24 April 2019

Club Esse chiude la stagione estiva con crescite a doppia cifra

[ 0 ]

Club EsseClub Esse si appresta a partecipare alla nuova edizione di Ttg di Rimini, forte di una stagione che lo ha visto protagonista con due nuove gestioni a Cala Gonone e Villasimius, in Sardegna, un fatturato di 28 milioni di euro contro i 25 del 2017 (a loro volta il 25% in più dell’anno precedente), 570.000 presenze contro 480.000. Il gruppo sarà presente a Rimini Fiere (stand 119-122, padiglione A5) con uno stand ben riconoscibile, «dipinto con il colore del brand – spiega una nota – un turchese che evoca la trasparenza di mari incontaminati, avrà bene in vista tre teche, come quelle che nelle gioiellerie custodiscono i pezzi più preziosi. Conterranno la chiave di una camera d’albergo, un braccialetto con il logo Club Esse e una copia del catalogo, ossia il valore dell’accoglienza, il senso di vicinanza con l’ospite e l’orgoglio per la propria offerta di soggiorni e di esperienze».

Tornando ai dati, l’estate 2018 chiude con un tasso di occupazione che ha superato il 90%: «Siamo molto soddisfatti – commenta Marco Baldisseri, cmo del Gruppo Club Esse – perché tra i nostri ospiti c’è un coefficiente elevatissimo di repeater e perché l’aumento delle presenze è dovuto anche alla crescita delle famiglie straniere: finora dall’estero arrivavano soprattutto coppie, ma la nostra politica di grande attenzione alle famiglie e ai bambini, a cui sono dedicati servizi specifici e attività mirate, ci ha permesso di conquistare una nuova fetta di mercato e di espandere sensibilmente i periodi di apertura. Ad esempio, per la stagione 2019, apriremo alcune strutture in Sardegna già da fine aprile e in Calabria, regione spesso penalizzata da stagioni “corte”, saremo invece già operativi a partire dal 3 maggio».

Club Esse conta oggi 16 tra villaggi e hotel (erano appena 6 nel 2014), vale a dire oltre 2.000 camere e oltre 6.000 posti letto, nelle più belle località di Sardegna, Sicilia, Calabria, Abruzzo, Lazio e Valle d’Aosta, con una prevalenza nella Sardegna del Nord. Tramite la partecipata Atos Re ha acquisito il noto complesso alberghiero di Roccaruja, a Stintino (Sassari), costruito negli anni Sessanta dall’allora presidente dell’Inter Angelo Moratti accanto alla spiaggia de La Pelosa e già sottoposto quest’anno a un primo importante intervento di riqualificazione.

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti