23 October 2019

1613

[ 0 ]
Tipologia di annuncio:
Annuncio pubblicato da:
Telefono:
Email:
Provincia:
Comune:

Settore:
Mansione:


Testo dell'annuncio

Per motivi di salute
Vendo agenzia viaggio in Roma zona TUSCOLANA, licenza B, 70 mq, tre postazioni di lavoro, 20 anni di attività, ottimo affitto 1050 euro mensile, rinnovabile, possibilita di affiancamento.
Tel. 331 6503952 – 338 8094661.


Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353872 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La prima compagnia a introdurre l'acqua calda in camera, ma anche l'aria climatizzata, la televisione, il minibar e le amenities dedicate alle donne. Sono alcuni dei primati del gruppo Hilton, che proprio nel 2019 celebra il secolo di storia: fondata nel 1919 in un’area rurale del Texas, la compagnia conta oggi 5.700 hotel distribuiti in 113 Paesi del mondo. In quest'anno davvero speciale fioccano quindi le iniziative in tutto il globo per celebrare degnamente un compleanno tanto importante. Ieri sera è stata la volta dell'Hilton Milan che nella sua terrazza ha organizzato un evento a tema, dedicato alle atmosfere del country texano. Per l'occasione, il direttore della struttura, Nassos Papazoglou, ha sottolineato anche l'impatto positivo che la presenza degli hotel Hilton ha sui territori in cui opera il gruppo. Nel caso dell'albergo meneghino, merita per esempio citare la collaborazione che dura ormai da otto anni con la onlus Farsi Prossimo, e in particolare con il suo progetto M'ama Food, legato alle mansioni in ambito f&b. A tal fine l'Hilton Milan si è reso infatti disponibile a organizzare momenti di training professionale, giornate di volontariato aziendale e raccolte fondi. Ma pure a ospitare i protagonisti del programma per stage che a volte sono persino sfociati in assunzioni dirette. [post_title] => L'Hilton Milan in festa per i 100 anni della compagnia [post_date] => 2019-05-31T11:23:31+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559301811000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353227 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Valtellina è uno splendido territorio incorniciato dalle Alpi che, oltre a essere uno scenario naturale mozzafiato che richiama escursionisti da tutto il mondo, rappresenta anche il confine naturale con la Svizzera la cui prossimità ha influenzato gli scenari sociali dei valtellinesi. Il sentireo del contrabbando e della memoria e un itinerario che parte da Tirano, paese al confine con la Svizzera, celebre per essere la stazione di partenza del Trenino Rosso del Bernina, patrimonio UNESCO. Il tracciato si snoda lungo il versante retico della Valtellina e sale tra vigneti e piccoli borghi che per molti anni sono stati percorsi dai contrabbandieri che, con "la gerla" a spalla, trasportavano da una parte all’altra del confine le merci. Un percorso lungo 16 chilometri, simbolo della memoria del "contrabbando" che ha caratterizzato la zona del Tiranese in diverse epoche, in particolare quello del dopo guerra del 20° secolo che ha portato numerosi giovani a dedicarsi a questa attività per migliorare le difficili condizioni di vita. Il Sentiero Rusca è un percorso per mountain bike ed escursionismo che da Sondrio porta al Passo del Muretto, un valico posto sul confine tra la Valmalenco e l'Engadina. È un itinerario di 32 chilometri, di rilievo storico e che deve il suo nome all’arciprete Nicolò Rusca che nel 1618 venne rapito a Sondrio da un contingente di soldati svizzeri e condotto, proprio attraverso questo percorso, alla prigionia e alla successiva morte. Il sentiero è stato recentemente sistemato, considerato anche il suo grande valore storico oltre che paesaggistico, così da consentire ai ciclisti o amanti delle escursioni di percorrerlo. Il Sentiero Roma, in Val Masino, è una delle principali Alte Vie della Valtellina che si snoda per circa 52 chilometri tra i 2100 metri del rifugio Omio e i 2950 metri del passo Cameraccio e prevede mediamente tre giorni per la sua percorrenza. La Valtellina ospita inoltre la Via Alpina, una rete di 5 itinerari escursionistici attraverso gli otto Paesi dell'arco alpino (oltre 5000 chilometri e 342 tappe giornaliere) e il Sentiero Italia, uno dei trekking più lunghi del mondo di oltre 6000 chilometri che attraversa gli Appennini e le Alpi. [post_title] => Valtellina, gli itinerari per gli appassionati di trekking [post_date] => 2019-05-27T14:38:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558967913000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353341 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => [caption id="attachment_184174" align="alignright" width="300"] Emerald Princess[/caption] Princess Cruises, rappresentata in Italia da Gioco Viaggi, Tour & Cruise Operator, lancia una visita nave per agenti di viaggio a bordo di Emerald Princess dedicata a tutta la famiglia, piccoli crocieristi compresi, il 15 giugno a Civitavecchia. Si tratta di un’occasione unica per vivere la magia di una giornata in crociera con Princess. Con una stazza di 113 mila tonnellate e una capacità di 3.080 passeggeri, Emerald Princess, sottoposta a restyling ad aprile di quest’anno, è la nave di punta che la compagnia ha posizionato nelle acque del Mediterraneo per la stagione 2019. Durante la visita nave gli agenti di viaggio e le loro famiglie avranno modo di sperimentare lo speciale stile Princess. I piccoli crocieristi potranno accedere al Camp Discovery, che accoglie le strutture Princess interamente dedicate a bambini e adolescenti e partecipare alle divertenti attività loro dedicate, un piccolo assaggio di quella che potrebbe essere la loro prossima vacanza in crociera. Tutte le unità della flotta Princess, infatti, sono dotate di Kids Club con programmi diversificati per specifici gruppi di età. The Treehouse, per bambini da 3 a 7 anni, propone un accattivante tema “foresta” con tante attività pratiche per il divertimento dei più piccoli. The Lodge (8-12 anni), ispirato ai lodge immersi nella natura, è un luogo confortevole dove i bambini possono esplorare in libertà e dedicarsi ad attività sportive. Ed infine The Beach House per gli adolescenti (13-17 anni), un lounge a tema beach per i più grandi, il luogo ideale per incontrarsi, conoscersi e divertirsi insieme. Per ricevere ulteriori informazioni e richiedere il modulo di  partecipazione inviare un’email a commerciale@giocoviaggi.com     [post_title] => Emerald Princess, family day per adv il 15 giugno a Civitavecchia [post_date] => 2019-05-27T10:56:18+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558954578000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 352681 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => E’ andata in scena ieri pomeriggio a Milano, presso il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, la conferenza dedicata al turismo e alla cultura fra Cina e Italia. Tanti i rappresentanti che si sono alternati sul palco a sottolineare l’amicizia e l’ammirazione reciproca tra i due Paesi e tante le iniziative frutto di un attività congiunta ampia e strategica. Gemellaggi tra le regioni, scambi di esposizioni e la Nuova via della Seta sono solo alcuni tra i progetti per promuovere gli scambi in vista del 2020, anno culturale del turismo Italia-Cina. Lo scorso anno 149 milioni 120 mila cinesi si sono mossi verso l’estero, posizionando l’Italia al dodicesimo posto tra le destinazioni scelte. Milano è una delle case più grandi della comunità cinese e si presenta come città aperta da scoprire intimamente, simbolo di integrazione oltre che capitale della moda, del design, del business e dello sport. Se da una parte i turisti cinesi nel nostro Paese sono più esigenti con una spesa media a persona di 1213 euro nel 2018, dall’altra la Cina accoglie la sfida di proporre turismo esperienziale agli abitanti dello Stivale per farli allontanare dagli itinerari più classici. [post_title] => Cina chiama Italia: nuovo slancio ai rapporti turistici tra i due paesi [post_date] => 2019-05-21T11:57:41+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1558439861000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350830 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => A luglio, in occasione del suo 48° compleanno Leolandia, il parco festeggia per tutto il mese con il ritorno di Polly Pocket, le amatissime bambole in miniatura con i loro mondi tascabili, gli appuntamenti live di Cristina D’Avena, la regina delle sigle dei cartoni animati, e le Notti Magiche, le serate del parco con show pirotecnici e apertura fino alle ore 22. Saranno molte le occasioni per divertirsi a Leolandia durante il mese, grazie ad eventi speciali e sorprese in arrivo. Per tutti i weekend di luglio, e per la prima volta in Italia, gli ospiti del parco potranno incontrare dal vivo la celebre Polly Pocket, divertirsi e cantare insieme a lei e infine scattare una foto ricordo. Inoltre, le famosissime mini bambole popoleranno la storica Minitalia e sarà possibile ammirarle su alcune delle più celebri piazze della nostra penisola in miniatura. A far cantare grandi e piccini saranno soprattutto gli appuntamenti musicali dell’artista disco d’oro e di platino Cristina D’Avena, con 3 live speciali durante le Notti Magiche, le serate del parco con show pirotecnici e apertura fino alle ore 22 (06,13, 27 luglio 2019). Non mancheranno inoltre le Enchantimals, un gruppo di adorabili amiche che vivono nella Foresta Incantata in compagnia dei loro amici cuccioli e adorano prendersi cura della natura, che saranno al parco tutti i weekend.  Tante anche le attrazioni per per trascorrere le calde giornate estive: La Baia dei Piccoli Surfisti, la nuova area in stile beach sarà il luogo ideale per giocare tra playground asciutti e bagnati, il grande faro da cui scivolare fino a terra, il laghetto con i giochi d’acqua e il parco giochi con le pozzanghere elastiche.E infine, le diverse aree tematiche e le moltissime attrazioni adatte a tutte le età. Tutti i contenuti sono inclusi nel biglietto d’ingresso, che per la prima volta dà la possibilità di rientrare al parco gratuitamente per un secondo giorno entro 60 giorni dalla prima visita. [post_title] => Leolandia, Polly Pocket e le notti magiche per il 48° compleanno [post_date] => 2019-05-09T11:36:34+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming [1] => senza-categoria ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming [1] => Senza categoria ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557401794000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350451 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => La Commissione peruviana per la promozione delle esportazioni e del turismo (Promperù) ha dichiarato che con la 26° edizione del Perù Travel Mart (Ptm 2019) si prevede di raggiungere un impatto economico nel settore turistico del Paese compreso tra i 23,5 e i 25 milioni di dollari. Il Ministro del Commercio Estero e del Turismo (Mincetur), Edgar Vasquez, ha ufficialmente lanciato questo importante evento, considerato la principale Borsa di negoziazione turistica del Perù. Il Ptm si terrà dal 17 al 20 maggio presso il Jockey Convention Center, a Lima. È prevista la partecipazione di 161 buyer provenienti da 27 Paesi, il 30% in più di quanto registrato nel 2018, oltre a 130 imprenditori peruviani convocati a questo appuntamento. Tra i 161 operatori turistici registrati, 124 sono nuovi partecipanti internazionali. Inoltre, 61 appartengono al target lusso, 19 al MICE (conferenze, mostre, congressi ed eventi) e 11 sono aziende. Si stima che si terranno circa 7000 riunioni di lavoro. Questa nuova edizione del Peru Travel Mart è organizzata da Promperù e dalla Camera Nazionale del Turismo, con la collaborazione del Ministero del Commercio Estero e del Turismo e degli Uffici Commerciali del Perù all'estero. [post_title] => Perù Travel Mart punta a un business da 25 milioni di dollari nel settore turistico [post_date] => 2019-05-07T09:17:29+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557220649000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350420 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il Lago di Costanza offre la possibilità di fare un tuffo nella storia alla scoperta di Strade tematiche, escursioni guidate, musei esperienziali e tour su mezzi d’epoca.  In aprile a San Gallo è stata inaugurata l’esposizione permanente Meraviglia della tradizione. Il progetto dell’abbazia di San Gallo e l’Europa nell’alto medioevo, dedicata all’unica pianta architettonica ancora conservata risalente a prima dell’anno 1.000 e alla vita monastica dell’epoca. Per completare il tour, oltre alla Biblioteca Patrimonio Unesco, dalla fine di gennaio 2019 all’abbazia di San Gallo si può visitare l’esposizione permanente “Gallo e il suo convento”, e la mostra temporanea estiva dedicata all’abate Otmar e al mondo dell’VIII secolo (fino al 17.11.2019). Con il tema del 2019 Barocco da Brivido le località della Strada del Barocco, in Alta Svevia, offrono percorsi alla scoperta del lato buio dell’età della ragione. Ravensburg è stata uno dei centri della caccia alle streghe in Europa, che in 300 anni si calcola abbia portato alla tortura sistematica e alla morte sul rogo di circa 50.000 persone, in gran parte donne. Al museo esperienziale Humpis Quartier di Ravensburg una delle nove aree tematiche è dedicata alla caccia alle streghe, mentre le visite guidate in città conducono ai luoghi dei processi e delle esecuzioni.La Strada del Barocco è una delle prime strade tematiche e culturali della Germania, e si compone di quattro percorsi su 760 chilometri e 50 stazioni, disseminate in gran parte nella regione dell’Alta Svevia. Navigare sul battello a vapore che appartenne al del re del Württemberg, dove questi pranzava con il conte von Zeppelin, fra legni laccati, rifiniture dorate e tocchi Jugendstil, per un’atmosfera alla Titanic, anno 1913. L’Hohentwiel, definita “la più bella nave a vapore d’Europa” compie sul Lago di Costanza tour e crociere esclusive a tema “Wine & Dine”, “Jazz brunch” e “English Afternoon Tea” partendo da Hard, in Austria. Dalla stazione di Milano Centrale Trenitalia e Ferrovie Federali Svizzere offrono otto collegamenti giornalieri diretti per Zurigo, della durata di 3 ore e 26 minuti, operati con comodi Eurocity di ultima generazione ETR 610, prenotabili su www.trenitalia.com in modalità ticketless. Da Zurigo si raggiungono poi in meno di un’ora diverse mete nella regione del Lago di Costanza.   [post_title] => Lago di Costanza, viaggi nel tempo alla scoperta del territorio [post_date] => 2019-05-07T08:30:26+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557217826000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350212 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Genova  cresce ancora. Nel 2018 sono state registrate quasi 2 milioni di presenze turistiche. A fronte di un incremento del 2,4 per cento rispetto al 2017, la crescita degli stranieri è stata ancora più interessante. La città e suoi dintorni sono ricchi di arte e storia. Anche quest’anno Genova ha aperto dal 3 al 5 maggio i Palazzi dei Rolli, in occasione dei Rolli Days. Ormai da diversi anni a maggio e a ottobre vengono organizzate visite guidate ai Palazzi dei Rolli con un percorso che apre le porte di alcune delle sontuose residenze costruite dalle famiglie aristocratiche più ricche e potenti di Genova. Da non perdere durante l'anno le visite guidate multilingua al centro storico, in partenza ogni weekend; i tour delle botteghe storiche, i percorsi guidati attraverso il Cimitero Monumentale di Staglieno (il sabato) e tutti gli altri servizi disponibili per vivere la città nei modi più diversi. Numerosi sono anche i servizi a disposizione dei turisti: audioguide in 6 lingue, per chi preferisce scoprire la città in piena libertà; Card Musei, che dà accesso a ingressi e servizi a tariffa ridotta e la app Genova Official Guide, una app gratuita in italiano e inglese, dedicata a Genova, che contiene le informazioni utili. Inoltre, la app è una directory completa dei servizi a disposizione dei visitatori. Oltre agli straordinari Palazzi inclusi nel sito Unesco “Le StradeNuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli”, 113 ettari di centro storico, 28 musei, l’Acquario più importante in Europa, il Museo Marittimo più importante in Europa – Galata Museo del Mare, la città offre 34 botteghe storiche esistenti da oltre 70 anni. Tra gli eventi in programma nel 2019: Salone Nautico Internazionale: circa 1000 espositori, 175.000 visitatori nel 2018 -Prossima edizione: 19 – 24 Settembre; Rolli Days: aprono al pubblico i Palazzi Patrimonio UNESCO -Prossima edizione: Autunno 2019 ; Festival Internazionale di Nervi - Prossima edizione: 2 – 20 Luglio 2019; Festival della Scienza: raccontare la scienza in modo innovativo e affascinante - Prossima edizione: 24 Ottobre – 4 Novembre ; Festival Internazionale di Poesia: Prossima edizione: 6 – 15 Giugno ; Campionato Mondiale del Pesto: ogni due anni, la sfida per il miglior pesto a mortaio. Prossima edizione: Marzo 2020. «La promozione è organizzata nei minimi particolari – sottolinea Raffaella Cecconi dell’ufficio Marketing Territoriale, Promozione della Città e Attività Culturali Comune di Genova – Grazie ad un tavolo di lavoro coordinato, che si confronta ogni mesi, al quale partecipano tutti gli enti cerchiamo di rispondere al meglio alle necessità reali di chi lavora nel turismo». [post_title] => Genova, dopo i Rolli Days gli eventi per scoprire una città vivace [post_date] => 2019-05-06T10:20:28+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( [0] => nofascione ) [post_tag_name] => Array ( [0] => nofascione ) ) [sort] => Array ( [0] => 1557138028000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 350102 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Sono 1.020 i comuni italiani che a maggio 2019 applicano l’imposta di soggiorno (997 comuni) o la tassa di sbarco (23). Tali destinazioni, pur costituendo appena il 13% dei 7.915 municipi italiani, ospitano però il 75% dei pernottamenti registrati ogni anno in Italia. Lo rivela la settima edizione dell’indagine sull’imposta di soggiorno, realizzata dal Centro studi di Federalberghi in collaborazione con la New Mercury Tourism Consulting. Questi oltre mille comuni si distribuiscono, in particolare, per il 26% nel Nord-Ovest, per il 41,2% nel Nord-Est, per il 15,5% nel Centro e per il restante 17,3% nel Mezzogiorno. Il 31,6% dei comuni che applicano l’imposta di soggiorno (315 su 997) sono inoltre montani. Seguono le località marine con il 19,7% (196) e quelle collinari con il 16,1% (161). Le città d’arte sono “solo” 104, ma comprendono le cosiddette capitali del turismo italiano, che muovono grandi numeri. Le destinazioni lacuali, infine, sono 96 e quelle termali 40. Nel 2017 (ultimo anno per il quale sono disponibili i dati ufficiali), i comuni italiani hanno incassato circa 470 milioni di euro a titolo di imposta di soggiorno e tassa di sbarco. Il dato è in progressivo aumento: il gettito nazionale accertato era di circa 162 milioni di euro nel 2012 e 403 milioni nel 2015. Per il 2019, si può quindi stimare un introito di oltre 600 milioni di euro. Il trend è generato sia dalla costante crescita del numero di comuni che applicano l’imposta (oggi sono in tutto 1.020, erano 332 a luglio 2012) sia dai cospicui aumenti delle tariffe. La città con il maggior gettito è stata Roma, con un incasso pari a 130 milioni, il 27,7% del totale. L’incasso delle prime quattro (Roma, Milano, Venezia e Firenze) è superiore a 240 milioni: oltre il 58% del totale nazionale. Il peso delle grandi città si fa sentire anche sulla classifica regionale, guidata dal Lazio con quasi 135 milioni di euro. Seguono il Veneto con 63,7 milioni, la Lombardia con 59,5 milioni e la Toscana con 57,4 milioni. In queste quattro regioni viene raccolto il 67,1% del gettito complessivo. Non appaiono al contrario in graduatoria il Friuli-Venezia-Giulia (perché in questa regione l’imposta è stata introdotta nel 2018) e il Molise (l’imposta era stata istituita dal comune di Termoli, ma poi è stata soppressa in seguito a una sentenza del Tar). Lo studio evidenzia in conclusione che il governo non ha mai adottato il regolamento quadro che avrebbe dovuto fissare (entro il 6 giugno 2011) i principi generali per l’imposta di soggiorno. In assenza di una regola, i comuni si sono perciò mossi in ordine sparso, generando un quadro confuso: una famiglia di tre persone (padre, madre e figlio undicenne) che soggiorna per esempio in un albergo a 3 stelle per due giorni a Roma paga 24 euro di imposta di soggiorno, a Venezia 17,40 euro, a Rimini 12 euro, a Catanzaro 7,80 euro e a Bibione 6,30 euro. [post_title] => Gli albergatori tracciano l'identikit dell'imposta di soggiorno [post_date] => 2019-05-03T08:30:00+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( [0] => federalberghi [1] => firenze-2 [2] => milano-2 [3] => roma-2 [4] => tassa-di-soggiorno ) [post_tag_name] => Array ( [0] => Federalberghi [1] => firenze [2] => milano [3] => roma [4] => tassa di soggiorno ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556872200000 ) ) )

Lascia un commento