23 febbraio 2017

Germania locomotiva d’Europa anche per lo sviluppo alberghiero

[ 0 ]
Stephan Gerhard

Stephan Gerhard

Non solo industria: il paese tedesco primeggia pure in ambito alberghiero, concentrando entro i propri confini ben un terzo di tutti i nuovi progetti di hotel del Vecchio continente. Lo rivela Topohotelprojects, secondo cui sarebbero ben 595 gli alberghi in fase di sviluppo e costruzione, per un totale di 77.142 camere, rispetto ai complessivi 1.572 alberghi e 269.085 stanze in rampa di lancio nella totalità del continente. Secondo il consulente Stephan Gerhard, vero guru dell’ospitalità made in Germany ma con interessi anche nel mercato italiano dove ha recentemente tra l’altro preso in gestione il Grand Hotel Imperial di Levico Terme, il mercato tedesco sarà bersaglio di un’aggressiva espansione delle catene per almeno altri cinque anni. E ciò comporterà la progressiva marginalizzazione degli operatori meno capaci ed efficienti. Tra i marchi in maggior spolvero del momento, spicca in particolare il gruppo di budget-design hotel, Motel One, che vanta una pipeline di 13 hotel in Germania, soprattutto a Berlino, Monaco, Colonia, Francoforte e Lipsia. Nel resto d’Europa, invece, i numeri sono decisamente più contenuti: nel Regno Unito ci sarebbero infatti in cantiere 183 nuovi progetti per un totale di 31.393 camere, in Francia 72 per 14.402 stanze, in Spagna 78 per 15.821 camere e in Italia 68 per 9.949 stanze.




Articoli che potrebbero interessarti:

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti