24 April 2019

Firmato l’accordo Marriott – Expedia, ma rimane il mistero sui contenuti

[ 0 ]

L’ospitalità attendeva la notizia da mesi. Il confronto sul nuovo accordo tra i due giganti dell’ospitalità e della distribuzione online era infatti in corso da novembre. Ma ora che finalmente è giunto l’annuncio della firma Marriott – Expedia, il mistero rimane fitto sulla natura del contratto. Gli operatori alberghieri dovranno quindi attendere ancora qualche tempo, per capire se il colosso di Bethesda è riuscito effettivamente a strappare concessioni importanti dal portale a stelle e strisce: il segno di un riequilibrio del rapporto hotel – agenzie online, che in questi ultimi anni è apparso a molti troppo sbilanciato a favore delle Ota.

In un articolo apparso sul sito della Cnbc si suggeriva che le commissioni Expedia fossero state ritoccate verso il basso, passando dal 12% al 10%. Ma le due quote sono state ben presto rimosse dal portale: segno che l’informazione era per lo meno incompleta. Il magazine online Skift, per contro, riporta che una parte importante dell’accordo riguarderebbe lo sviluppo di una soluzione per la distribuzione dell’offerta Marriott in altri settori del leisure, oltre la semplice prenotazione delle camere. La novità dovrebbe debuttare nell’ultimo trimestre dell’anno, ma come questa si tradurrà in azioni concrete rimane ancora da scoprire.

C’è un’unica certezza al momento: che Marriott, nonostante le sue dimensioni – il gruppo ha inaugurato giusto in questi giorni il suo 7 millesimo hotel -, non possa fare a meno di Expedia. Ma che anche le Ota, proprio per le dimensioni del gruppo americano, non possano fare a meno di Marriott.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti