26 April 2019

Viva Wyndham Resorts: il rilancio delle richieste italiane

[ 0 ]

Viva Wyndham Resorts si contraddistingue per implementare costantemente le infrastrutture, i servizi e le attività all’interno dei resort che possiede e gestisce: dal numero dei ristoranti tematici alle discipline sportive, alle escursioni realizzate in proprio e non da fornitori.

I dati relativi al periodo gennaio-agosto 2018 attestano l’occupazione al tasso medio di 93,4%, con un incremento del 2,3% sul 2017 pari periodo.

Le persone che hanno soggiornato nei Viva Wyndham Resorts da gennaio ad agosto 2018 sono state 1.361.488.

L’Italia, che storicamente è fra i principali mercati per il brand, nei primi due quadrimestri del 2018 ha avuto ritmi altalenanti. In Messico il Viva Wyndham Azteca ha ottenuto le performance migliori; alle Bahamas il Viva Wyndham Fortuna Beach riconferma un risultato ottimo da maggio – settembre, periodo del charter programmato da Bravo Club, mentre le prenotazioni per gennaio e novembre hanno registrato picchi altissimi; il V Samaná ha avuto un boom di richieste nei mesi di maggio, giugno, luglio e settembre.

Commenta Amanda Santana, vice president sales & marketing Europe Viva Wyndham Resorts, presente a Rimini: “Sentiamo il rilancio delle richieste dall’Italia, in particolare sulla Repubblica Dominicana, nostra destinazione principale, con moltissime prenotazioni per soggiorni da novembre. Siamo molto fiduciosi perché in Dominicana abbiamo anche ulteriori sistemazioni da proporre al mercato per l’inverno e siamo consapevoli di poter offrire un’esperienza trentennale”.

 L’inverno 2018/2019 porterà infatti nuove tipologie di camere in casa Viva Wyndham Resorts.

Commenta Ettore Colussi, presidente Viva Wyndham Resorts: “I tratti distintivi della nostra azienda sono la solidità finanziaria e una potente passione per quello che facciamo e per le esperienze che offriamo. Il mercato internazionale ce lo riconosce, con un’occupazione globale che supera il 93%. La nostra volontà è di rinnovare i servizi, anche per soddisfare la fedele clientela repeater. Siamo ansiosi di vedere le reazioni alla novità dei bungalows a Samaná; qualcuno era dubbioso che il resort rimanesse aperto 12 mesi l’anno, invece non solo è aperto ma aumenta la ricettività. Fra l’altro V Samaná è stato oggetto di un imponente investimento legato al fotovoltaico; avremo i risultati consuntivi a fine ottobre ma sappiamo già che è stato un progetto assolutamente redditizio, sia per Viva che ricava energie da fonti alternative, sia per l’ambiente, grazie alla riduzione importante di emissioni nocive”.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti