. La messa a terra dei Max (dallo scorso 13 marzo) ha comportato per American la cancellazione di 1.200 voli nel primo trimestre, per una spesa di 50 milioni di dollari nel relativo periodo; complessivamente, dal 13 marzo al prossimo 19 agosto il vettore prevede la cancellazione di 15.000 voli operati dai Max e la riprotezione di 700 mila passeggeri.  Oltre ai 24 Boeing 737 Max 8 in flotta, American ne conta altri 74 in ordine.  Tornando ai conti del trimestre, il grounding dei Max ha comportato un calo del 5,4% del risultato operativo rispetto ai primi tre mesi dell'anno scorso; ma il profitto netto della compagnia è comunque aumentato del 16% raggiungendo i 185 milioni di dollari.   [post_title] => American Airlines: costi fino a 350 milioni di dollari per il grounding dei Max 8 [post_date] => 2019-04-29T12:42:40+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556541760000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349173 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Ryanair ha annunciato una straordinaria promozione pasquale, con tariffe a partire da 9.99 Euro per voli all'interno del network europeo.Oltre 5 milioni di clienti voleranno con Ryanair durante la settimana di Pasqua. Le destinazioni principali saranno Faro, Malaga, Malta, Palma e Roma, una conferma che sempre più famiglie e coppie scelgono di regalarsi una vacanza al sole beneficiando di tariffe basse. Per approfittare di queste  tariffe “pasquali”, disponibili unicamente sul sito Ryanair.com, è sufficiente prenotare entro la mezzanotte di sabato (20 Aprile) per viaggiare nel mese di maggio. «I clienti Ryanair viaggeranno in Europa per le vacanze di Pasqua - spiega Chiara Ravara di Ryanair - e non è mai troppo tardi per prenotare una vacanza a basso costo grazie alle nostre offerte pasquali. Fino alla mezzanotte di sabato (20 Aprile), infatti, proponiamo volia partire da soli 9.99 euro per viaggiare a maggio». [post_title] => Ryanair, le offerte pasquali all'interno del network europeo [post_date] => 2019-04-18T15:22:59+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1555600979000 ) ) )

Lascia un commento