20 May 2019

Rangiroa: un’isola di piccoli resort in luoghi incantati

[ 0 ] Fiere & Eventi

La terrazza sulla passe del Relais de Josephine

Rangiroa, Isole Tuamotu, la seconda più grande laguna del pianeta, famosa per la Blue Lagoon è anche capace di stupire per l’accoglienza essenziale, di livello di piccolissimi bed & breakfast, mini resort, relais: insomma chiamateli come volete, ma offrono un’accoglienza a misura di persona: senza pretese ma immersi in scenari da favola.

Per esempio il “Relais de Josephine”, a Ohtu, al di là di 3 bungalow affacciati sull’acqua e 4 nel giardino ha una caratteristica unica: ha una terrazza panoramica ombreggiata che dà direttamente sulla “passe” di Tiputa, quell’apertura con una corrente incredibile che mette in comunicazione la laguna di Rangiroa con l’Oceano aperto. E’ da qui che entrano le navi da crociera, ma una volta la settimana ed è un vero spettacolo vederle incedere per questo pertugio che divide in due l’isola. L’arredamento in stile coloniale delle camere, semplici e confortevoli è arricchito dalla cucina sopraffina e dalla calda ospitalità della vecchia Europa trasferita qui, in Polinesia.

Raira Lagoon hotel

Dal 2009 il Raira lagoon hotel accoglie gli ospiti dentro un fitto giardino di palme da cocco, bouganville, ibiscus di 9mila metri quadrati.
Il piccolo hotel è recensito in maniera lusinghiera e vanta alcuni riconoscimenti delle associazioni alberghiere polinesiane, a garanzia del proprio status. Il Raira Lagoon hotel si trova in prossimità del villaggio di Avatoru, nel secondo atollo più grande del mondo (Rangiroa, appunto) immerso nella flora tropicale di questo luogo in mezzo all’Oceano Pacifico. Le sistemazioni, semplici ma razionali, sono in 10 bungalow di due categorie: vista mare e vista giardino, tutti con aria condizionata, acqua calda e veranda di pertinenza. Il bar ristorante al bordo della laguna offre piatti francesi e locali, mixati e drink per alleviare la sete e la fatica di godersi cotanta bellezza.

Un bungalow di Pension Cécile

Un altro luogo di grande appeal è la Pension Cécile, che vi accoglierà in un ambiente conviviale e familiare. Sono solo 7 i bungalow che offre alla clientela che cerca qui un contatto molto diretto con gli isolani, 7 bungalow semplici e senza fronzoli, al bordo della laguna. Non esiste un accesso al mare, ma c’è un pontile che funge da ingresso in un’acqua cristallina dai riflessi verdi e blu.
Il ristorante, rigorosamente “homemade” riceve pesce fresco dal fratello della proprietaria, pescatore, e prepara manicaretti d’eccezione che hanno una “reputazione” in tutta l’isola.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti