19 July 2019

Bless Hotel Madrid entra a far parte dei Leading Hotels of the World

[ 0 ]

Palladium Hotel GroupBless Hotel Madrid fa il suo debutto tra i Leading Hotels of the World. La struttura spagnola è parte del nuovo brand di Palladium Hotel Group e aprirà i battenti nel gennaio 2019. 
L’hotel dispone di 111 camere dotate delle più avanzate tecnologie e comfort. Tra esse, 15 suite tra cui Bless Your Couture, con terrazza e vasca idromassaggio; Bless Your Divinity, con una lounge indipendente e vedute della via Velázquez; Bless Your Instincts, con vista sul giardino interno; e Bless Your Savage Mind. 
 «I Leading Hotels of the World sono lieti di dare il benvenuto al Bless Hotel Madrid nella nostra collezione di prestigiose proprietà – dichiara Deniz Omurgonulsen, vp membership, The Leading Hotels of the World -. Siamo entusiasti di ampliare ulteriormente il nostro portfolio di proprietà spagnole con il Bless Hotel Madrid, operativo da gennaio 2019. Crediamo che lo stile unico dell’hotel, la cucina di livello internazionale e il servizio personalizzato e impeccabile saranno molto graditi dai viaggiatori affezionati a Leading Hotels». L’hotel parteciperà al loyalty program dei Leading Hotels, Leaders Club. Il programma è stato recentemente ridisegnato e amplifica i rapporti curati dai Leading Hotels tra viaggiatori e albergatori.




Articoli che potrebbero interessarti:

Array ( [0] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353745 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Federico Lucarelli legale di Fiavet nazionale e in rappresentanza dell'associazione degli adv ha partecipato all'audizione  dalla Commissione X della Camera dei deputati, in relazione al Disegno di legge C. 1698 “Delega al governo in materia di turismo”, promosso dal ministro del turismo Gian Marco Centinaio, per intervenire con Decreti delegati su aspetti nodali della normativa di settore, che rappresentando una risorsa chiave del Paese necessita della giusta attenzione e di un efficace rilancio. Fiavet ha evidenziato ai deputati l’importanza di due tematiche che rientrano nell’oggetto della delega. Da una parte la necessità, non più rinviabile, di adottare una riforma organica e completa delle professioni turistiche, tra cui la figura del direttore tecnico di agenzia di viaggi, essendo rimasta inattuata la previsione dell’art. 20 del Codice del Turismo del 2011, che ha lasciato un quadro normativo regionale datato e frammentario, oltre a causare una stasi degli esami di abilitazione dei nuovi direttori tecnici. Si rende quindi fondamentale l'emanazione della normativa che fissi i requisiti professionali uniformi a livello nazionale, previa intesa con la Conferenza permanente Stato–Regioni e provincie autonome Dall'altra l'improrogabile esigenza di mettere in atto concrete misure di contrasto a forme di abusivismo nel comparto dei viaggi organizzati, attraverso l’accoglimento dell’emendamento che chiede di potenziare e implementare il portale Infotrav, data base pubblico già esistente e che raccoglie tutte le agenzie di viaggio regolarmente abilitate ad esercitare sul territorio nazionale. Attraverso l’implementazione dello stesso, anche con i dati delle associazioni no-profit, che le regioni hanno abilitato a organizzare viaggi per i propri Associati, si verrebbe a creare un unico riferimento per tutti i soggetti legalmente operanti, ai quali si potrebbe assegnare un Codice identificativo nazionale (Cin), così come prevede lo stesso disegno di legge per il comparto ricettivo. Ciò consentirebbe alle Istituzioni e alle forze di polizia che vigilano e reprimono gli abusi nel settore di verificare, tramite i dati obbligatoriamente pubblicati dai soggetti operanti sui siti e-commerce, o dall’esame dei voucher e della documentazione consegnata alla clientela, l’esistenza del Cin. Uno strumento di grande deterrenza e di facile e immediato utilizzo per verifiche e controlli nei confronti di soggetti abusivi, che sottraggono ogni anno 800 milioni di fatturato al mercato agenziale. [post_title] => Fiavet in audizione al Parlamento. Obiettivi: riformare i direttori tecnici e l'abusivismo [post_date] => 2019-05-30T12:23:08+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218988000 ) ) [1] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353679 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Tutti gli indicatori lo confermano: gli italiani sono sempre più affezionati ai loro amici a 4 zampe. Secondo l’indagine Eurispes 2019 un terzo della popolazione vive con almeno un animale domestico, tendenzialmente cani e di gatti, e il 76,8% dei proprietari li considera a tutti gli effetti membri della famiglia. Un legame affettivo sempre più diffuso, che trova riscontro anche in ambito turistico. Sono infatti 7 milioni i “pet” che viaggiano ogni anno con la famiglia con cui vivono, afferma il rapporto Assalco del 2018, e quasi la metà dei proprietari (il 46%) ammette di scegliere destinazioni che siano pet welcoming. Non è un caso che questa tendenza abbia un impatto significativo anche sul numero di strutture ricettive che ospitano gli animali domestici, in crescita addirittura del 90% in alcune località della Riviera Romagnola. Da quest’anno Cervia, con Milano Marittima e tutto il territorio comunale, può dirsi ufficialmente Comune Pet Friendly. Il Comune di Cervia, Inodorina e Confesercenti hanno unito le forze per rendere il territorio sempre più accogliente nei confronti di cittadini e turisti proprietari di animali. Negozi, bar e ristoranti, spiagge e hotel del territorio sono infatti sempre più attrezzati per ospitare gli amici a 4 zampe, anche grazie al contributo di Confesercenti e Pet Village, azienda ravennate proprietaria del brand Inodorina. Se l’associazione ha raccolto la disponibilità di pubblici esercizi e strutture ricettive, Inodorina ha investito in interventi per rendere l’intera località turistica pet friendly. Tra le facilitazioni messe in campo figurano i dispenser con sacchetti igienici dislocati sul lungomare e in centro, importanti interventi di sostegno al canile cittadino e il miglioramento delle aree di sgambamento presenti sul territorio. Le attività commerciali che aderiscono al progetto “Cervia Milano Marittima Pet Friendly con Inodorina” partecipano alla realizzazione del programma distribuendo a cittadini e turisti materiali promozionali e di supporto all’iniziativa, tra cui un kit di benvenuto per gli animali. Sul fronte comunicazione sono previsti sito web e pagine social dedicati, su cui sarà possibile restare aggiornati sulle tante iniziative in programma durante la stagione estiva, come le sfilate amatoriali per gli amici a 4 zampe e l’organizzazione di spazi di accoglienza pet friendly in occasione di eventi già inseriti in calendario. [post_title] => Cervia e Milano Marittima: due località balneari amiche degli animali [post_date] => 2019-05-30T12:12:04+00:00 [category] => Array ( [0] => incoming ) [category_name] => Array ( [0] => Incoming ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218324000 ) ) [2] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353731 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Silversea sempre un passo avanti. Per Grand Prix di Monaco di F1 2020, sarà infatti riproposta agli ospiti di Silver Spirit l’esperienza esclusiva ed unica vissuta quest’anno dai crocieristi di Silver Shadow l’opzione di assistere alla gara da una postazione privilegiata e di godere di una serie di altri benefit esclusivi.  Per assicurarsi un "posto in prima fila" sarà possibile scegliere una delle due crociera che includono lo scalo a Montecarlo  e l’optional Grand Prix: Venezia - Barcellona dal 5 maggio al 26 maggio 2020 e Roma - Barcellona dal 17 al 26 maggio. «Con questa opzione unica nel suo genere, consentiamo ai nostri ospiti di godere di un evento sportivo conosciuto in tutto il mondo, inimitabile per fascino e prestigio - afferma Adria Bono, senior director destination experiences di Silversea -. E tutto questo da una postazione privilegiata: anche così si va più in profondità nell’essenza di un luogo» . Per quanti prenoteranno  entro il 28 giugno 2019, sarà riservato un bonus del 10% sul prezzo complessivo. «Accogliere i nostri ospiti in un luogo così esclusivo per una delle più incredibili occasioni sportive del mondo testimonia la qualità delle esperienze offerte da Silversea - afferma Peter Shanks, managing director di Silversea per Regno Unito, Irlanda, Medio Oriente e Africa, che era presente all’eveto - Questa villa di quattro piani affacciata sul tracciato è il luogo perfetto per godersi la gara. Tutte esperienze uniche vissute dai nostri ospiti. I feedback sono stati fantastici e non vediamo l'ora di ripetere l'esperienza il prossimo anno in occasione del Gran Premio di Monaco 2020! » . [post_title] => Silversea sulla griglia di partenza al Grand Prix di Monaco 2020 [post_date] => 2019-05-30T12:08:10+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218090000 ) ) [3] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353736 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Travelport implementerà dal 1° giugno un nuovo codice di prenotazione per i passeggeri aerei con genere non binario. Il nuovo codice offre la possibilità di scegliere “X”, invece che “M” or “F”, quando al passeggero sono richieste informazioni personali più approfondite. Queste informazioni sono necessarie per i viaggiatori diretti o in transito in Algeria, Canada, Cina (eccetto Hong Kong), Iran, Giamaica, Giappone, Kenya, Messico, Marocco, Pakistan, Sud Africa, Spagna, Siria, Thailandia, USA e Emirati Arabi Uniti. Travelport si impegna a rendere il codice disponibile a tutte le 480 compagnie aeree presenti sulla sua piattaforma che scelgano di adottarlo. Alcune di queste come United, American Airlines e Delta hanno confermato che si stanno preparando per rendere la nuova opzione di codice disponibile. Ci aspettiamo che altri seguano l’esempio. La possibilità di scegliere “X” dovrà trovare corrispondenza sul passaporto o documento di identità del passeggero. Argentina, Australia, Canada, Danimarca, Germania, India, Irlanda, Malta, Nuova Zelanda, Nepal, Paesi Bassi e Pakistan già mettono a disposizione una terza opzione oltre a “M” o “F” sui passaporti, una “X” nella maggior parte dei casi. I passaporti X sono approvati dall’ICAO, l’agenzia delle Nazioni Unite che regola il traffico aereo internazionale. Commentando l’introduzione del nuovo codice, Gordon Wilson, presidente e ceo di Travelport, ha detto «In quanto compagnia che si impegna per far valere la diversità e nella promozione dei viaggi per tutti, siamo entusiasti dell’introduzione del nuovo codice per passeggeri con genere non binario. Speriamo che altre compagnie aeree offrano questa scelta in modo da far sentire i loro clienti rispettati e benvenuti. Per noi questa “X” è un voto per la diversità, la dignità e il rispetto».   [post_title] => Travelport: nuovo codice di prenotazione per passeggeri con genere non binario [post_date] => 2019-05-30T12:07:42+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559218062000 ) ) [4] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 353724 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Lo split ticket e la nuova funzionalità Easy Book Pro, che consente alle adv di realizzare pacchetti per i propri clienti usufruendo dell'organizzazione tecnica di Easy Market. Sono le novità 2019 della società romagnola di distribuzione di servizi turistici rivolti alle agenzie. A ciò si aggiunge inoltre l'annuncio di Revolution 2020: un investimento da oltre 300 mila euro che punta a migliorare sensibilmente la piattaforma Easy Market, grazie a un'interfaccia completamente nuova, più veloce e intuitiva e con un aspetto e un "feeling" assolutamente diverso rispetto a quella attuale. «E' un progetto molto importante, che cominceremo a testare con alcune adv selezionate a partire già dal prossimo mese di giugno», ha spiegato Massimiliano Renzi a margine dell'evento Revolution Spring Thai, realizzato a Milano dalla stessa Easy Market, in collaborazione con Amazing Thailand e Thai Airways. «Lo split ticket riguarda invece la possibilità di visualizzare e di acquistare dai gds i voli di andata e ritorno in maniera separata, e non più solo combinati secondo gli schemi imposti dalle compagnie e dagli stessi global distribution system - ha aggiunto il direttore commerciale di Easy Market -. Più importante ancora è però forse la funzione Easy Book Pro, che abbiamo sviluppato per venire incontro alla nuova normativa pacchetti in vigore dallo scorso 1° luglio. In questo modo, gli agenti hanno la tranquillità di lavorare nel pieno rispetto delle regole. Per intenderci, con questo sistema è un po' come se le adv agissero da product manager poggiando sull'organizzazione tecnica della nostra società. L'applicazione che abbiamo rilasciato da poche settimane è solo la versione 1.0. L'obiettivo è arrivare presto alla 4.0, che consentirà agli agenti di rimodulare i pacchetti già preparati, cambiandone semplicemente le date e ottenendo le nuove quotazioni in tempo reale». [post_title] => Easy Market annuncia la nuova piattaforma Revolution 2020 [post_date] => 2019-05-30T12:00:31+00:00 [category] => Array ( [0] => mercato_e_tecnologie ) [category_name] => Array ( [0] => Mercato e tecnologie ) [post_tag] => Array ( [0] => in-evidenza ) [post_tag_name] => Array ( [0] => In evidenza ) ) [sort] => Array ( [0] => 1559217631000 ) ) [5] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 349863 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Avianca Holdings S.A., il gruppo aeronautico colombiano rappresentato in Italia da Mst gsa, ribadisce con una nota ufficiale il fatto di essere una realtà ben distinta da  Avianca Brasil, che recentemente ha messo a terra i due terzi della flotta, cancellando numerosi voli. «Avianca Brasil è un’entità ben distinta e separata dal punto di vista societario, finanziario e operativo dalla holding basata a Bogotà che comprende al suo interno Avianca Colombia». «La situazione in cui versa Avianca Brasil sta causando ad Avianca Colombia un danno d’immagine, generando nel mercato inutili ed ingiustificati allarmismi sulla piena operatività dei voli della nostra compagnia» ha sottolineato il management di Avianca Holdings nel corso di un incontro avvenuto ieri davanti alla U.S. Securities Exchange Commission della Borsa di New York, dove il vettore è quotato. Avianca Brasil, in precedenza conosciuta come Ocean Air, può utilizzare il brand Avianca in virtù di un accordo esclusivamente di tipo commerciale siglato nel 2010 con Avianca Holdings S.A. Le società che fanno parte di Avianca Holdings S.A. sono le seguenti: Aerolíneas Galápagos, S.A. Aerogal; Aerovías del Continente Americano S.A.; Grupo Taca Holdings Limited; Líneas Aéreas Costarricenses, S.A.; Taca International Airlines, S.A.; Latin Airways Corp. Tampa Cargo S.A.S; LifeMiles B.V; Technical and Training Services, S.A. de C.V.; Avianca, Inc. Avianca Holdings S.A. è una compagnia membro di Star Alliance che, con una flotta di oltre 180 aeromobili, di ultima generazione serve un network di già di 100 destinazioni in 28 Paesi tra Americhe, Caraibi e Europa. Durante la stagione estiva, saranno 52 i voli settimanali che Avianca Holdings S.A. opererà da quattro aeroporti europei (Barcellona, Londra Heathrow, Madrid, Monaco di Baviera) alla volta di tre città colombiane (Bogotá, Cali e Medellin). I collegamenti sono tutti operati con una flotta di Boeing 787-8 Dreamliner, Dall’Italia, è possibile raggiungere gli hub di Madrid, Barcellona e Londra grazie agli accordi con Iberia, Alitalia e British Airways da Milano, Roma, Torino, Venezia, Bologna. L'aeroporto di Monaco di Baviera, grazie agli accordi di avvicinamento siglati con Lufthansa, può essere raggiunto da Milano (Linate e Malpensa), Roma, Torino, Genova, Napoli, Bari, Bergamo, Bologna, Firenze, Pisa, Trieste, Venezia e Verona. I voli operati da Avianca Holdings S.A. sono presenti su tutti più importanti gds e sono acquistabili presso le agenzie di viaggi o al Call Center di Mst gsa. [post_title] => Avianca Holdings S.A. precisa: «Avianca Brasil non è parte del nostro gruppo» [post_date] => 2019-04-30T12:30:55+00:00 [category] => Array ( [0] => trasporti ) [category_name] => Array ( [0] => Trasporti ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1556627455000 ) ) [6] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 338030 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => Il 2018 è stato un altro anno d’oro per il comparto degli agriturismi in Italia. Secondo l’annuale Osservatorio di Agriturismo.it, che ha analizzato i risultati del settore sia per la parte relativa alla ricettività sia per quella della ristorazione, la domanda ha registrato un nuovo aumento rispetto all’anno scorso, segnando una crescita del 12%. A questo incremento di interesse e richieste ha fatto eco un’offerta che, su base annuale, risulta in aumento del 13%. Sul totale della domanda rimane stabile la fetta di utenti stranieri che, nel 2018, hanno rappresentato un terzo delle richieste arrivate alle strutture. Se tedeschi e svizzeri sono sempre in testa per il volume di domanda proveniente dai loro Paesi, salta ancora all’occhio l’ulteriore aumento del pubblico americano che, rispetto al 2017, è cresciuto del 23%. Guardando ai soggiorni prenotati, gli italiani scelgono l’agriturismo per una permanenza media di 3 notti con una spesa media di 35 euro a persona a notte. È di poco superiore la durata della vacanza di chi arriva dall’estero, che prenota mediamente per 4 giorni e spende il 14% in più degli italiani (40 euro a notte a persona). La Toscana si conferma regina assoluta del settore degli agriturismi: da sola attira il 27,4% della domanda totale arrivata al portale. La seconda regione più richiesta è la Lombardia, dove il settore della ristorazione ha portato a un vero e proprio boom di richieste per gli agriturismi che, in un anno, hanno raccolto oltre il 40% di richieste in più rispetto all’anno scorso. Le altre regioni della top 5 hanno ricevuto insieme quasi il 25% delle richieste e sono l’Umbria, il Veneto e la Puglia, che chiude la classifica a pari merito con il Trentino Alto Adige.  «Il trend più rilevante che caratterizzerà il 2019 degli agriturismi italiani riguarda il comparto della ristorazione, vale a dire il giro d’affari generato da chi sceglie queste strutture per pranzi, cene, eventi aziendali o cerimonie – dichiara Francesco Lorenzani, ceo di Feries Srl, società di cui fa parte Agriturismo.it – Gli agriturismi intesi come strutture ricettive si sono ritagliati un’importante fetta del mercato turistico del nostro Paese e continueranno a fare bene anche quest’anno in quanto formula unica dell’Italia. La vera scommessa risiede nella ristorazione, comparto che è cresciuto del 5% in un anno». [post_title] => Agriturismo, boom di richieste nel 2018. In testa la Toscana [post_date] => 2019-01-30T12:59:34+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1548853174000 ) ) [7] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 338054 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] =>   Quest’anno, come in passato,  le Isole Eolie parteciperanno alla Borsa Internazionale del Turismo con un proprio stand. L’arcipelago eoliano continua a puntare sull’immagine che ormai da 10 anni porta in giro per il mondo, attraverso azioni di promozione online e offline. Al logo creato dal maestro Castellano già negli anni 70, sono stati affiancati i sette temi riferiti alle principali attrazioni turistiche delle Isole Eolie: mare, vulcani, trekking e natura, storia, tradizioni popolari, eventi culturali ed enogastronomia. Questi, saranno illustrati sia attraverso la brochure istituzionale che sarà distribuita presso lo stand che attraverso il portale delle Isole Eolie www.loveolie.com. L’obiettivo rimane quello di puntare sugli elementi distintivi della variegata offerta turistica eoliana, integrando l’attrattiva mare, ormai consolidata, con i numerosi elementi che la caratterizzano per aggredire specifiche nicchie di mercato inspirate al trekking, allo studio e alla ricerca, all’esplorazione di percorsi alternativi, a creare occasioni per scambi e relazioni genuine, ad esplorare i sapori di ricette e produzioni locali.  Nell’occasione, i Comuni eoliani hanno risposto all’appello della Federalberghi Isole Eolie che in collaborazione con la Aeolian Islands Destination Marketing Company ha di recente organizzato anche gli stand di Rimini, presso il TTG e di Londra, al World Travel Market.     [post_title] => Isole Eolie, in Bit con azioni mirate di promozione [post_date] => 2019-01-30T12:54:33+00:00 [category] => Array ( [0] => enti_istituzioni_e_territorio ) [category_name] => Array ( [0] => Enti, istituzioni e territorio ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1548852873000 ) ) [8] => Array ( [_index] => travelquotidiano [_type] => post [_id] => 338095 [_score] => [_source] => Array ( [blog_id] => 1 [post_content] => India, Indocina, Cina, Giappone e, per la prima volta nella programmazione di King Holidays, Indonesia e Malesia: è un Oriente ricchissimo di novità quello proposto dal to nella nuova edizione del catalogo, valida fino a ottobre 2019, già disponibile in tutte le agenzie di viaggio. L’Oriente sta assumendo un peso sempre più rilevante nello scacchiere del lungo raggio e continua a registrare tassi di crescita a doppia cifra. Oltre a Malesia e Indonesia, quest’anno il to presenta tanti nuovi itinerari nelle destinazioni consolidate, a cominciare da Indocina e Giappone, con un focus sui soggiorni mare alle Maldive e in Thailandia. In India abbiamo è previsto anche uno speciale di 13 giorni dedicato al Kumbh Mela. «Le nostre proposte hanno un duplice denominatore comune – commenta Barbara Cipolloni, product manager King Holidays -. Da un lato l’assistenza qualificata dei nostri corrispondenti, che garantiscono la riuscita di ogni viaggio e sono pronti a intervenire in caso di necessità o imprevisti; dall’altro la convenienza: oltre a prezzi competitivi, abbiamo quote accessorie tra le più basse del mercato, specialmente sul lungo raggio». A ciò si aggiungono numerose offerte speciali da catalogo: advance booking, viaggi di nozze, gruppi da sei persone in su, sconti per i repeater e gli over 60. Novità assolute per King Holidays, Malesia e Indonesia vengono inserite in catalogo con un mix di circuiti itineranti e soggiorni mare nelle località più famose. Tante novità anche in Indocina, a cominciare dal Myanmar: sull’onda del successo del tour “Birmania Autentica”, proposto per la prima volta lo scorso anno, King Holidays raddoppia con “Birmania Classica e Golden Rock”. [post_title] => King Holidays rafforza l'Oriente con Indonesia e Malesia [post_date] => 2019-01-30T12:51:38+00:00 [category] => Array ( [0] => tour_operator ) [category_name] => Array ( [0] => Tour Operator ) [post_tag] => Array ( ) ) [sort] => Array ( [0] => 1548852698000 ) ) )

Clicca per lasciare un commento e visualizzare gli altri commenti