24 April 2018

Ihc chiude un ottimo 2016 e punta a crescere ancora

[ 0 ]

Roberto Micciulli (online)Fatturato camere a più 11,2%, tariffe medie in crescita del 7,2%, pernottamenti in salita del 4,2%. Si chiude un 2016 davvero positivo per l’Italian Hospitality Collection (Ihc), che macina risultati in deciso miglioramento rispetto all’anno precedente. Il gruppo, nato a fine 2014 per riunire l’offerta del sardo Chia Laguna con quella dei toscani Grotta Giusti, Bagni di Pisa e Fonteverde, si presenta ai nastri di partenza del 2017 con tutte le carte in regola per spingere ulteriormente i propri ambiziosi piani di espansione. Dopo la ristrutturazione del Grotta Giusti, appena terminata, e del Chia Laguna in fase di ultimazione con l’apertura del nuovo hotel Baja (4 stelle prestige, sic), spiega l’amministratore delegato Ihc, Roberto Micciulli, si attende infatti per dicembre 2018 l’inaugurazione della prima struttura montana del gruppo: il nuovissimo Le Massif di Courmayeur è un 5 stelle da 86 camere, spa e tre ristoranti, di cui uno direttamente sulle piste da sci, che sorgerà sul sito dove una volta esisteva il Majestic, grazie a un investimento complessivo da 30 milioni di euro, comprendente anche 28 appartamenti in vendita con possibilità di annessi servizi alberghieri. A ciò si devono aggiungere, già a partire da quest’anno, i lavori di ristrutturazione del Fonteverde e un inizio di intervento anche ai Bagni di Pisa. Il gruppo, che vanta alle proprie spalle un solido fondo d’investimento immobiliare, è inoltre alla costante ricerca di nuove acquisizioni per rimpolpare il proprio portafoglio.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti