25 April 2018

Iberostar chiude l’anno con una crescita del 10%

[ 0 ]

IberostarIl gruppo Iberostar archivia il 2016 con un fatturato di 2.025 milioni di euro, pari ad una crescita del 10% rispetto ai risultati dell’anno precedente. Proprio nel 2015 il gruppo ha celebrato i suoi primi 60 anni di attività, con strutture in 17 Paesi e la creazione di nuove divisioni, come W2M fornitore di servizi turistici e Almundo.com, per la vendita di viaggi. Nel dettaglio, Iberostar Hotels & Resorts, la divisione alberghiera del gruppo, è stata protagonista di un trend molto positivo, come spiega una nota del gruppo, e le destinazioni spagnole hanno ancora una volta mostrato una performance migliore rispetto alle altre mete mediterranee, chiudendo il 2016 come uno degli anni migliori della storia, sia a livello di occupazione sia di resa. RevPar e occupazione da record, in particolare, per le strutture situate alle Canarie, alle Baleari e in Andalucia, grazie all’aumento dei flussi provenienti sia dal mercato domestico spagnolo sia da quelli tedesco e inglese. A livello globale il tasso di occupazione degli alberghi del gruppo ha superato l’80% e il revPar ha registrato un aumento a doppia cifra. Intanto, nei piani di sviluppo nel breve-medio termine, Iberostar arriverà a contare nei prossimi tre anni 15 strutture cittadine in località turistiche di primo piano quali New York, Budapest, Madrid, Miami, L’Avana, Barcellona, Lisbona, Santo Domingo e Lima.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti