25 April 2019

GecoHotels cresce, all’attivo 100 strutture e 20 dipendenti

[ 0 ]

E’ tempo di bilanci per GecoHotels. Il network che ha  rivoluzionato il concetto di affiliazione spostando il baricentro di osservazione dalla prospettiva del produttore a quello del consumatore, ha all’attivo ormai oltre 100 strutture e 20 dipendenti. «Seguiamo più di 100 strutture nei diversi settori – commenta Marco Fabbroni, amministratore unico Geco srl – Se nel 2014 avevamo duplicato il fatturato, dal 2014 ad oggi il fatturato è triplicato». Non è facile sintetizzare il raggio di competenza del network. «Geco è un ibrido – aggiunge Fabbroni – ed è proprio questa definizione che lo caratterizza». Se è vero che Geco si occupa di online revenue management è anche vero che segue l’off-line revenue management  in un’ottica di visione complessiva e globale dell’albergo. Per quanto riguarda la rappresentanza commerciale la specificità di Geco  consiste nell’essere un progetto nuovo,  che supera gli schemi di business preesistenti.

«In realtà il nostro network  è un raggruppamento di liberi imprenditori alberghieri che vogliono fuggire da qualsiasi marca ed omologazione, che vogliono liberamente esprimere il loro concetto di ospitalità e le loro eccellenze metodologiche«. Geco è anche un ufficio commerciale in outsourcing personalizzato di ciascun albergo del network e, al tempo stesso, ufficio commerciale del network nel suo complesso, ma è anche una società di consulenza e di formazione ed un piccolo market place b2b”. Non solo ma attraverso la marca “geco vacation rentals” opera attivamente nel settore extra-alberghiero . «Riassumendo – conclude Fabbroni – siamo un network ( catena) alberghiero, un consorzio/raggruppamento per le vendite, un ufficio commerciale in outsourcing, un centro prenotazioni b2b del network, una società di consulenza e formazione, un market place b2b, un operatore “avanzato” della distribuzione extra-alberghiero. Geco ha superato gli schemi esistenti sul mercato ed ha sposato una filosofia di approccio “globale” che ci consente di interloquire con chiunque abbia a che fare con la ricettività turistica, indipendentemente dalla struttura ricettiva».

 

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti