18 August 2018

Best Western Italia: focus su hospitality e gestione con “Hotel for sale”

[ 0 ]

Best WesternSempre più al fianco dei propri albergatori, Best Western Italia ha organizzato a Milano “Hotel for sale”, un evento che partendo dalle numerose sfaccettature del mercato immobiliare in ambito alberghiero, ha messo a fuoco le tante sfide in campo – nuove e meno nuove –  che toccano ambiti diversi ma inevitabilmente in contatto tra loro. Ecco allora il panel composto da esperti di real estate, finanza, amministrazione, architettura tratteggiare la situazione attuale del settore e analizzare case history di successo. L’incontro ha l’ambizione «di presentare agli imprenditori nuove informazioni e fare da elemento aggregante di realtà diverse tra loro – ha dichiarato Giovanna Manzi, ceo di Best Western Italia (nella foto) -così da poter fornire nuovi spunti su modalità organizzative, di gestione e di reperimento di fondi».

Da Maurizio Monteverdi, The European House Ambrosetti, a Filippo Seccamani, amministratore unico di Fin-Alberghi, a Roberto  Poli di Unicredit, passando per Cdp Investimenti, Strategic Group e Luca Boccato di Hnh Hotels & Resort. Spetta però a Magda Antonioli, Met Università Bocconi, tracciare il fil rouge e le conclusioni dell’intero meeting. Conclusioni che fanno perno su due parole chiave, gestione e aggregazione. «L’organizzazione vince sulla disorganizzazione, è banale ma occorre ricordarlo» e l’organizzazione dunque non può prescindere oggi da una gestione «che deve essere più che mai accurata, un supporto gestionale che vada oltre il pur importante aspetto immobiliare». 

 

Dalle difficoltà legate ad esempio al processo di due diligence in vista di una potenziale compravendita, alla separazione degli aspetti immobiliari da quelli gestionali per sviluppare e migliorare un’attività, guardando anche a nuove forme societarie in un’ottica di crescita dei profitti: «Esistono tecnicismi importanti a cui sarebbe bene essere preparati e abituati, a maggior ragione quando si tratta di banche, assicurazioni, gestione dei rischi». Un ambito in cui la parola aggregazione torna prepotentemente, sia come modalità per essere ascoltati, sia per essere in grado di cogliere segnali che da soli si sarebbe in grado di percepire. 

 

«Il competitor va ricercato nell’arretratezza, nel godere di posizioni di rendita senza darsi da fare per andare avanti» conclude la docente. Occorre più che mai «de-burocratizzare” e poter contare su forme agevoli nei rapporti con la banca, essere preparati e informati per cercare condizioni migliori, ma da soli si fa ben poco».

 




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276248 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Una nuova esclusiva per la programmazione I Villaggi targata I Viaggi di Atlantide: è stato inaugurato l’Atlantis Club Armonia Corail Noir, un quattro stelle sulla costa nord occidentale dell’isola di Nosy Be (Madagascar), di fronte all’attrezzata spiaggia di Sakatia, raggiungibile gratuitamente in 5 minuti di barca per gli ospiti dell’hotel. Immerso in un rigoglioso giardino tropicale e punto di partenza ideale per esplorare l’arcipelago di Nosy Be, l’Atlantis Club Armonia Corail Noir è a completa gestione italiana e garantisce un elevato standard culinario. La struttura dispone di 26 camere classic, 9 bungalow, due suite disposte su due piani, ed una exclusive villa di 250 mq posizionata fronte mare. Tutte le camere sono state recentemente rinnovate e dispongono di tutti i comfort. Un ristorante principale e un bar sono i luoghi dove usufruire del trattamento di Soft All inclusive che include cocktail di benvenuto, colazione a buffet, late breakfast, pranzo e cena serviti al tavolo, una cena di arrivederci malgascia, bevande, tea time e snack time. La struttura offre inoltre due piscine, il centro diving Aqua gestito da istruttori italiani, che permetterà agli ospiti di scoprire le bellezze sottomarine e di conseguire i brevetti. Completano l’offerta sul Madagascar tre tour di 4, 5 oppure 7 notti alla scoperta dell'isola grande che, come sottolinea Sam Moukrim - responsabile programmazione e vendite - «continua a mandare segnali positivi, affermandosi tra le nostre mete più richieste».   [post_title] => I Viaggi di Atlantide, nuovo Atlantis Club in Madagascar [post_date] => 2017-04-21T16:02:33+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492790553000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276304 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Qatar Tourism Authority prenderà parte all’Arabian Travel Market in programma dal 24 al 27 aprile 2017 a Dubai, con una delegazione di 38 partner fra hotel, tour operator e altri operatori dell’industria turistica, il 26% in più rispetto allo scorso anno. Principale piattaforma del Medio Oriente per gli operatori dell’industria del turismo, l’Arabian Travel Market è un’opportunità unica per il Qatar per evidenziare i suoi più recenti sviluppi turistici e l’offerta di nuovi prodotti e ospitalità. Allo stand i visitatori potranno scoprire le ricchezze del Paese attraverso attività esperienziali e ampliare la conoscenza sulle migliori strutture alberghiere di lusso, attrazioni culturali, intrattenimento per le famiglie, eventi e festival. Inoltre l'ente e Qatar Airways annunceranno una nuova iniziativa per attrarre un numero sempre maggiore di passeggeri in stop-over e agevolare il loro soggiorno nel Paese. Hassan Al Ibrahim, chief tourism development officer di Qta, ha affermato: «Il 2016 è stato un anno di importanti sviluppi, anche per la semplificazione delle procedure per l’ottenimento del visto e siamo lieti di condividere le opportunità create dall’accesso facilitato alla destinazione con i visitatori e i partner durante questo importante evento. Siamo molto soddisfatti che una delegazione così ampia del settore privato voglia mostrare l’unicità e la diversità dei prodotti turistici del Qatar».  Il Paese si prepara intanto ad ospitare l'Unwto World Tourism Day sul tema “Sustainable Tourism - A Tool for Development”, che si terrà a Doha in settembre. [post_title] => Il Qatar partecipa all'Arabian Travel Market di Dubai [post_date] => 2017-04-21T15:58:21+00:00 [category] => Array ( [0] => estero ) [category_name] => Array ( [0] => Estero ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492790301000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276256 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => All’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna l’imbarco del bagaglio avviene in self-service in meno di un minuto grazie ai terminali Scan&Fly bag drop di Sita, specialista IT nel settore del trasporto aereo. L’aeroporto di Bologna è il primo scalo italiano a installare i terminali Scan&Fly di Sita; inizialmente proposto ai passeggeri Ryanair – che presso lo scalo opera su più di 20 destinazioni con 170 voli alla settimana – l’uso della nuova tecnologia self-service sarà poi esteso alle altre aerolinee. Le unità Scan&Fly ampliano le opzioni self-service di Sita a Bologna, dovec all’inizio di quest’anno sono stati introdotti gli e-Gate automatizzati per i controlli di frontiera, permettendo ai passeggeri un transito senza intoppi, completamente automatizzato.  Nazareno Ventola, Ceo dell’Aeroporto di Bologna, ha dichiarato: «Con oltre 7 milioni di passeggeri, nel 2016 l’aeroporto di Bologna è stato lo scalo a più rapida crescita fra i 15 più trafficati d’Italia; in otto anni abbiamo visto il volume del traffico crescere a un ritmo di due volte più rapido di quello registrato in media negli altri scali nazionali. La tecnologia è un supporto indispensabile per fare fronte a questi numeri. La soluzione di Sita per l’imbarco bagagli self-service è l’ultima di una serie di opzioni che stiamo sviluppando per offrire ai passeggeri un’esperienza di viaggio positiva, senza intoppi né sforzi, con un diretto beneficio sulle operazioni delle compagnie aeree e sulla gestione dei flussi di viaggiatori». [post_title] => Imbarco bagagli self service firmato Sita all'aeroporto di Bologna [post_date] => 2017-04-21T13:46:19+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492782379000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276233 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => AccorHotels aprirà a Dubai la più grande struttura al mondo a marchio Mercure. Il gruppo ha infatti ampliato e trasformato un’esistente struttura di sua proprietà in Sheikh Zayed Road - una delle strade più scenografiche di Dubai – nel Mercure Dubai Barsha Heights Hotel Suites & Apartments. L'apertura è prevista il 19 maggio 2017. Sono state rinnovate 120 esistenti camere che saranno adattate agli standard del marchio e uniranno il design classico a un’estetica moderna e contemporanea. La seconda fase dell'intervento prevede il miglioramento di camere e servizi aggiuntivi per soddisfare gli standard internazionali di AccorHotels, portando la categoria dell’hotel da 4 a 5 stelle per le suite. I lavori di trasformazione e rinnovamento saranno completati entro la fine del 2018, quando l'hotel conterà 1.015 camere. «Con questa operazione di rebranding miriamo a rivitalizzare una proprietà simbolo negli Emirati, grazie ai rigorosi standard qualitativi del marchio Mercure - ha spiegato Olivier Granet, managing director & coo di AccorHotels Medio Oriente e Africa -. Questo è indice dell’impegno del gruppo nell’espandere la propria presenza in ogni segmento mercato, così da soddisfare le aspettative degli ospiti. Con il Mercure Dubai Barsha Heights Hotel Suites & Apartments speriamo di colmare il vuoto nel mercato dell’ospitalità che si registra specialmente negli Eau, anche in vista del loro obiettivo di attrarre 20 milioni di visitatori entro il 2020». Ad oggi AccorHotels conta 38 strutture negli Emirati Arabi, a cui se ne aggiungono 22 in fase di sviluppo. In Medio Oriente il gruppo è presente con 94 hotel per un totale di 28.500 camere in strutture che vanno dal lusso al segmento economy. Il network regionale del gruppo è destinato a raddoppiare con l’aggiunta di altre 26.800 camere circa. [post_title] => AccorHotels apre a Dubai il più grande Mercure del mondo [post_date] => 2017-04-21T11:24:02+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492773842000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276217 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Al via gli appuntamenti formativi Welcome Travel. Il network è infatti partito con il percorso “We Training”, dedicato alle agenzie del network che prevede oltre 30 incontri in tutta Italia e che termineranno a Genova il 19 maggio. Un ricco programma di formazione attivato a favore di chi, ogni giorno, opera sul campo e richiede di aggiornare le proprie conoscenze e acquisire nuove competenze. Le tappe, infatti, sono state studiate in modo da coprire in maniera capillare il territorio nazionale con l’obiettivo di raggiungere le agenzie con location molto vicine a loro, agevolandole così negli spostamenti per le trasferte. Una formula voluta e pensata proprio per dare la possibilità anche agli addetti alle vendite di partecipare agli incontri. «Il nostro intendimento non è solo quello di mettere a disposizione formule di vendita più competitive e iniziative finalizzate ad attrarre nuovi clienti presso le agenzie del network - commenta Massimo Segato, direttore rete indiretta e sviluppo -, ma soprattutto quello di aiutare i colleghi che lavorano in agenzia a sfruttare quanto più possibile queste opportunità. Durante i We Training, cui partecipano addetti vendita di quasi tutte le agenzie del network, abbiamo la possibilità di entrare nei particolari e, grazie all’interazione con i presenti, stimolare l’emulazione delle esperienze più positive in termini di redditività per il punto vendita e capacità di catalizzare l’attenzione di nuovi clienti». Focus dei We Training la condivisione di tutti gli strumenti di comunicazione e marketing messi a disposizione delle agenzie partner. Fra tutti spicca WElgo!, strumento di ricerca pacchetti che sarà spiegato nel dettaglio e Digital Signage, il totem digitale per il punto vendita, ricco di contenuti promozionali aggiornati e gestiti a livello centralizzato. [post_title] => Welcome Travel: al via la formazione con i “We Training” [post_date] => 2017-04-21T09:59:18+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492768758000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276207 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Inaugurazione ufficiale, oggi alle 16 italiane, per il Kandima Maldives, un modo nuovo per vivere le “nuove Maldive”. Il concetto dell’hotel, che si trova sull’atollo di Dhaalu, a soli 30 minuti di volo dall'aeroporto internazionale di Male, è offrire agli ospiti l’opportunità di vivere concetto di vacanza innovativo. Il resort si sviluppa su di un isola lunga circa 3 km, una delle più grandi, con 274 camere di varie tipologie, e più che una semplice vacanza al mare, rappresenta un'esperienza di totale relax e spensieratezza per gli adulti, oltre ad offrire un’ infinità di divertimenti per i bambini. Non si dimenticano gli sport acquatici in un ambiente sicuro e protetto che gode di un’eterna estate con il sole tutto l’anno. Potremmo definirlo un resort intelligente, spazioso e… “so stilish”. Offre una scelta fra 274 studio dal design elegante oltre a ville overwater o beach, direttamente sulla spiaggia, con 11 diverse categorie tra cui scegliere. Tutte le ville dispongono di terrazza privata con vista sull’infinito paesaggio tropicale. Le loro posizioni, nei diversi punti lungo l'isola che si sviluppa su 3 km, costituiscono le sistemazioni ideali per i viaggi di nozze, per le coppie in cerca di privacy o ancora per le famiglie così come per i gruppi di amici in cerca di una vacanza più dinamica. Kandima Maldives è la prima proprietà del gruppo Pulse Hotels & Resorts, società di investimenti specializzata nello sviluppo di resort e altre attività collaterali nel turismo maldiviano, la cui filosofia commerciale innovativa per lo sviluppo di hotel e resort si basa su sistemi interattivi intelligenti e funzionali. La mission aziendale è fuggire dall’ordinario e fornire concetti di vacanza alternativi, ai livelli più alti. [post_title] => Kandima Maldives: oggi il giorno dell'inaugurazione [post_date] => 2017-04-21T09:47:39+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492768059000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276181 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Italo lancia “2 poltrone per 1”, l’iniziativa dedicata a tutti gli iscritti Italo Più e Italo Più Privilege che consente di andare al cinema in due acquistando un solo biglietto. A Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Salerno, Verona e Padova tutti gli iscritti al programma fedeltà possono recarsi nei cinema che aderiscono all’iniziativa per assistere alla proiezione delle ultime uscite cinematografiche. Partecipare è molto semplice. Basterà recarsi sul sito italotreno.it, entrare nella pagina dedicata all’iniziativa “2 poltrone per 1” e compilare l’apposito form inserendo i propri dettagli personali, il codice Italo Più e il nome del cinema presso cui si vuole assistere alla proiezione del film. A registrazione effettuata si riceverà un codice che, mostrato presso la biglietteria del cinema unitamente a un documento d’identità e alla propria carta Italo Più o Italo Più Privilege (o mail di avvenuta iscrizione al programma), verrà convertito in un biglietto omaggio, a fronte dell’acquisto di un biglietto intero. Si parte il 22 e 23 aprile con la proiezione,  nelle sale Uci Cinemas aderenti, di Boston-Caccia all’uomo, il nuovo film con Mark Wahlberg, John Goodman e Kevin Bacon, un action movie basato su un fatto realmente accaduto, l'attentato alla Maratona di Boston del 15 aprile 2013. L’iniziativa “2 poltrone per 1” si rinnova ogni mese con nuove proposte cinematografiche che saranno presentate di volta in volta sul sito italotreno.it. [post_title] => Cinema gratis per gli iscritti ai club Italo Più [post_date] => 2017-04-20T15:23:36+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492701816000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276176 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => In occasione dei ponti del 1° maggio e del 2 giugno, il gruppo Hit propone un volo diretto dalla Sicilia a Lubiana, capitale della Slovenia, abbinato ad un soggiorno di 3 notti in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione, in una località a scelta tra Kranjska Gora, Šentilj e Nova Gorica. Si parte da Palermo in occasione del ponte del 1° maggio (28 aprile/1 maggio) oppure da Catania per il ponte del 2 giugno (1/4 giugno). A Kranjska Gora, famosa località sciistica che ospita ogni anno le gare di coppa del mondo, la parola d’ordine è benessere, con i trattamenti dell’unica Glacial Spa della Slovenia. Situata presso il Resort Špik, la Glacial Spa sfrutta le proprietà dell’acqua di origine glaciale custodita nel sottosuolo e promette di rigenerare il fisico e la mente, riportando il corpo al suo stato di equilibrio naturale. Il tutto abbinato, per chi lo desidera, a specifici regimi alimentari detox e alla possibilità di partecipare a innumerevoli attività nella natura: dal ciclismo alle passeggiate, fino alla meditazione. E mentre i genitori si dedicano al relax, un miniclub si prende cura degli ospiti più piccoli, portandoli a visitare il Paese di Kekec, nascosto tra i boschi del parco del Tricorno. Gli appassionati di enoturismo possono invece optare per Šentilj, nel cuore della Stiria, lungo le strade del vino che collegano la Slovenia con l’Austria. Qui si possono visitare cantine vinicole a conduzione familiare dove si producono Riesling Italico, Sauvignon, Traminer, Moscato Giallo, Sylvaner Verde e Pinot Grigio. Una proposta rivolta anche ai giovani e agli sportivi, perfetta per chi desidera visitare Maribor, la seconda città più grande e famosa della Slovenia, o rilassarsi alle terme di Rogaška Slatina, le più antiche del Paese, distanti meno di un’ora. Infine Nova Gorica, che tra la fine di aprile e i primi giorni di giugno ospita un festival dedicato alle rose  con appuntamenti culturali, mostre e vernissage a tema, visite guidate al roseto Bourbon e agli altri roseti della città. Nei ristoranti dei centri Hit Casinos Perla e Park si possono assaggiare piatti a base di rose, mentre nella Spa Perla è possibile sperimentare le proprietà lenitive dell’olio di rose. Nelle immediate vicinanze di Nova Gorica si trovano le regioni vinicole del Carso, del Vipacco e il Collio Sloveno, che la Cnn ha inserito tra le 11 regioni vitivinicole mondiali da visitare. [post_title] => Gruppo Hit, voli diretti Sicilia-Slovenia per i ponti di primavera [post_date] => 2017-04-20T15:09:23+00:00 [category] => Array ( [0] => alberghi ) [category_name] => Array ( [0] => Alberghi ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492700963000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 276157 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Indicatori in positivo nel bilancio 2016 della società di gestione degli aeroporti di Verona e Brescia. L'assemblea degli azionisti di Catullo Spa ha infatti approvato il bilancio con ricavi totali a livello consolidato per 40,9 milioni di euro, il 6% in più rispetto all’esercizio precedente, grazie soprattutto all’aumento del traffico. L'ebitda, pari a 8 milioni di euro, evidenzia un incremento di 2 milioni di euro rispetto al 2015 e un’incidenza sui ricavi totali in miglioramento di 4 punti percentuali rispetto l’anno scorso. Il risultato consolidato prima delle imposte risulta positivo per 0,6 milioni di euro dopo dieci anni di risultati negativi (il 2015 si era chiuso con un risultato ante imposte negativo per 3,3 milioni di euro), con una crescita di 3,9 milioni di euro rispetto allo scorso esercizio. L'utile netto utile netto di gruppo risulta pari a € 0,5 milioni, +20% rispetto al risultato 2015. Nel dettaglio, l'aeroporto di Verona ha movimentato 2,8 milioni di passeggeri (+8,8%); i volumi di crescita stanno registrando nel primo trimestre del 2017 un +11%, in ulteriore crescita rispetto ai primi tre mesi dell’anno precedente. La merce movimentata è stata pari a 28,9 mila tonnellate, 24.500 delle quali gestite da Brescia Montichiari che, pur risentendo della riduzione dei volumi postali, ha sviluppato la sua vocazione di scalo dedicato al traffico cargo in un processo che ha portato all’introduzione a metà marzo 2017 dei voli all-cargo su Hong Kong operati da Silk Way Italia. [post_title] => Catullo Spa archivia in positivo il bilancio 2016 [post_date] => 2017-04-20T14:23:05+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1492698185000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti